Home POLITICA Risultati finali del XV Municipio, sarà match fra Simonelli e Torquati

Risultati finali del XV Municipio, sarà match fra Simonelli e Torquati

Ballottaggio Simonelli Torquati XV Municipio

Scrutinate tutte le 144 sezioni, il risultato finale conferma le proiezioni delle prime ore di questa mattina. Daniele Torquati, minisindaco uscente e candidato PD per il centrosinistra, si posiziona al primo posto con complessivamente 16.528 voti (sommatoria delle liste) pari al 27,96%.
Tiene la lista PD: nel 2013 aveva preso 10.152 voti, ieri ne ha raccolti 12.373, conquistando il secondo posto fra i partiti.

Taglia il traguardo al secondo posto Stefano Simonelli, Movimento 5 Stelle, che sulla scia del successo della Raggi al Campidoglio, si attesta con la sua lista al 23,78% con 14.057 voti, cioè quasi tre volte tanti di quanti la lista pentastellata ne prese nel 2013 (5665) e che di fatto oggi è il primo partito del XV.

Torquati e Simonelli si giocheranno quindi la presidenza del XV Municipio nel ballottaggio che, è bene ricordarlo, si terrà solo domenica 19 giugno, con urne aperte dalle 7 alle 23.

Al terzo posto Giuseppe Mocci, candidato per la Lista Marchini, Forza Italia e Lista Storace. Le tre, messe insieme, hanno preso 12.061 voti pari al 20,40%.
Mentre Forza Italia rispetto al 2013 ne perde ben 9.400 e Storace raggiunge il minimo storico con soli 620 voti, l’exploit della Lista Marchini, che nel XV ne raccoglie 5.872, è tutto da sottolineare. Fra tutti i municipi è infatti nel territorio Cassia-Flaminia che ha avuto il maggior successo diventando il quarto partito del XV dopo il M5S, il PD e FDI.

Al quarto posto si attesta Isabella Foglietta, candidata per Fratelli d’Italia, Noi con Salvini più una lista civica. Le tre liste complessivamente hanno preso 11.537 voti (quasi tutti di provenienza FDI, NCS si è fermata infatti al 2,95%) pari al 19,52%.
Fratelli d’Italia ha comunque avuto un significativo risultato: con 8329 voti ha quasi triplicato il risultato del 2013 posizionandosi come il terzo partito del territorio.

Quinto posto per Michela Ottavi, candidata per Sinistra Italiana, che non riesce raccogliere più di 1684 voti, fermandosi con la sua lista al 2,83%.

graficoA seguire, continuando l’elenco dei candidati alla presidenza, abbiamo Vittorio di Mario la cui lista Casapound si attesta al 2,30%; Fabrizio Proietti Toppi per il Popolo della Famiglia all’1,19%; Tiziana Taddei per Iorio Sindaco allo 0,36%;  Massimo Recchioni per il Partito Comunista con lo 0,63%; Marco Pesaresi per liste varie con lo 0,67%; Giuseppe Viggiano per la Lista Cultura del Fare ferma allo 0,22% per finire con Domenico Li Sacchi, lista Autotula, che raccoglie solo 50 voti pari allo 0,08%.

GRAFICOCOLONNE
liste con più di 1000 voti

Last but not the least dicono gli inglesi, il partito dell’astensionismo che come sempre nel XV Municipio è il più forte. Anche se in calo di quattro punti percentuali rispetto al 2013, domenica 5 giugno fra chi è restato a casa e chi ha preferito andare al mare, sono stati ben 62.569 (il 48,5%) ad astenersi dal voto. Sommati alle schede bianche (1971) rappresentano ancora il 50% secco degli aventi diritto al voto: un elettore ogni due nel XV Municipio si tiene volutamente lontano, ma molto lontano, dalla gestione della res-publica.

Claudio Cafasso  

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. FYI
    Percentuale per liste maggiori del 3%.

    M5S 23,29
    PD 20,93
    Fratelli D’Italia 14,09
    Forza Italia 7,00
    Alfio Marchini Sindaco 9,93
    Roma torna Roma Giachetti 3,38

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome