Home AMBIENTE Fra forasacchi e sterpaglie, che vita da cani in via dell’Alpinismo

Fra forasacchi e sterpaglie, che vita da cani in via dell’Alpinismo

cane-assetato.jpg“Vorrei segnalare lo stato vergognoso in cui versa il giardino dei cani di via dell’Alpinismo a Vigna Clara. E ancora più vergognoso è l’atteggiamento che il Servizio Giardini sta tenendo nei confronti delle nostre telefonate di protesta. Le loro risposte oscillano da riferirò a chi di dovere a non è di nostra competenza.” Così ci scrive la nostra lettrice Susanna V., indignata per una storia che dura da anni. E’ da anni infatti che un nutrito gruppo di residenti di Vigna Clara protestano e combattono perchè all’area cani di via dell’Alpinismo venga dato un minimo di dignità.

“Intanto l’erba è cresciuta e seccata, trasformandosi in una selva pericolosa irta di forasacchi” continua Susanna spiegando che “sono stati tanti i cani finiti dal veterinario per interventi di emergenza a nasi, orecchie e zampe per invasione di forasacchi. Oltre alla sterpaglia, che mai come quest’anno è stata trascurata, siamo ancora custodi privilegiati di un ammasso di rami tagliati o caduti in occasione della nevicata di febbraio e mai prelevati, si attende forse che prendano fuoco?”

Come dare torto a Susanna. Ricordiamo infatti che lo scorso 3 maggio un analogo ammasso di rami tagliati ed abbandonati nell’attigua area verde di via del Podismo si è improvvisamente incendiato.

Fu necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per spegne le fiamme e già in quell’occasione segnalammo che nel parco cani di via dell’Alpinismo, distante solo una decina di metri, un altro ammasso di legna secca era a rischio incendio.
Sono passati  45 giorni e rami ed alberi abbattuti sono ancora lì, sia quelli semi bruciati in via del Podismo, sia quelli nella vicina area cani.

E dire che se prendessero fuoco, anche volendo nessuno potrebbe tentare di spegnere le fiamme all’istante. Perchè nell’area cani, altra nota dolente segnalata da Susanna, “c’è una fontanella per l’acqua il cui attacco è stato realizzato da più di un mese, dopo ben nove, attenzione, nove anni di richieste  ma ancora non è stata installata”.

“E mentre in questi giorni in cui imperversa il caldo i nostri cani soffrono la sete – conclude Susanna – , sporcizia, sciatteria, incuria regnano sovrane in quel giardino, senza che alcun amministratore pubblico se ne curi, malgrado le proteste di cui l’ultima non più tardi di dieci giorni fa.”

Visita la nostra pagina di Facebook

Via del Podismo, Roma, RM, Italia

8 COMMENTI

  1. è vergognoso, anche io piu’ volte ho chiamato il servizio giardini del xx municipio, ovviamente hanno risposto che non è di loro competenza, ma dell’ama, l’ama dice che non spetta a loro, ho chiamato il comune di roma piu’ di una volta e non ho ottenuto risposte esaurienti, possibile che non si riesca a sapere a chi compete la pulizia e il mantenimento di questo giardino? francamente mi sento presa in giro, soprattutto quando sia il parco dei cani di via della afrnesina che il parco dei bambini di via orti della farnesina sono stati puliti e l’erba tagliata, proprio in questi ultimi giorni!!

  2. Aggirarsi per quel parco è rischioso!!! Ma possibile che nessuno si interessi? Mai come quest’anno siamo stati trascurati: sono mesi e mesi che l’erba non viene tagliata e dobbiamo tenere continuamente d’occhio i cani perché non si ficchino tra le spighe secche. A questo punto cosa si deve fare? Petizione? Assemblea? Certo che il nostro municipio è proprio assente…

  3. Vista la penosa situazione del parco che rende impossibile portare i cani senza correre rischi enormi, vorrei invitare tutti gli interessati a partecipare ad un’Assemblea Pubblica alle 18.30 di martedì 26 giugno presso il parco per capire insieme come far rispettare i nostri diritti. Parteciperà, su nostro invito, Marco Tolli, Consigliere del XX Municipio . Vi aspetto numerosi per chiedere acqua, pulizia, riassetto del parco, cancelli compresi, che di recente sono stati sventrati dai camion dell’Acea.

  4. Anch’io sono indignata, considerando che ho mandato svariate mail all’assessore Erbaggi proprio lamentandomi di tutte le cose che avete gia’ scritto con tanto di foto allegate!!! Lui le girava al servizio giardini ma le risposte sono sempre state superficiali, si’, hanno finalmente rimosso una vecchia panchina e sostituita, hanno fatto l’allaccio fontanella ma non sono questi piccoli contentini diluiti in anni a bastare!!! Il colmo e’ stato raggiunto dalla montagna di rami del dopo nevicata!! Invito anche l’assessore a sollecitare chi di competenza, visto che per mail si e’ sempre dimostrato disponibile…spero che ora possa passare all’azione!

  5. Non per spezzare una lancia a favore dell’assessore Stefano Erbaggi ma in questa storia non credo che c’entri nulla in quanto è assessore ai lavori pubblici del XX Municipio di Roma che con i giardini ha poco a che fare.

  6. Aggiungo alla discussione che alle sterpaglie ed ai rami si sono aggiunte anche LE PULCI. Si proprio le pulci che hanno “attaccato” alcuni frequentatori del parco che si sono seduti nella panchina a fianco del mucchio di sterpaglie fermo da mesi.

    Ma in che paese siamo?

  7. Vorrei purtroppo anche sottolineare che la condizione di completo abbandono del parco è notevolmente aggravata dall’ inciviltà di,ahimè, gran parte degli abituali frequentatori . Ho frequentato il parco tutto l’inverno e non ho mai visto nessuno oltre me raccogliere le deiezioni del proprio cane. Per non parlare poi di coloro i quali lasciano i cani da soli dentro al parco e vanno al bar. È vergognoso che il parco sia abbandonato in questo stato, ma lo è ancora di più che esistano persone con così poco senso civico!

  8. concordo pienamente con Francesca, aggiungendo il disagio degli abitanti costretti a sopportare il continuo abbaiare degli incolpevoli cani abbandonati nel giardino dagli incivili padroni, che si trattengono in chiacchiere all’interno del bar.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome