Home CRONACA Vigna Clara, novità per il parco Atleti Azzurri d’Italia

Vigna Clara, novità per il parco Atleti Azzurri d’Italia

nino parco Atleti Azzurri d'Italia (1)
foto di repertorio

Con la Determinazione Dirigenziale n. QL/653/2021, il Dipartimento capitolino all’Ambiente ha affidato i lavori di riqualificazione di quello che gli atti pubblici chiamano erroneamente Parco della Maratona mentre il cui vero nome è Parco Atleti Azzurri d’Italia, alla società “Parchi e Giardini srl”, con sede legale in via Sabatino Gianni.

Alla società, che si è aggiudicata la gara con un ribasso del 36,2% sulla base d’asta, andranno complessivamente  186.600 euro per bonificare e riqualificare quegli  11mila metri quadri pianeggianti a cavallo fra via Orti della Farnesina e via della Farnesina, da sempre luogo di aggregazione per grandi e piccini del quartiere.

Un giardino che oggi reclama grande attenzione dopo anni d’abbandono e di scarsa cura, visto che gli ultimi interventi rilevanti sono stati quelli delle mamme Retake nel 2018 e dell’Associazione Sorte nel 2019.

Importanti i lavori che saranno realizzati. Stando alla bozza di contratto sono previste nuove aree ludiche, la sostituzione dei giochi obsoleti e la fornitura e messa in opera di nuove attrezzature,  la creazione di un’area relax per anziani, la rimodulazione dei cigli dei vialetti, la riverniciatura della recinzione  e dei cancelli, il ripristino del verde e,infine, la fornitura di nuove e panchine e cestini per rifiuti.

Sempre stando al contratto, e in particolare al cronoprogramma dei lavori, gli stessi dovranno terminare entro 180 giorni dalla data del verbale di consegna dell’area, ma quest’ultimo documento non è stato ancora reso pubblico sul sito capitolino. C’è però da notare che dal giardino sono stati rimossi alcuni giochi vecchi e pericolanti, potrebbe questo essere il segno che i lavori siano al via.

Un plauso va dunque a quei cittadini che silenziosamente, senza tanti proclami, nel 2019 hanno presentato il progetto di riqualificazione nell’ambito del “Bilancio Partecipato” lanciato dal Campidoglio e un plauso ai tanti che lo hanno sostenuto facendo in modo che venisse premiato come secondo nell’ambito dei cinque relativi al Municipio XV.  Ora non resta che attendere, e se del caso pungolare l’amministrazione, affinché i lavori inizino concretamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome