Home ARTE E CULTURA Li sette giorni del 10 Aprile

Li sette giorni del 10 Aprile

Dal lunedì al sabato gira e rigira fra le nostre pagine a caccia di notizie ghiotte. Le guarda, le legge, le medita, le sceglie, le ciancica, le riciancica e le rimette in versi. Poi, la domenica, eccolo affacciarsi di buon’ora. Di chi parliamo? Ma del nostro sor Berti  perbacco, il vernacoliere più noto di Roma che ogni settimana vi ripropone con sette quartine in romanesco le sette notizie più interessanti degli ultimi sette giorni. Buona lettura e buona domenica.

Ahò, attività redditizzia assai, gestì l’autosalone:
spacci machine a iosa, manco fossero bruscolini,
venni auto fantasma, bbone pe’ ogni staggione,
fin quanno nun te pizzicheno e sali li tre scalini.
L’autosalone de le machine fantasma

Er presidente der concijo addiventerà gradolese?
Si succedesse, la situazzione vorgerebbe ar bello?
Lui che se compera perlomeno ‘na casa ar mese,
se comprasse puro ‘na tenda vicino ar colonnello!
Berlusconi a via Gradoli?

Che favola de nome: Parco de la Pace o Papacci!
Ce vanno l’amici, la madre premurosa co’ la fija;
certo, devi fà ffinta che nun ce siino li carcinacci
e tutto quanto lo guarderai co’ grande maravija.
Er Parco de la Pace

Ma te l’immaggini li rangers der fiume bionno?
Se moveno silenti e cauti come quelli americani,
co’ le bici e le barchette, lo scrivo chiaro e tonno,
e drento de sé penzeno: “ahò, noi semo romani!”
Ariveno li Tevere Rangers

Finarmente se ricuperano le zone abbandonate!
Grande inizziativa, sor Erbaggi, solo un conzijo:
tra li primi posti de l’elenco nun ve dimenticate
l’indirizzo de via Flaminia 872, aula der concijo!
Si se ciancica d’aree abbandonate…

Un manipolo di combattenti viterbesi e romani,
grazzie signore de Zetema: lo rileggemo incora!
A certi reghezzetti je tajerei tutt’e ddue le mani
e je farei rilegge Moccia come urteriore tortura!
Ma che ce frega ma che ce importa…

C’è chi nun vole er PUP e chi ambisce ar PICA,
chi vò fà pagà FREE FLOW, chi ar TAR ricore;
E ce sta puro chi er PRIP nun lo digerisce mica
e chi ar pedaggio sur GRA strilla un no de core!
No ar pedaggio sur GRA!

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome