Home PONTE MILVIO Crollo a Ponte Milvio, in trentatre fuori dai residence

Crollo a Ponte Milvio, in trentatre fuori dai residence

rimozione-detriti-crollo-ponte-milvio

Mentre prosegue la rimozione della montagna di detriti scade oggi l’assistenza alloggiativa per i trentatré residenti degli edifici di via della Farnesina 3, 5, 7C e 7E ospitati in hotel e residence a spese del Comune dopo essere stati allontanati dalle loro case a seguito del crollo della palazzina al numero 5.

Da oggi dovranno trovarsi una nuova sistemazione da soli e potranno contare, se ne ricorrono i presupposti, solo sul “buono casa” elargito dal Comune a chi è in difficoltà economica e non arriva a pagarsi un affitto.

Per ottenerlo però devono produrre il certificato Isee relativo al 2015 – con redditi e proprietà – nel quale risultano essere ancora proprietari di un’abitazione che in realtà non esiste più e per tale motivo tutti sforano il limite previsto. Tutto questo mentre sul sito del Comune si legge che “al momento il Bando per il Buono Casa è chiuso.”

Fra mille difficoltà e la burocrazia che non aiuta le trentatre persone, fatte le valige, ora sono tornate al via, come nel gioco dell’oca, mentre attendono qualche notizia meno negativa da parte del Campidoglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome