Home AMBIENTE XX Municipio – Erbaggi (PdL): al via il recupero delle aree abbandonate

XX Municipio – Erbaggi (PdL): al via il recupero delle aree abbandonate

“Ho il piacere di comunicare che da domani partirà un’iniziativa molto importante dell’Assessorato ai Lavori Pubblici del Municipio XX insieme a FareAmbiente Roma Capitale, a Romana Ambiente Srl ed a Sanair Ambiente Srl.” Lo dichiara Stefano Erbaggi, Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XX, segnalando che “si tratta della prima di una serie di interventi di recupero, a costo zero per la pubblica amministrazione, di aree abbandonate del nostro municipio che non sono in carico al Servizio Giardini di Roma Capitale.”

“Il primo intervento, che si svolgerà domani, riguarda l’area verde sita in via Braccianense all’altezza del civico 96  E’ un’iniziativa – spiega l’assessore – con un movimento ecologista europeo e con due società operanti nel settore ambientale, con degli immediati effetti positivi per la cittadinanza. Desidero ringraziare in particolar modo le due società per la grande disponibilità dimostrata ad effettuare questi interventi nell’interesse del nostro territorio.”

Visita la nostra pagina di Facebook

31 COMMENTI

  1. mai visto due srl che fanno lavori gratis, il dovere di una società è remunerare il capitale e non fare beneficenza. quindi qual’è il loro tornaconto in questa operazione ?
    cosa ne sarà fatto delle aree bonificate ed a chi saranno assegnate ?
    assessore, è necessario maggiore chiarezza quando si fanno questi annunci. grazie per la risposta.

  2. @ redazione: vi prego di non pubblicare più i comunicati dei politici che non rispondono alle domande dei lettori !!
    Federico

  3. Una volta gli amministratori dovevano rispondere ai cittadini delle loro malefatte nell’amministrare la cosa pubblica, ora devono rispondere a qualsiasi pincopallino anche delle cose buone.. Siamo al massimo della demagogia e delle commistione dei ruoli. Se questo signore ritiene che l’amministratore stia operando illegamente faccia un’esposto all’autorità competente,ma faccia attenzione,potrebbe ritorcersi contro , perchè creare dubbi nella pubblica opinione senza avere certezze,ma solo “pour parler” , può risultare alla fine un boomerang.
    Se alla fine del suo mandato l’amministratore si sarà reso inadempiente ai suoi compiti saranno gli elettori a giudicare le cose buone o cattive fatte da lui…ma almeno lasciamogliele prima fare o no??

  4. @ Federico: non mi sembra una richiesta giusta la tua : VCB è un organo di stampa ed è giusto pubblicare (o meno) i comunicati che pervengono in redazione, A PRESCINDERE DALLE RISPOSTE !!!
    Il rispondere o meno ai lettori è SOLO un problema tra chi pone un quesito e chi deve, se vuole, rispondere.
    Poniamo il caso che la redazione pubblichi un comunicato stampa di un Ministro, Deputato, Senatore, Sindaco ecc…., qualora un lettore ponesse domande senza risposta ritieni che VCB non dovrebbe più pubblicare alcun comunicato del soggetto in questione…???

  5. PEr Federico:
    l’assessore erbaggi risponde SEMPRE a chiunque gli rivolge una richiesat/domanda. basta scrivergliela a stefanoerbaggi@gmail.com
    sui blog, essendo tanti, non lo fa mai se non in ufficiale in quanto sarebbe difficile controllarli tutti….
    gli scriva e se non le risponde le chiederò scusa io altrimenti si vergogni di pensare male a prescindere pure quando sono interventi positivi per la collettività.

  6. @ De Siati: cominciamo subito con l’offendere ? allora le rispondo: pincopallino qualunque sarà lei. Se nella fretta di indossare la toga del difensore avesse letto meglio quanto ho scritto io avrebbe capito se non ho accusato di nessuna malafatta e di nessuna illegalità. La demagogia è la sua, perchè io da cittadino, da contribuente e quindi da datore di lavoro dell’amministratore gli ho solo chiesto che fine faranno le aree bonificate che le ricordo essere pubbliche, quindi nostre, e gli ho chiesto di dirci a quale titolo e con quale ritorno economico operano le due srl private. Se a lei piace dormicchiare per cinque anni e svegliarsi solo il giorno del voto saranno gusti suoi ma non può impedire agli altri di essere attivi. Come vede il pour parler è stato tutto suo ed il boomerang è già tornato indietro.

    @ Decio Meridio: capisco l’esagerazione della mia richiesta alla redazione ma guarda che qui non stiamo parlando di ministri o del presidente della repubblica, stiamo parlando di un politico locale che dvrebbe dialogare tutti i giorni con i cittadini senza sottrarsi alle domande che ritiene fastidiose, è un suo dovere e non una elargizione.

  7. @Federico nn : quando uno non si firma come invece fà il sottoscritto, può scegliersi qualsiasi nome, e quindi chiamarsi federico,mario rossi o pinco pallo. La mia non è un’offesa,siamo tutti e nessuno,quindi… Chiusa la bassa polemica, secondo questa teoria se il dipendente sbaglia il datore di lavoro può licenziarlo per giusta causa,perchè non lo fai se ti ritieni datore di lavoro?? Questa logica che noi siamo datori di lavoro è totalmente errata : noi diamo la delega temporale ad amministrare la cosa pubblica,punto e basta. Scrivere sui blog equivale ad una voce amplificata che si fà normalmente al bar (senza togliere l’azione meritoria dei blog) : sicchè rimane un pour parler.. Chi vuole veramente difendere un diritto ha mezzi più efficaci : nei consigli comunali vemgono discusse richieste dei cittadini,interpellanze,domande varie : è quello il posto dove far sentire la propria voce.. Oggi tutti si sentono giudici degli altri,tutti signor censore della res publica…
    A criticare sono tutti bravi, è il maggior sport degli italiani, tutte chiacchiere..naturalmente fatte tutte nell’anonimato… pochi ci mettono la faccia…

  8. Federico ha molta ragione nel suo primo intervento, al quale mi associo (ora siamo almeno due pincopallini…). Chiedo quindi al gentile Ass. Erbaggi se può cortesemente illustrarci questa iniziativa, dato che il suo comunicato parla in modo un po’ troppo ermetico e vago di “recupero di aree abbandonate”. Iniziativa lodevole. Sarebbe utile sapere: in quali aree si interverrà, a quali enti appartengono, che tipo di recupero ci si intende fare, chi potrà usufruirne e come.. ma soprattutto ci illustri come ha fatto a far lavorare gratuitamente non tanto gli apprezzabili ambientalisti, ma quelle due imprese! Questo credo sia uno dei punti più qualificanti dell’iniziativa. Se spiega pubblicamente come ha raggiunto questo bel risultato, magari un domani si potrebbe replicarne la metodologia e adattarla ad altre iniziative. Grazie.
    il suo secondo intervento (di Federico) lo prendo come una provocazione… che, con intento parimenti provocatorio, avrei posto in altro modo… “chiedo alla Redazione di non pubblicare più Comunicati che non contengano una notizia pienamente comprensibile”… 🙂

  9. @ Desiati.
    le “sconsiglio” di andare in Consiglio del XX per difendere un suo diritto e far sentire la sua voce… le risponderà solo un’eco.. il Consiglio è deserto da parecchi giorni… se cerca la maggioranza pdl prenda la metro e scenda a Piramide… stanno tutti incredibilmente e vergognosamente all’Aventino…

  10. @Federico
    In questa operazione non esiste nessun tornaconto in termini economici e non girano soldi per nessuno. La mia affermazione nasce dal fatto che sono un componente di FareAmbiente XX e abbiamo 1 solo scopo. Ci sono nel nostro territorio, molte aree abbandonate, non in carico al servizio giardini di Roma Capitale e proprio per questo diventano discariche abusive a cielo aperto. Se va indietro e si rilegge i vari interventi, di lamentele e di critiche ne troverà a iosa sull’argomento. E’ proprio così disdicevole, farsi aiutare a sgombrarle, a igienizzarle e a renderle fruibile ai cittadini del nostro Municipio? Non tanti giorni fa, alcuni lettori di queste pagine, hanno criticato il lavoro, egregio (è mia opinione personale) da parte di Retake Roma. Noi, invece di criticare, ci rimbocchiamo le maniche e poco o tanto che facciamo, mi sembra un fatto positivo.
    Non so lei, gentile lettore, che età abbia, ma le faccio un esempio del quartiere Parioli. La invito a imboccare la salita di San Valentino, dal semaforo di viale Maresciallo Pilsudski e di fare attenzione ad un pezzetto di terreno sulla sua destra. Vedrà, in ogni momento dell’anno, fioritura e verde molto curato. A suo tempo, un signore che era andato in pensione dal lavoro, aveva chiesto, per passare il tempo, di occuparsi di quell’area, che era altrettanto una discarica abusiva. Mi ricordo le grandi battaglie, forse con l’amministrazione comunale, perchè il fatto non era assolutamente concepibile. Il cittadino volenteroso non può migliorare nessuna zona della città, ne prendere iniziative a sue spese! Non so se questo signore sia ancora vivo, ma la discarica è sparita come per incanto.
    E gli abitanti, cioè i “pariolini”, detto con tutto rispetto, si tassano per comperare le piante.
    Le auguro buon fine settimana.
    Giuliana Sanzani

  11. E’ vero Michele pochi ci mettono la faccia !
    E infatti ai tanti Ghedini municipali che difendono l’assessore vorrei chiedere: perché non risponde lui e invece manda avanti voi?
    Perché egregio avv. Mercante lui può emettere comunicati pubblici ma si riserva di rispondere solo in privato ?
    E perché dovrei dargli la mia mail, per farmi mandare poi i suoi messaggi elettorali?

    Risponda in pubblico perché e’ un pubblico Amministratore pagato con i nostri soldi.

    Noto infine con piacere che nessuno accenna una risposta alle mie domande che hanno scatenato reazioni così forti…

  12. Finisco la querelle dicendo che a me non mi manda nessuno (la devo prendere come un’offesa?? sono superiore…),tra l’altro ti informo che da 26 anni non vado a votare,quindi puoi trarre le conseguenze… Mi hanno dato di tutto nella vita,anche rimettendoci (loro!!),ma un ghedini non me l’ha dato mai nessuno.Essendo io un pinco pallino forse dovrei essere onorato. Ho risposto solo perchè ho visto nel tuo post, il voler trovare il pelo nell’uovo, invece di preoccuparti dei 12 miliardi e 400 milioni che i romani finiranno di pagare nel 2048. Se poi qualcuno riesce a fare qualcosa di buono, a costo zero per la collettività, non và bene e deve spiegare il perchè,il come,con chi…
    Preferisco appoggiare moralmente chi fà le cose ,anche sbagliando e non chi chiacchiera soltanto, dai pulpiti dei cittadini-datori di lavoro dell’amministratozione pubblica.
    Continuate così,cari radical-chic , ormai i romani hanno capito i danni provocati da chi ragiona come voi….

  13. rispondere su un blog è un suicidio… troppo facile celarsi dietro un nome e bombardare di domande….
    vuole una risposta pubblica veramente? il telefono dell’ufficio dell’assessore è 06/69620930 o 950 oppure gli scriva…. come preferisce….

    p.s. non so che esperienze abbia ma Erbaggi non “ruba” email per bombardare di spot elettorali… al massimo se qualcuno ne ha voglia può richiedere di essere inserito nella sua personale mailing list con cui si è informati dell’attività dell’assessore e delle novità del nostro territorio che è roba ben diversa e soprattutto volontaria!

    alla sua domanda non le so rispondere perchè non ho ancora sentito l’assessore ma mi informerò anche io… comunque mi sembra che Giuliana abbia già chiarito.

    Mi permetta una domanda: ma qualcosa di utile e basta non lo crede possibile?

  14. capito Federico? Lei vuole una risposta PUBBLICA da un Assessore di un Ente PUBBLICO e pone la domanda su un blog PUBBLICO? E’ pazzo? Troppo facile nascondersi dietro un nome di un qualsiasi anonimo cittadino… fornisca PRIVATAMENTE anche il suo cognome, magari si scopre che è cugino di tizio, amico di caio o cognato di sempronio… e la musica potrebbe cambiare… E poi per una risposta PUBBLICA scriva in forma PRIVATA, o chiami al telefono e forse.. qualche risposta PRIVATA riuscirà ad averla… Viva la trasparenza!
    Assessore Erbaggi, sicuramente non mi darà retta, ma cerchi di trovare il tempo di scriverei lei direttamente 2 righe (ma un addetto stampa presentabile no?)… ché certa gente rischia di rovinargli la reputazione…
    PS: la signora Giuliana, che stimo per far parte di un’associazione ambientalista che sfila alla manifestazione contro il nucleare e per l’acqua pubblica, non ha chiarito nulla nel merito delle questioni poste, che non riguardavano certo la presenza gratuita di volontari (!), quanto la presenza gratuita di due srl (Mercante, ci è o ci fa?). E quelle che sembrano delle semplici risposte continuano a non arrivare… Perché?

  15. La cosa negativa di questi blog , che và spesso ad oscurare i molteplici meriti, è il fatto di dare voce a tutti indistintamente, anche se filtrati da un moderatore (in ancuni casi “forse” partigiano). Questa è la Settimana Santa e mi viene da pensare che queste persone cercano la pagliuzza negli occhi di qualcuno e sottilizzano la trave negli occhi di molti altri. Si dà voce a tanti falsi moralisti che non riescono a proporsi a livello personale alla società, e si sfogano così… quante fisime mentali (anche se il termine esatto è pippe,ma è meglio non dirlo, perchè si offendono subito e si dà poi adito al vittimismo di maniera).
    Buona domenica a tutti i cittadini che credono nella buona amministrazione pubblica, con tutti i difetti fisiologici che ha ; solo chi ha amministrato sà bene quanto sia difficile farlo.

  16. scusi paolo ma:

    1 – io non sono addetto stampa di nessuno;
    2 – erbaggi, lo avrà capito da tempo, non scrive mai direttamente su un blog privato, in quanto non c’è alcun motivo perchè si debba rispondere su un sito non ufficiale e lei lo sa….
    3 – se ne ha veramente voglia può scrivergli e pubblicare la risposta…. sono sicuro che non ci sarà nessun problema…
    4 – FAREAMBIENTE è a favore del nucleare….
    5 – le risposte, gliel’ho già detto, le chiederò personalmente io all’assessore lunedì…. perchè io uso il telefono…..
    6 – è veramente troppo facile nascondersi dietro una tastiera e sputare sentenza o insinuare dubbi… se non ha niente da nascondere può parlare dal vivo…. non è che lei “nasconde” la sua vera identità dietro un nome fasullo??

  17. E’ vero, siamo partigiani gentile sig. De Siati, ma lo siamo della libertà di espressione e di pensiero tant’è che il suo commento non benevolo verso VCB e’ stato subito pubblicato come tutti gli altri.
    In ogni caso preghiamo tutti di abbassare i toni, un eccesso di decibel non giova alla discussione ed allontana chi vorrebbe prendervi parte. Preghiamo infine di non mettere in discussione l’identità degli interlocutori, siamo su uno spazio aperto a tutti non in commissariato.
    Grazie e buona domenica
    La Redazione

  18. Se ho capito bene, Stefano Erbaggi ha trovato valida l’idea di RETAKE: affida ad altri il compito di imitarla e dirama la notizia nel suo ruolo di assessore ai lavori Pubblici del XX municipio . Ben venga, dato che RETAKE, che non ha , a quanto mi sembra contatti politici, ma solo istituzionai, non può certo arivare dapertutto. Erbaggi pensa a creare consensi politici e se questo coincide con l’interesse del territorio,. e a costo zero, non mi sembra ci sia nulla di scandaloso. Vorrei però che la questione delle aree abbandonate nel Municipio sia affrontata anche ad altri livelli più istituzionali, più complessi e anche meno populistici. La maggior parte di queste aree sono le cossidette aree di cessione F!. cedute al Comune dai costruttori per ottenere le licenze edilizie dagli anni ’60. Colpevolmente le amministrazioni comunali e del Municipio non le hanno mai considerate, evitando di inserirle nel patrimonio comunale e di utilizzarle per verde e servizi ,come obbligati dalle norme sugli standard urbanistici. I privati se ne stanno reimpossessando. Capirne di più. ecco un bel compito per la Giunta e l’assessore.

  19. Pienamente d’accordo con la Gentile Redazione,anche se dovrà convenire con me che spesso la libertà d’informazione diventa libertinaggio, in quanto in questi blog si “può gettare il sasso e nascondere la mano”…

  20. Scusate … domanda da semplice cittadino …. ma non sarebbe stato piu semplice illustrare nei particolari l’iniziativa fugando ogni dubbio (più o meno corretto … dipende dalla parte da cui si vede la cosa ) ?

    … e invece eccoci qui a fare la guerra dei poveri …. mah !

  21. @mercante
    1 – io non gliel’ho mica chiesto.
    2 – no, invece non lo so e non capisco perché non dovrebbe rispondere su VCB.
    3 – non le sembra di aver scritto una cosa un po’ ridicola?
    4 – è vero, ha ragione! Mi sono confuso con FAREVERDE, la storica ass. ambientalista di destra che nasce in area FdG negli anni ’80. Questa Fareambiente invece non l’avevo mai sentita nominare, ed è cosa alquanto strana. Così come è strano che una ass. ambientalista sia a favore del nucleare (!!!). Idea che, sul loro sito, è suffragata da argomentazioni basate su dati falsi. Poi ho letto che il nominativo che ha la tessera numero 1 è silvio berlusconi… Allora ho capito. Sig.ra Giuliana, mi spiace ma devo ritirarle la mia stima. E tutto ciò non aiuta a capire questa iniziativa, anzi.
    5 – ma lei fa da intermediario a Erbaggi?? L’Assessore lo sa?
    6 – il mio non è un “nome fasullo” (forse il suo? Non risponda, non mi interessa), ma un “nickname vero”. Siamo su internet, baby.
    E comunque ancora nessuna risposta chiarificatrice a delle semplici domande poste da cittadini. Bene.

  22. Sono stata fuori città per diversi giorni e stasera ho letto tutti di fila i commenti su questo argomento. Non sono solita scrivere, ma qui credo ci voglia un pò di calma.
    Ma scherzate?!? Mi sembra si sia creata una sequenza allucinante!
    Ma come, un assessore concorda con due società del settore di bonificare alcune aree a costo zero per la nostra amministrazione e con la collaborazione di un’associazione ambientalista e si scatena il finimondo?!?
    Certo immagino che le due società avranno come scopo la promozione sul territorio dei loro marchi, ma mi sembra accettabile in cambio del lavoro gratuito e per niente disdicevole.
    Certo che tristezza leggere tante basse insinuazioni per una buona iniziativa…

  23. Azzurra, quali basse insinuazioni ? E’ lei che vuole leggerle tali. Da parte mia c’è stata solo una richiesta di risposta pubblica perchè da cittadino sono interessato a sapere cosa si farà delle aree bonificate e come due società private possano spendere loro risorse gratuitamente senza nulla in cambio. Magari, come dice lei, sarà la promozione dei loro marchi ma io desidererei sapere queste cose dal diretto interessato che invece si rifiuta di intervenire. Per carità, non ha nessun obbligo legale, se la platea non gli piace sono fatti suoi. Però se lui fa i comunicati e a chi gli chiede spiegazioni fa dire dagli altri “telefonagli” non è che politicamente sia proprio un bel modo di fare. Comunque mi sono arreso, per la gioia di tutti. Avete vinto, siete contenti ?
    PS: cara signora Azzurra, lei sta fuori città per giorni e appena torna si mette al computer, apre guarda caso vignaclarablog e invece di leggere tutte le notizie più importanti si mette a girare almeno una dozzina di pagine finchè non trova questa discussione dove venire a scrivere che facciamo basse insinuazioni.
    Me lo dica signora Azzurra, chi l’ha indirizzata ? Suvvia, lo capirebbe anche un bambino !
    Buona giornata a tutti.

  24. @Federico : tra le varie lauree devi avere anche quella in dietrologia… Ahhh leggevo su un giornale online che l’assessore che ti stà a cuore ha emesso un secondo comunicato in cui dice che è partito il secondo intervento di recupero : quindi puoi partire con altre richieste di risposte pubbliche…
    A questo mondo ognuno ha il suo ruolo: c’è chi fà le cose.. e chi chiacchiera…

  25. A parte il fatto che ho detto che mi sono arreso, ne ho abbastanza di chi risposte non vuole darne in prima persona, lei ha proprio ragione sig. Desiati: c’è chi fa e c’è chi chiacchiera, ed in questo ultimo campo lei è proprio un campione, bravo!

  26. E’ incredibile questo Desiati. Ha fatto 6 interventi in questo thread per dire sempre la stessa cosa, cioé NIENTE. Ma scusi, mi tolga una curiosità, se lei non è in grado di aggiungere qualcosa o di rispondere a semplici domande poste da altri lettori sul tema proposto dall’articolo, allora perché, semplicemente, non tace?

  27. Sarei io quello che chiacchiera e che non dice niente?? Ma signori.. ogni tanto guardatevi allo specchio e fatevi un esame di coscienza. Siete voi i maestri dedll’eloquenzia,io sono un pinco pallino qualsiasi :l’unica differenza è che io ne sono consapevole. Voi siete quelli che riuscite a vedere oltre, ad essere quelli svegli , mentre noi siamo la massa amorfa e dormiente, voi siete i paladini della giustizia,mentre noi siamo quelli mandati da qualcuno, quelli a cui piace tanto il lecca-lecca. Dovrei stare zitto e farmi i cavoli miei,mentre voi potete sparlare di tutto indistintamente? e perchè?? State dimostrando solo anti-democraticità , solo partigianeria politica : ditelo chiaramente qual’è il vostro fine ; nei vostri interventi non avete detto una sola volta che la cosa in questione possa essere positiva per la collettività,e sapete perchè? NON V’INTERESSA…

  28. Signori, questi lunghi estenuanti battibecchi non giovano a nessuno. Avvisiamo che nuovi commenti dello stesso tono non saranno pubblicati. Grazie

    La Redazione

  29. Complmenti alla redazione …. si sta facendo solo la solita guerra dei poveri …. e che risultati può portare ? nulla di più che riscaldare gli animi. Auguri a tutti voi

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome