Home POLITICA Da chi sarà composto il Consiglio Comunale dopo il 19 giugno

Da chi sarà composto il Consiglio Comunale dopo il 19 giugno

aula-giulio-cesare

Come sarà composto il Consiglio Comunale dopo il 19 giugno? Chi occuperà i 48 scranni dell’aula Giulio Cesare nel Palazzo Senatorio del Campidoglio? A chi andranno i 29 posti della maggioranza e i 19 dell’opposizione? Tutto dipende dall’esito del ballottaggio di domenica 19 giugno.

Vince Virginia Raggi

Se a vincere il ballottaggio dovesse essere Virginia Raggi, il Movimento 5 Stelle porterà a casa 29 posti mentre gli altri 19 verrebbero assegnati al PD (8), a FDI (5), alla Lista Marchini (2) e uno a testa a FI, a SI, alla Lista Civica Giachetti e alla lista civica Meloni.

In questo scenario, l’aula Giulio Cesare sarebbe così composta:

Per il gruppo del Movimento 5 Stelle a comporre la squadra saranno Virginia Raggi, Marcello De Vito, Paolo Ferrara, Enrico Stefano, Teresa Zotta, Annalisa Bernabei, Daniele Frongia, Carola Penna, Eleonora Guadagno, Daniele Diaco, Alessandra Agnello, Roberto Di Palma, Nello Angelucci, Gemma Guerrini, Sara Seccia, Giuliano Pacetti, Valentina Vivarelli, Simona Donati, Donatella Iorio, Maria Agnese Catini, Angelo Sturni, Fabio Tranchina, Pietro Calabrese, Angelo Diario, Andrea Coia, Cristina Grancio, Alisia Mariani, Cristiana Paciocco, Monica Montella.

Per il Partito Democratico Roberto Giachetti, Michela Di Biase, Marco Palumbo, Ilaria Piccolo, Giulio Pelonzi, Valeria Baglio, Orlando Corsetti e Giulia Tempesta.

Cinque i consiglieri di Fratelli d’Italia e cioè Giorgia Meloni, Fabrizio Ghera, Andrea De Priamo, Maurizio Politi e Francesco Figliomeni.

E ancora. Alfio Marchini e Alessandro Onorato rappresenteranno la Lista Marchini mentre Stefano Fassina quella di Sinistra Italiana. A Davide Bordoni il compito di rappresentare Forza Italia, a Svetlana Celli quello della Lista Civica Giachetti e infine sarà Rachele Mussolini a  tenere alta la bandiera della Lista Civica Meloni.

Vince Roberto Giachetti

Se invece il ballottaggio fosse vinto da Giachetti,  i 29 posti attribuibili alla sua coalizione verrebbero divisi fra il PD (22), la lista Civica Giachetti (5), e 1 ai Radicali e alla lista Democratici e popolari.
I restanti 19 andrebbero al M5S (11), a FDI (4), e uno a testa a FI, SI,  alla lista Marchini, e alla lista civica Meloni.

L’aula sarebbe quindi così composta:

Partito Democratico: Roberto Giachetti, Michela Di Biase, Marco Palumbo, Ilaria Piccolo, Giulio Pelonzi, Valeria Baglio, Orlando Corsetti, Giulia Tempesta, Giovanni Zannola, Anna Paola Concia, Erica Battaglia, Giulio Bugarini, Mariano Angelucci, Andrea Casu, Marco Tolli, Cecilia Fannunza, Estella Marino, Carla Fermariello, Daniele Parrucci, Riccardo Corbucci, Fabio Pompei, Alessandro Cozza.

Lista civica Giachetti : Svetlana Celli, Bruno Schiaramazzi, Daniele Di Bella, Claudio Monzio Compagnoni, Stefania Gliubich.

L’unico seggio dei Democratici e popolari spetterà a Francesco Romeo e quello destinato ai Radicali a Riccardo Magi.

Per il Movimento 5 Stelle entrerebbero, come detto, solo 11 consiglieri e cioè Virginia Raggi, Marcello De Vito, Paolo Ferrara, Annalisa Bernabei, Daniele Frongia, Carola Penna, Enrico Stefano, Eleonora Guadagno, Daniele Diaco, Alessandra Agnello e Roberto Di Palma.

I quattro di Fratelli d’Italia sarebbero Giorgia Meloni, Fabrizio Ghera, Andrea De Priamo e Maurizio Politi.

E ancora. Alfio Marchini da solo rappresenterebbe la Lista Marchini, Rachele Mussolini quella della Lista Civica Meloni, Davide Bordoni per Forza Italia e infine Stefano Fassina per Sinistra Italiana.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Bisogna essere infinitamente presuntuosi per pensaredi guadagnare una poltrona in Campidoglio se si continua a militare nel PD!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome