Home ARTE E CULTURA Li sette giorni der 6 maggio

Li sette giorni der 6 maggio

I temi caldi della settimana appena trascorsa ricordati in versi. Un modo per sdrammatizzare, per sorridere ma anche per riassumere  gli argomenti più “chiacchierati” degli ultimi sette giorni. Il tutto, come sempre, in stretto romanesco grazie alla penna del nostro vernacoliere sor Giovanni Berti. Buona domenica. 

Nun serve der municipio ‘a mozzione:
chi se trova in situazzione disaggevole
nun viè escluso da l’iniqua tassazzione
quanno s’unisce l’imutile ar disdicevole.
Via Volusia, ovvero quanno l’imutile incontra er disdicevole.

Strisce pedonali, ecchite ‘a sparizzione
in via Baccanello, da li pizzi de Cesano.
Sor Giacobbo, fallo vede in televisione
ché ciai stufato co’ ‘sti cerchi ner grano!
Cesano, er mistero d’e strisce pedonali scomparze.

Trenta mesi pe’ tirà su ‘r centro anziani,
li lavori, direbbe Troisi, mica sò fernuti.
Ma aspetteranno che ‘sti canuti romani,
ner mentre, anneronno a l’arberi pizzuti?
Ddu’ Ponti, er centro anziani come ‘a Fabbrica de S.Pietro.

L’incennio divampa in via der Podismo:
brucia ‘r legno secco drento ar giardino.
E si capitasse puro a via de l’Alpinismo,
indove porteno li cani a fà er bisognino?
Cronaca de ‘n incennio annunziato.

Er sor Erbaggi dice che sa de nun sapè,
accosì seguace de Socrate s’è mostrato.
Ecchite critiche e commenti, vorei vedè,
puro da chi sovente emula Ponzio Pilato.
Ar municipio c’è chi ama Socrate e chi Ponzio Pilato.

Invece, er municipio de sicuro è darwiniano
sposanno ‘n pieno ‘a naturale selezzione:
infatti spedenno a metro Cipro l’anziano,
verifica si regge incora ‘a competizzione.
Er darwinismo der XX Municipio

Scrocchiarella, co’ la mortazza, gustosa,
co’ sta sagoma perfettamente imperfetta,
è bbona ‘gni momento, co’ tutti se sposa:
loggico che parlo de l’inimitabbile rosetta!
Nun chiude er mulino che inventò ‘a rosetta.

.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome