Home VIGNA CLARA Vigna Clara, buone nuove per il parco di via della Maratona

Vigna Clara, buone nuove per il parco di via della Maratona

nino parco Atleti Azzurri d'Italia (1)
foto di repertorio

Buone nuove per il Parco Atleti Azzurri d’Italia di via della Maratona, a Vigna Clara. Un’area verde  di circa 11mila metri quadri pianeggianti a cavallo fra via Orti della Farnesina e via della Farnesina e che ha sempre rappresentato un importante luogo di aggregazione per grandi e piccini, anche per la presenza di due aree ludiche.

Dopo anni d’abbandono e di scarsa cura – gli ultimi interventi rilevanti furono grazie a delle mamme Retake nel 2018 e all’Associazione Sorte nel 2019 – ora all’orizzonte c’è un nuovo look: la giunta capitolina ne ha approvato un importante progetto di riqualificazione che trae origine da una proposta presentata lo scorso anno dai cittadini nell’ambito del Bilancio Partecipato.

Una nota sul sito web capitolino spiega che per migliorare la fruizione del parco il Dipartimento Tutela Ambientale ha finanziato un’ampia operazione di restyling grazie a uno stanziamento di 285mila euro (233mila il costo dei lavori, più le spese fisse). Il progetto prevede una serie di interventi a partire dalla riqualificazione delle due aree gioco, del verde e dell’arredo urbano.

Si tratta di un progetto partecipato, abbiamo accolto le richieste dei cittadini che ci hanno chiesto di intervenire prioritariamente sulle due aree ludiche che praticamente verranno rifatte con nuovi giochi e la sostituzione delle attrezzature usurate, sarà mantenuta solo un’altalena inclusiva, recentemente installata. Verranno anche realizzati un percorso ludico-sportivo-didattico e una zona relax per le persone più anziane.” ha spiegato l’assessore alle Politiche del verde Laura Fiorini.

Tanti gli interventi in programma: bonifica della vegetazione, potature, piantumazione di essenze arboree, inserimento di siepi lungo il perimetro, operazioni di ingegneria naturalistica, sostituzione e implementazione delle panchine, restauro della gradinata, pulitura della base del monumento, riverniciatura delle recinzioni e delle cancellate, sostituzione dei cestini porta-rifiuti e realizzazione di un impianto di recupero dell’acqua della fontanella per l’irrigazione. Quel di cui non si parla sono  però i tempi, l’auspicio è che siano veramente brevi.

Il progetto partecipato

Si tratta di un progetto partecipato, abbiamo accolto le richieste dei cittadini” ha detto l’assessore Fiorini. Spieghiamo le sue parole.

Con la Delibera di Giunta Capitolina n. 284 del 10 dicembre 2020, che ha preso atto dei risultati delle votazioni on-line attribuendo le competenze delle opere alle rispettive strutture capitoline centrali e territoriali e disponendo l’inserimento dei relativi fondi nel Bilancio di previsione 2020- 2022, si è chiuso l’iter del Bilancio Partecipativo 2020 che ha visto una grande affluenza di romani, sia in termini di progetti presentati sia in termini di voti per ognuno di essi.

Con questa modalità il Campidoglio e cittadini hanno quindi deciso insieme come investire 20 milioni di euro su tutto il territorio romano per la tutela del decoro urbano.

In particolare, per quanto riguarda il Municipio XV, sono cinque i progetti che saranno finanziati per un totale di poco più di 1,4 milioni di euro. I primi tre sono stati presentati da cittadini, gli altri due dal Municipio.

Al primo posto, la riqualificazione del tratto di lungotevere compreso fra Ponte Milvio e lo Stadio Olimpico con 500mila euro assegnati al progetto.

Al secondo posto troviamo appunto la riqualificazione del Parco Atleti Azzurri d’Italia di via della Maratona, a Vigna Clara, con uno stanziamento di 300mila euro.

Al terzo, l’agognata riqualificazione del Parco Volpi di via della Farnesina al quale sono stati destinati 347mila euro.

Due invece i progetti presentati non dai cittadini ma direttamente dal Municipio XV e che dallo stesso saranno gestiti: la riqualificazione dell’area pedonale di Largo Borghi  a Prima Porta (200mila euro) e la riqualificazione di piazza Antonio Basso a Cesano (87mila euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome