Home AMBIENTE Via dell’Alpinismo, un’area per cani tenuta da cani

Via dell’Alpinismo, un’area per cani tenuta da cani

una petizione per ridare dignità e decoro ad un piccolo giardino di quartiere

godot.JPGCiclicamente promesse e mai realizzate, numerose sono le opere ancora necessarie per dare un minimo di dignità e decoro a questo piccolo spazio a disposizione dei nostri amici a quattro zampe in via dell’Alpinismo. Loro, per manifestare il proprio scontento, più che abbaiare non possono ma noi, che da “canari” sfegatati ne capiamo il linguaggio, abbiamo deciso di dar voce alla loro protesta ed a quella di chi li rappresenta, alcuni dei quali hanno redatto una petizione indirizzata al Comune di Roma, Dipartimento X – Servizio Giardini, al Presidente del XX Municipio di Roma ed all’ACEA S.p.A. – Distribuzione Energia Elettrica e Distribuzione Risorse Idriche. La Raccolta di firme avverrà da domani, Mercoledì 28 Maggio, presso l’edicola all’angolo fra via del Podismo e via Orti della Farnesina e di fogli per le firme ce ne sono tanti, non far mancare proprio la tua. Ma se prima vuoi conoscerne il contenuto,

Oggetto: interventi di manutenzione ordinaria da effettuarsi nell’area a sistemata a verde in Via dell’Alpinismo

Egregi Signori, come sarà a Voi ben noto, l’area a verde pubblico in oggetto indicata – riservata sia agli animali che al pubblico – è stata fatta oggetto, nel corso dell’anno 2004, di interventi di nuova sistemazione che prevedevano, inizialmente, come indicato in apposita tabella illustrativa sita all’ingresso di detta area, un nuovo arredamento dell’area a verde, una nuova recinzione dotata di n. 2 cancelli d’ingresso carrabili ed uno pedonale, un nuovo vialetto interno di comunicazione asfaltato e delimitato da cordoli prefabbricati in cemento, un idoneo impianto di illuminazione, una fontanella per la distribuzione dell’acqua, appositi contenitori per la raccolta dei rifiuti sia animali che cartacei ed infine delle panchine.

Di tale intervento complessivo è stato alla data attuale eseguito, e non perfettamente a regola d’arte, il vialetto di comunicazione non asfaltato, ma effettuato con materiale incoerente e non compattato e ad oggi completamente dilavatosi con presenza di avvallamenti e buche e dotato di cordoli in cemento messi in malo modo; una recinzione metallo/plastificata di detta area; l’apposizione di n. 2 cancelli carrabili e quello pedonale (quest’ultimo è di fatto inutilizzabile in quanto sempre chiuso); una canalizzazione in corrugato plastico (ad oggi ormai deterioratosi) sotterranea con pozzetti in cemento per l’impianto d’illuminazione (senza che ci fosse l’infilaggio dei cavi di corrente per il collegamento alla rete elettrica dell’ACEA e la posa in opera di pali dell’illuminazione con corpi illuminanti); la posa in opera solo di un breve tratto di tubazione in polietilene sottoterra (senza che questa fosse collegata in alcun modo alla rete di distribuzione idrica dell’ACEA e senza la necessaria posa in opera della fontanella); la posa in opera di n. 2/3 panchine ed una sistemazione dell’area a verde senza effettuare la potatura delle piante; la semina di un nuovo prato e l’eliminazione e/o abbattimento delle piante e/o alberature pericolanti, con la messa in dimora di nuove piante e/o essenze.

LuluDall’anno 2004 a tutt’oggi, degli interventi non ancora eseguiti e di quelli effettuati anche in modo non idoneo, nessuno ufficio preposto da Codesta P.A. ha fatto fronte e/o si è attivato, vista anche la continua richiesta, mossa a vari livelli da parte abitanti quartiere ed utilizzatori di detta area, per portare a completamento tali opere di riqualificazione. L’incuria e/o lo stato d’abbandono in cui viene tenuta detta area, che sopravvive ad oggi solo allo spirito di sacrificio e di collaborazione degli utilizzatori dell’area (vedi raccolta rifiuti organici e cartacei e quant’altro simile) ha comportato, vista la non effettuazione di potatura piante e/o alberature, sintomi di forte degrado e conseguente pericolo per l’altrui incolumità per la caduta continua dei rami e dei tronchi d’albero.

In relazione a quanto sopra, i sottoscritti cittadini, anche nella loro qualità di assidui fruitori dell’area a verde e/o parco pubblico di Via dell’Alpinismo, al fine di salvaguardare il bene comune, denunciano all’Amministrazione in indirizzo questo stato di abbandono perchè quest’ultima possa adottare con il massimo dell’urgenza i seguenti ed indispensabili interventi di manutenzione ordinaria:

  1. Installazione di una fontanella per la fornitura di acqua potabile (intervento questo già previsto e finanziato nella sistemazione dell’area a verde dell’anno 2004 e ad oggi non ancora effettuato);
  2. Installazione di lampioni al fine garantire un sistema d’illuminazione idoneo che si rende necessario anche per la sicurezza e/o l’incolumità delle persone anche durante le giornate invernali (intervento questo già previsto e finanziato nella sistemazione dell’area a verde dell’anno 2004 e ad oggi non ancora effettuato);
  3. Nuova asfaltatura superficiale del viale di comunicazione interna ubicato al centro dell’area a verde in esame (intervento questo già previsto e finanziato nella sistemazione dell’area a verde dell’anno 2004 ed effettuato non a regola d’arte);
  4. Eventuale realizzazione, ove possibile, di una recinzione all’interno di detta area, per la creazione di appositi spazi per cani di grossa taglia;
  5. Potatura di tutte le essenze di alto fusto e conseguente pulizia completa dell’area a verde in questione;
  6. Installazione di appositi distributori di buste e/o guanti in plastica per la raccolta delle deiezioni degli animali;
  7. Interventi regolari di operatori dell’AMA per la pulizia e l’innaffiamento del suolo, specialmente nei mesi estivi.
Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. ringrazio di cuore Claudio e Fabrizio per questo loro appello, ed invito tutti i cinofili e non, che abitano in zona, ad andare a firmar. Io l’ho già fatto.

  2. mi sembra che le richieste per il parco dei cani di via dell’alpinismo sono tutte ok eccetto al punto 4 creare un’area per cani di grossa taglia …… io lo farei per i cani di piccola taglia, che sono i più noiosi…….abbaiano e sono più aggressivi. Comunque le cose più importanti sono giustamente elencate nell’articolo .
    IL parco è veramente in condizioni “pietose” !!! Anche ai nostri cani fa schifo ad entrare…….
    Andrò a firmare l’ennesima petizione , sperando che si risolva qualcosa.
    Barbara Mallucci

  3. Sono rientrata da fuori solo pochi minuti fa. C’è ancora tempo per firmare o è scaduto il termine? Lo farei molto volentieri e come me altre persone.
    Attendo una risposta.
    giuliana

  4. UDITE! UDITE!: questa mattina, alle ore 8,30 una squadra di operai del servizio giardini, muniti di attrezzature varie (purtroppo non tutte funzionanti) ed a bordo di tre camionette, hanno cominciato il lavoro di “disbosco” delle piante pericolanti, nel giardinetto dei cani, subito amorevolmente assistiti dall’Ing. Belcastro che ha provveduto a somministrare bevande e caffè. Al momento in cui sto scrivendo questo post i lavori sono ancora in corso. Vi terrò informati!

  5. Attenzione: una buona notizia. Il consigliere Todini mi ha comunicato di aver ricevuto comunicazione, dai competenti tecnici dell’ACEA che, entro un paio di settimane, finalmente inizieranno i lavori per l’illuminazione del parco di via dell’Alpinismo.
    INCROCIAMO LE DITA!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome