Home ARTE E CULTURA Li sette giorni der 13 maggio

Li sette giorni der 13 maggio

Un nuovo appuntamento con il Vernacolo di VignaClaraBlog.it, il riepilogo delle notizie degli ultimi sette giorni vergato in dialetto romanesco. Grazie alla vena poetica ed alla sottile ironia del nostro sor Berti, proponiamo un modo diverso per ricordare sorridendo gli argomenti più discussi dell’ultima settimana.

Appia, Eggeria, Claudia, Capannelle:
da noantri l’acqua è sinonimo de vita;
e mo ha stracciato puro ‘a Ferrarelle
‘a fonte de montagna de via Azzarita.
‘A sorgente d’acqua de via Azzarita.

Ahò, rinnovà ‘a stazzione Ddu’ Ponti,
oprenno negozzi in odore fallimentare,
nun è ‘na bona mossa: fatti ddu’ conti
sarebbe mejo opricce ‘n ber lupanare.
Stazzione Ddu’ Ponti: se punta sur bisines sbajato!

Comitati de quartiere e associazzioni
a colloquio cor sor questore Tajente:
sur tavolo se piazzeno varie quistioni,
ortre a ‘n giro de mojito, ovviamente!
Er tavolo der mojito.

Li ladri se scateneno drento l’Orgiata
e anche in casa Muccino sò penetrati:
quatrini, quadri, ‘na machina trafugata,
epperò li divvuddì sua l’hanno scanzati!
Er bbon senzo der lestofante.

Hai veduto che te commina er pallone?
Armonizza er diavolo cor sacramento!
Così, drento ‘a lazziale manifestazzione
Sor Paola s’abbraccica Dario Argento!
Lazziali doc ar Gran Teatro.

Amamo e Pedalamo l’adorata capitale:
propio oggi ricore ‘a festa d’a bicicletta;
ma pe’r poetastro è giorno de guanciale
come er rito santo de l’amatriciana detta.
Mentre che voi pedalate…

Pare propio che ‘r cammio de residenza
da mo in avanti se possa fà senz’affanno:
nun è che considerate d’anna a Piacenza
e puro celermente, eh Rutelli e Alemanno?
Più facile er cammio de residenza, quinni…

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome