Home ATTUALITÀ Stazione Vigna Clara, sabato assemblea dei comitati

Stazione Vigna Clara, sabato assemblea dei comitati

anello ferroviario

Come anticipato ad inizio agosto da VignaClarablog.it, il comitato “Un anello per Roma” ha convocato un’assemblea di tutti comitati impegnati nel miglioramento dei trasporti della Capitale ed in particolar modo nella lotta per l’apertura della linea Ostiense – Vigna Clara, la chiusura dell’anello ferroviario ed i trasporti nella zona nord ovest di Roma. L’appuntamento è fissato per sabato 8 settembre, alle 10, nell’hotel Colony ubicato in via Monterosi 18, nei pressi della stazione Vigna Clara.

Lo scopo dell’incontro è fare il punto della situazione a valle della vicenda relativa alla mancata messa in esercizio della tratta Vigna Clara – Ostiense e riapertura della stazione Vigna Clara. E’ prevista la partecipazione del Presidente del XV Municipio, Stefano Simonelli, nel caso in cui sia riuscito nei giorni precedenti a confrontarsi con RFI sulla tale vicenda.

All’ordine del giorno la presentazione dei Comitati intervenuti; esplicazioni degli accordi firmati in questi mesi e note tecniche sui trasporti ferroviari a Roma. Alle 11.30 interverrà il Presidente del XV per relazionare sull’incontro avuto con RFI. A seguire, i Comitati presenti illustreranno le loro proposte operative. Discussione e conclusioni chiuderanno l’incontro.

A supporto della valenza dell’incontro del prossimo 8 settembre, è bene ricordare che in attesa che si sblocchi la situazione di stallo conseguente alla sentenza del TAR dello scorso 28 marzo che, accogliendo il ricorso di un condominio e di una casa di cura in via Cesare Ferrero da Cambiano, a Vigna Clara, ha di fatto stoppato la riapertura della stazione Vigna Clara e la messa in esercizio della tratta Vigna Clara-Ostiense,  e mentre si lavora ad ipotesi alquanto realistiche per ottemperare alle prescrizioni del TAR, Campidoglio e RFI guardano al futuro del sistema trasporto su ferro di cui la capitale ha enorme bisogno.

Lo scorso 10 luglio la Giunta Capitolina ha infatti approvato la delibera n.134 che dà l’approvazione ad un Verbale d’Intesa tra Roma Capitale, RFI Spa e FS Sistemi urbani s.r.l. contenente diverse iniziative in materia di mobilità sostenibile fra le quali il raddoppio della linea Vigna Clara – Valle Aurelia, lo sblocco dei lavori per la chiusura dell’anello ferroviario dalla stazione Vigna Clara e la realizzazione del nodo di scambio a Tor di Quinto.

Tale delibera, pur precisando che “il contenuto del verbale di intesa consiste nell’indicazione di linee di indirizzo e non costituisce atto prescrittivo”, è un significativo passo in avanti. Ora servono però 547 milioni. Questa è la cifra stimata da RFI per chiudere l’anello ferroviario, e ad aprire i cordoni della borsa dovrebbe essere il Governo.
Governo al quale, fin dal giorno successivo all’insediamento, la sindaca di Roma ha chiesto grande attenzione (leggasi finanziamenti) per i problemi della capitale.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome