Home ARTE E CULTURA Li sette giorni der 25 settembre

Li sette giorni der 25 settembre

Come ogni domenica ecco il Vernacolo di VignaClaraBlog.it: le sette notizie più interessanti degli ultimi sette giorni riassunte dal nostro sor Giovanni Berti in sette quartine in stretto dialetto romanesco. Un modo scanzonato per ripercorrere gli avvenimenti della settimana appena trascorsa. Ma oggi c’è una sorpresa… un “bonus” di due quartine in più. Buona domenica.

Sor Giacomini, permette puro l’unnicesima dimanna?
Si arisponnesse co’ veracità saressimo assai contenti:
ma nun è che pe’ ‘ste olimpiadi accosì tanto s’affanna
pe’ arimanecce sur groppone inzino ar dumila e venti?
l’unnicesima dimanna a sor Giacomini..

A Labbaro manifesteno l’indignati de via Comparini,
chiedeno che pe’ la voraggine ci siino subbito rimedi;
è un fracco de tempo che aspetteno ‘sti concittadini,
cui damo un conzijo: attenti a ‘ndove mettete li piedi!
occhio alla voraggine…

Corza stracittadina co li sacchi de rame inzù le spalle,
gara de sfiancamento sfibbrante in attesa a la fermata;
sor Giacomini la dice tutta, nun aricconta mica bballe:
a Tor de Quinto ariva l’area tutta a lo sport dedicata!
area sportiva a Tor de Quinto...

Parlanno de decoro urbano, de cancellà certe scritte
che offendeno ‘a dignità e l’onore de tutte le perzone,
er vernacoliere arigala a l’autorità una de ‘e sue dritte:
li manifesti co’ li scellerati puffi? De rimoveli s’impone!
decoro urbano..

Daje, nonni e nonne, pe’ mano li nipotini agguantate
e a l’aria operta fateli giocà e core senza costrizzioni:
fra li tombini che fori escheno e le bottije frantumate
arigalateje ‘na bella giornata drento ar parco Belloni!
le maravije der parco Belloni

Eddaje, viè a Roma che te lo conzijo io un arberghetto:
mica è lontano dar centro, procurate solo er materasso,
nun ciavrà l’acqua corente ma a te abbasta solo er tetto:
Hotel Flaminia, meno cinque stelle, ar prezzo più basso!
benvenuti a l’hotel Flaminia

Ce sò onne e onne, ma propio tutte sò pe’ li cirifischi:
ce stanno quelle pe’ notà in ferie o ner fine settimana
e quelle che da ‘na fraccata de tempo arigaleno rischi:
lassi che li pivetti torneno da Lui, eh Radio Vaticana?
pischelli senza onne…

ed ora …il “bonus”!

Voja de esplorà ‘na zzona zzeppa de vegettazzione?
De la foresta amazzonica voi aritrovà ‘e sensazzioni?
Allora fà ‘n sarto a Corzo Francia in perlustrazzione,
ma aricordete che ortre le fronne nun è pe’ li pedoni!
Corzo Francia: viadotto e foresta

Ssh, piano! Seguime drento er parco de l’Inviolatella:
qua mettemo li carcinacci, nun avè arcuna incertezza,
da ‘sta parte buttamo li materassi e tutta l’antra zzella:
sarà ‘n’ antro posto bono ‘ndove sverzà ‘a monnezza?
Inviolatella farà rima co’ zzella?

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome