Home CRONACA Area cani via dell’Alpinismo, da 13 anni esempio di cittadinanza attiva

Area cani via dell’Alpinismo, da 13 anni esempio di cittadinanza attiva

Pulizia Area Cani via dell'Alpinismo
Galvanica Bruni

Sono passati ben 13 anni (maggio 2008) da quando i frequentatori del parco cani di via dell’Alpinismo hanno iniziato a partecipare attivamente al processo di miglioramento dell’area, trasmettendo all’allora XX Municipio una petizione che, tra le altre richieste, prevedeva l’installazione di lampioni, di una fontanella, di contenitori per le deiezioni canine e la regolare pulizia e manutenzione del verde e dei cancelli.

Primi due risultati: illuminazione e acqua

Raggiunti nell’arco degli anni e con non poca fatica i primi due risultati (illuminazione nel 2009 e fontanella nel 2012) restava alta l’attenzione sulle condizioni di vivibilità del parco: pulizia, svuotamento dei cestini, taglio del verde, forasacchi inclusi, e manutenzione delle piante ad alto fusto che minacciavano l’incolumità dei cittadini tanto da dover diffidare l’Ufficio Giardini a a risolvere la situazione.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Minaccia che negli anni si è ripresentata più volte con il risultato di vedere l’area interessata transennata senza alcun intervento.

Facciamo da soli

Area cani di Via dell'Alpinismo. Cittadini all'opera

Vista l’inutilità delle segnalazioni, delle telefonate rimaste senza risposta al Servizio Giardini e di articoli di protesta dello stato di degrado del parco, a settembre del 2016 gli habitué si riuniscono in un gruppo Facebook: Quelli che portano il cane al parco di via dell’alpinismo e senza tanti proclami di obbiettivi raggiunti, ma armati solo di buona volontà, iniziano il processo virtuale di adozione dell’area, trasformandola in un luogo dove poter civilmente e dignitosamente trascorrere del tempo in compagnia dei propri amici a quattro zampe e degli altri fruitori del giardino. Le immagini parlano da sole.

Area Cani Via dell'Alpnismo | Prima e dopo
Area Cani Via dell’Alpinismo | Prima e dopo

La nota positiva è stato l’intervento a novembre 2020 del Servizio Giardini e di AMA che hanno provveduto ad una profonda manutenzione del verde potando numerose siepi e mettendo in sicurezza alberi e rami pericolanti.

L’area cani di via dell’Alpinismo oggi

Pulizia area cani

L’area cani è oggi il punto di ritrovo dei frequentatori che si prestano quotidianamente e a turno all’ordinaria manutenzione, allo sfalcio del verde orizzontale, alla pulizia e allo svuotamento dei cestini rendendo il giardino un luogo piacevole da frequentare tanto da diventare un punto di incontro con residenti di altre zone del quartiere che lì portano a far “sgambare” i loro cani in compagnia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 COMMENTI

  1. Ottima iniziativa complimenti!
    Però non dimentichiamo che i padroni sopperiscono ad una grave mancanza dell’inesistente servizio giardini che non può continuare a fregarsene e fare interventi una tantum (in media ogni tre anni). Aggiungo una cosa, nella speranza che presto si ritorni ad orari normali, per evitare in futuro che l’area di notte ritorni ad essere una zona franca per bevute e quant’altro, con vetri rotti se non peggio, il servizio giardini dovrebbe provvedere alla sua chiusura notturna. Chi portava il cane il sabato o la domenica mattina (pre-pandemia ovviamente) sa bene a cosa mi riferisco!
    Purtroppo io non frequento più l’area, per il menefreghismo di certi padroni nei riguardi di chi ha un cane di piccola taglia.
    Ad uso di tutti, non fa male leggere i consigli degli esperti per la gestione dei nostri amici nelle aree cani…
    https://www.dogdigital.it/news/aree-cani-quali-regole-osservare/
    Troppo spesso i padroni pretendono di trattare l’area cani come il proprio giardino di casa… ma è un luogo pubblico!

  2. Possibile che sia passata ad un’associazione che la chiude la sera e la rende disponibile solo per cani di peso inferiore ai 10kg?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome