Home ARTE E CULTURA Li sette giorni der 24 aprile: il Vernacolo di VCB

Li sette giorni der 24 aprile: il Vernacolo di VCB

Ed eccoci al solito appuntamento settimanale con il Vernacolo di VignaClaraBlog.it e con sor Berti er vernacoliere che per l’occasione ha dato fondo a tutta la sua vena ironica per strapparvi più d’un sorriso. Le sette notizie più interessanti degli ultimi sette giorni vengono infatti riproposte con sette ironiche quartine in stretto e spassoso dialetto romanesco. Buona lettura, ma soprattutto buona Pasqua e Pasquetta dalla redazione.

L’occhi cisposi, la capoccia bassa e l’animo ingrugnito:
er traggitto da Labaro ar centro è avventuroso e vario;
aspetta e prega, spigni e spera, nun penzà d’avè finito:
nun hai nemmanco principiato a guadambià er salario!
Er viaggio da Labaro

Svota l’oceano cor secchiello un pugno de pizzardoni:
esse de turno a Corso de Francia è impresa da Titano,
che te mette a dura prova e te inquina puro li pormoni:
ma nun era mejo fà er concorzo ar comune de Milano?
La matina a Corzo Francia

Ahò, abbonda ner territorio ogni sorta de sepportura:
er deposito der sor Mariano e ‘r sacello de li Nasoni;
ma l’aula deserta der concijo, lo scrivo senza pavura,
è la tomba suprema de tutte quante le delibberazzioni.
Ciancicando de sepporture…

Nun abbasta er Colosseo a contenè tutte le canneline:
tanti auguri, città senza tempo che vivi drento ar core,
luogo maravijoso, che così nun lo vedi manco ar cine,
crocevia de amori, gioje e delusioni, fonte de stupore.
2764 ab urbe condita

E finarmente ariva er centro anziani de Isola Farnese:
er vernacoliere, che solitamente scribacchia criticone,
garantisce, mica in sempiterno, ma ‘na vorta ar mese,
de nun buttà, con l’acqua zozza, puro le cose bbone.
Er centro anziani de Isola Farnese

Abbisogna dì, de carièra, a chi tocca la manutenzione:
drento al parco amancano arberi e fontanelle, è certo!
Nun sia mai che co’ l’arivo de l’estate, bella staggione,
l’oasi de pace e de verde se straformasse ner deserto.
Chi se cura de l’Inviolatella Borghese?

– Afferato, sor Ponte Mollo? Se inaugura er ponte novo!
– Sì, ce lo so: tra er Duca d’Aosta e ponte Risorgimento!
– Addiventamo vecchi: drento ‘sti tempi nun me ce trovo!
– A Sor Flami’, parla pe’ te: qua la movida è in fermento!
Er Ponte de la Musica

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome