Home ATTUALITÀ Settembre nero per la Stazione Vigna Clara

Settembre nero per la Stazione Vigna Clara

stazione-vigna-clara-new
ArsBiomedica

Da fine luglio fino a sabato 2 settembre, per “interventi di manutenzione straordinaria da svolgere su alcuni convogli ferroviari” Trenitalia Lazio aveva cancellato numerose corse regionali, comprese tutte quelle da e per la Stazione Vigna Clara.

Ma appena ripreso il servizio, ecco una nuova doccia gelata per gli utenti di Roma Nord.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Da lunedì 11 Trenitalia ha rimesso mano alle forbici tagliando nuovamente tutti i treni in partenza e in arrivo a Vigna Clara fino a domenica 1 ottobre. Ma non solo, completamente paralizzata anche la linea Fl3 Roma-Viterbo e in crisi diverse altre.

Tagli, riprogrammazioni e cancellazioni, il tutto è stato comunicato dalla  stessa Trenitalia che questa mattina ha reso noto l’elenco delle modifiche all’orario  ufficiale (clicca qui).

Stazione Vigna Clara senza più bar, dehor rifugio di senzatetto

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 COMMENTI

  1. che bravi in Trenitalia……..
    treni soppressi fino a ottobre per le ruote… poi magari ci saranno le lampadine fulminate…..o le formiche sui binari….
    riattiveranno il servizio per la notte di Halloween? o nella settimana di Carnevale?
    e se invece si dedicassero ad altri mestieri? il cabaret? magari ci potrebbero essere finanziamenti regionali ad hoc ed il Presidente del Municipio sempre spettatore in prima fila.
    cari saluti

    • Il problema dei bordini delle ruote anzitutto deriva dalle rotaie e comunque è un problema serio su cui non è assolutamente il caso di scherzare! La mia veneranda età mi permette di ricordare un problema simile di moltissimi anni fa dovuto ad un lunghissimo periodo di temperature simile a quello di quest’anno. Credo anche che concause potrebbero essere il peso o la lunghezza delle vetture di alcuni convogli di recente entrati in servizio.

  2. Convengo assolutamente sulla serietà del problema; è sulla soluzione che rifletto.
    dopo decenni di travagli economico finanziari, tecnici amministrativi e legali, nel 2022 si è arrivati alla apertura della stazione Vigna Clara. A fronte delle unanimi dichiarazioni sulla rilevanza strategica dell’evento per Roma Nord e, in prospettiva della chiusura dell’anello ferroviario,
    per l’intera città , Regione Lazio e Trenitalia dispongono un orario incredibilmente inefficace per lo scarso numero di treni e per la loro distribuzione oraria.
    Nel dicembre 2022 i potenziamenti promessi si concretizzano nella ancor piu imbarazzante attivazione del servizio festivo con ben due coppie di treni al giorno (modello nord coreano o borbonico?). Nell’estate 2023 Trenitalia dispone una riduzione dei treni a livello regionale e la chiusura totale della stazione Vigna Clara.
    A metà settembre 2023 vengono ripristinati quasi tutti i treni a livello regionale mentre la stazione Vigna Clara continua ad esser chiusa fino ad ottobre.
    gli utentii sono stati informati da trenitalia con ritardi di diversi giorni sia delle soppressioni dei treni sia dell perdurare della chiusura della stazione.
    Il problema più serio, invece del bordino nella estate bollentedei binari laziali (mentre non risultano effetti cosi scottanti nelle altre regioni), non sarà forse nell’approccio generale di Trenitalia e Regione Lazio rispetto alle esigenze degli utenti della stazione ed alle responsabilità rispetto ai cittadini con le cui risorse questa è stata realizzata?

    • Gentile gio, potrebbe essere, visto il differente colore della precedente giunta regionale, adesso, visto che il colore è cambiato, potrebbero cambiare le scelte. Sull’atteggiamento di Trenitalia invece sono perplesso. La ringrazio per farmi riflettere sul “perché” invece tale problema non si sia presentato in altre regioni d’Italia. Buona giornata,

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome