Home CASSIA Cassia, il Centro Artemisia Lab sempre al fianco della donna

Cassia, il Centro Artemisia Lab sempre al fianco della donna

Laboratorio Analisi Artemisia Lab Cassia San Godenzo
Laboratorio Analisi Artemisia Lab Cassia San Godenzo

La Rete dei Centri Clinici e Diagnostici Artemisia Lab sono da sempre considerati come un’eccellenza nel campo della prevenzione, cura e diagnosi delle patologie ginecologiche e della gravidanza, sempre in linea con le ultime novità in campo medico e con l’utilizzo di strumenti di ultima generazione.

Il servizio di Ginecologia e Ostetricia del nuovo centro Artemisia Lab – Cassia si avvale della collaborazione di un equipe di professionisti guidata dal Prof. Carlo De Angelis – Professore Aggregato presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Roma La Sapienza.

Ginecologia

L’attività ambulatoriale prevede percorsi clinico-diagnostici che includono visite ginecologiche e Pap test per la prevenzione e diagnosi del tumore del collo dell’utero, a cui seguono – in caso di riscontro positivo- indagini di secondo livello tramite la colposcopia ed eventuale biopsia mirata per l’ esame istologico.

Il cancro del collo dell’utero è tra i principali tumori che colpisce la popolazione femminile ed è il primo tumore ad essere riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità totalmente riconducibile ad un infezione, più precisamente dal Papillomavirus o HPV.

Il tumore del collo dell’utero può essere diagnosticato facilmente in fase iniziale o addirittura precancerosa attraverso l’esecuzione del Pap test.

Attualmente lo screening del cervicocarcinoma prevede la possibilità di eseguire il test per l’HPV, un test molecolare che ricerca il DNA di HPV definito ad alto rischio di sviluppo del tumore, permettendo così di “identificare” quella popolazione di donne a maggior rischio di tumore cervicale.

Presso il centro Artemisia Lab- Cassia è possibile effettuare – oltre al tradizionale Pap Test – sia l’HPV test che il Pap Test in fase liquida o THINPrep, esame che presenta una miglior sensibilità diagnostica.

In caso di positività al primo livello, la paziente viene indirizzata all’esecuzione della colposcopia, esame di secondo livello che consiste nell’osservazione del basso tratto riproduttivo (vulva, vagina e collo dell’utero) mediante uno strumento ottico – detto colposcopio – che ingrandisce e permette di osservare alcuni dettagli non visibili a occhio nudo anche grazie all’applicazione di una soluzione di acido acetico e successivamente una soluzione iodata.

Nel corso dell’esame, se lo specialista lo ritiene necessario può essere eseguita una biopsia mirata per l’esame istologico tramite un piccolo prelievo di tessuto.

Le prestazioni offerte dal centro includono la sonoisterografia e la sonoisterosalpingografia, due esami non invasivi e indolori che consentono uno studio accurato della cavità endometriale e dei rapporti con le salpingi (o tube).

La sonoisterografia viene eseguita introducendo un sottile catetere sterile monouso all’interno dell’utero, successivamente si inseriscono alcuni millilitri di soluzione salina che distendendo le pareti uterine permettendo – tramite ecografica – di visualizzare la cavità uterina, con l’eventuale riscontro di polipi, miomi, ispessimento endometriale o altre malformazioni.

Il timing ideale per l’esecuzione dell’esame è tra il 7° e il 10° del ciclo mestruale. La sonoisterosalpingografia – eseguita in modo analogo – permette inoltre di valutare i rapporti tra la cavità uterina e le salpingi, oltre la pervietà di quest’ultime.

I due esami vengono eseguiti in caso di sospetto diagnostico riscontrato al momento della visita ginecologica e all’ecografica e/o sospetto di infertilità/ sterilità rappresentando un primo importante step all’interno dei percorsi di procreazione medicalmente assistita.

E’  possibile eseguire monitoraggi follicolari – ovvero una serie di ecografie per lo studio e valutazione della maturazione dei follicoli ovarici- a seconda delle necessità della donna/ paziente.

Completano l’offerta ginecologica, le tradizionali ecografie pelviche transvaginali e transaddominali per la valutazione degli organi della cavità pelvica.

Gli esami qui illustrati possono essere eseguiti sia come prestazioni singole sia come esami all’interno di appositi pacchetti personalizzati.

L’ostetricia

Una branca importante della ginecologia è l’ostetricia.

La cura della gravidanza è da sempre uno dei punti salienti dell’offerta Artemisia. Per le donne in attesa, il centro Artemisia Lab di via Cassia offre percorsi gravidanza mirati che vanno dalle comuni analisi del sangue, fino alle più elaborate indagini genetiche.

In particolare, l’offerta per le future mamme include:

– Screening ecografico e/o biochimico multiplo e computerizzato per il calcolo del rischio di aneuplodia fetale nel primo trimestre di gravidanza (BI-TEST), con tempi brevi di risposta

– Test PRENATALE non invasivo per lo screening in gravidanza di anomalie cromosomiche fetali, che attraverso il prelievo di un piccolo campione di sangue consente di differenziare il DNA del bambino da quello della mamma. Nel pacchetto, è inoltre inclusa una consulenza genetica ed un ecografia ostetrica del I trimestre.

– Ecografia ostetrica del I trimestre
– Ecografia morfologica
– Ecocardio Fetale
– Ecografia del III trimestre per la valutazione dell’accrescimento fetale
– Ecografia con flussimetria materno-fetale.

Tutte le ecografie sono eseguite da un team di eccellenza – tra cui spicca il nome del Prof. Francesco Torcia – e con macchinari di altissima risoluzione.

E dopo la mamma il neonato

Artemisia Lab Cassia vuole inoltre andare incontro a tutte le necessità delle donne, in qualsiasi fase della vita riproduttiva esse siano, costruendo percorsi di cura personalizzati, restando sempre accanto alla futura mamma dal momento della prima BHCG fino anche dopo la nascita del bambino.

L’offerta per le future mamme non si ferma infatti alla gravidanza, ma continua anche dopo il parto prendendosi cura della salute del neonato grazie alla possibilità di eseguire:

– Ecografia delle anche, per lo studio della morfologia di questa regione anatomica consentendo la valutazione e diagnosi della lussazione e/o displasia dell’anca;
– Screening audiometrico neonatale;
– Screening della Sindrome del QT lungo, con l’esecuzione di un elettrocardiogramma tra il 2 e il 3 mese di vita.
La Sindrome del QT lungo è una patologia caratterizzata da aritmie del battito cardiaco che possono provocare sincope fino all’arresto cardiaco.

Il Centro Artemisia Lab garantisce alle donne in gravidanza un percorso di sostegno psicologico per tutta la durata della gravidanza e per i successivi 3 anni dalla nascita del bambino.

La tecnica è finalizzata alla costruzione della relazione madre-bambino la quale inizia in gravidanza e si rivela attraverso i vissuti e le rappresentazioni mentali della madre.

L’obiettivo è quello di aiutare la mamma e il suo bambino nella conoscenza l’uno dell’altro e ad entrare in contatto attraverso i processi di sintonizzazione reciproca che strutturano la relazione madre/ bambino sin dai primissimi mesi di vita.

Il supporto alle future mamme è importante per affrontare e superare le ansie e le paure che si generano durante la gravidanza, per queste ragioni il centro Artemisia Lab Cassia ha ideato il “Progetto Mamma” con colloqui con una Psicoterapeuta per parlare e far fronte a dubbi, pensieri, paure e depressione.

Per info

Per qualsiasi informazioni e/o prenotazioni, contattare la segreteria del centro Artemisia Lab Cassia allo 063310393 tutti i giorni dal Llunedì al venerdì dalle 07.00 alle 20.30 ed il sabato dalle 07.00 alle 13.00.

Visita la nostra pagina di Facebook

Via Cassia, 536, Roma, RM, Italia

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome