Home PONTE MILVIO Ponte Milvio, Mazzillo: “Vicini ai condomini della palazzina demolita”

Ponte Milvio, Mazzillo: “Vicini ai condomini della palazzina demolita”

cumulo-detriti

A margine delle operazioni di demolizione della palazzina di via della Farnesina 5, terminati nel pomeriggio di lunedì 9 gennaio ed a seguito dei quali prenderà ora il via la rimozione dell’enorme massa di detriti, Andrea Mazzillo, assessore capitolino al bilancio, così si è espresso in un post pubblicato sul suo profilo facebook.

“Fin dall’inizio la nostra amministrazione ha manifestato la volontà di essere vicina ai cittadini coinvolti: la sindaca Virginia Raggi si è recata sul posto nelle ore immediatamente successive all’accaduto e io stesso ho incontrato più volte gli inquilini dello stabile insieme al presidente del XV Municipio, Stefano Simonelli. L’amministrazione comunale, tramite l’ufficio della Protezione civile, ha garantito da subito l’assistenza alloggiativa alle persone evacuate. Inoltre è stato aperto un tavolo di confronto con gli stessi residenti, per monitorare e condividere con loro l’iter amministrativo che consentisse una pronta risoluzione delle problematiche riguardanti la demolizione e la messa in sicurezza dell’area.”

“Ricordo – ha sottolineato l’assessore – che si tratta di attività sui cui sovrintende l’autorità giudiziaria responsabile dell’indagine sul crollo. Quella avviata oggi è infatti una demolizione controllata della palazzina, supervisionata dai tecnici del tribunale incaricati di rintracciare elementi utili a ricostruire la dinamica del cedimento. L’intervento è a carico dei condomini, come prevede la legge, perché si tratta di uno stabile privato di cui non sono ancora state accertate le cause del crollo, che solo la stessa indagine giudiziaria potrà appurare”.

“Il Campidoglio continuerà a seguire da vicino la vicenda anche per facilitare, nei limiti consentiti dalle norme, tutti gli interventi necessari per giungere a una rapida ricostruzione dell’edificio, per la quale gli uffici hanno già provveduto a dare tempestivo supporto. L’obiettivo – ha concluso – è quello di consentire ai residenti di riavere presto le loro case”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Se l’assessore al patrimonio e bilancio Mazzillo intende manifestare a titolo personale la propria solidarietà ai residenti colpiti dal crollo è ovviamente libero di esternare, se invece vuole rappresentare la posizione dell’amministrazione capitolina si espone a diverse critiche.
    A esprimere le valutazioni di politica sociale, di sicurezza del territorio, di visione urbanistica, di mobilità, di riflessi sul commercio ecc.. che hanno guidato la Giunta ai, pur tardivi limitati e inorganici, interventi dovrebbero essere il Sindaco o gli Assessori: politiche sociali, urbanistica, mobilità, commercio e i relativi dipartimenti. Almeno uno a rappresentare il senso politico (da polis) dell’intervento. Siamo tutti interessati, anche pro futuro, a conoscere le motivazioni dell’operato e/o dell’inazione del Comune.
    Già nel corso dei colloqui del Comune con inquilini e proprietari, mi risulta, infatti, che a rappresentare il Comune, fu proprio l’assessore al Bilancio. Pensare che un’emergenza creatasi nella comunità e richiedente una valutazione politica di solidarietà sussidiarietà opportunità e merito venga affidata a chi ha i cordoni della borsa, mi sembra una palese dimostrazione di assenza delle categorie politiche e culturali necessarie per amministrare una Comunità.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome