Home ATTUALITÀ Atac, tessere a tariffa agevolata: nel XX disagevole ottenerle

Atac, tessere a tariffa agevolata: nel XX disagevole ottenerle

Nel XX Municipio, chi supera i 65 anni e chi è invalido o pensionato sociale pare non godere di grande attenzione. Per poter fruire nel 2012 delle agevolazioni tariffarie dell’Atac dovrà infatti alzarsi all’alba, spostarsi di parecchio, prendere diversi mezzi. Chi insomma già si trova in condizioni di difficoltà, per superane una dovrà affrontarne di più.

Perché per ottenere la tessera Atac speciale, quella prevista appunto per le fasce deboli, quest’anno gli over ’65, gli invalidi ed i pensionati sociali residenti nel XX Municipio dovranno recarsi addirittura alla stazione metro Cipro, in quel del XVII Municipio, nei pressi di piazzale delle Medaglie d’Oro, in un orario non certo agevole: dalle 8.30 alle 12.30.

E gli anni scorsi? Tutto molto più semplice, bastava recarsi all’Ufficio Servizi Sociali del XX, ubicato in via Cassia 472, nel cuore del territorio di appartenenza. In tutti i municipi è così, il servizio viene prestato là dove il cittadino è naturalmente portato a recarsi, lo conferma questo elenco. In tutti, tranne che nel XX.

Abbiamo chiesto lumi allo 060606 ma non hanno saputo darci spiegazioni. Abbiamo allora raggiunto il capo ufficio stampa Atac, il quale ci ha parlato di problemi logistico-organizzativi non dovuti all’Azienda che peraltro, nel suo comunicato (clicca qui), si è anche scusata con i cittadini per il fatto di obbligarli a recarsi così lontano.

Insomma, dove nascono tutte queste difficoltà? Nascono in via Flaminia 872.
Abbiamo appurato infatti che sarebbe stato proprio il XX Municipio a “negare” una stanza all’ATAC per carenza di spazi all’interno degli uffici municipali suggerendo all’azienda di avvalersi dei suoi depositi dei mezzi o delle stazioni metro. Queste ultime, notoriamente, abbondano nel XX Municipio.

Non mettiamo in dubbio che in tutte le sedi municipali non si trovi una stanzetta libera da prestare all’Atac ma non possiamo restare perplessi davanti al fatto che così facendo, senza fare alcun sforzo di fantasia, si è scientemente creato un problema in più agli over ’65 ed agli invalidi, persone che di problemi ne hanno già a sufficienza.

Ad esempio, sarebbe bastato per qualche mese adibire alla bisogna il tanto osannato e sbandierato nuovo ufficio anagrafico di Ponte Milvio il cui contratto di comodato è stato stipulato pochi giorni fa. Non è ancora operativo, non ci sono ancora i collegamenti telefonici e telematici, è vero, ma con un cellulare aziendale si sarebbe supplito alla carenza.

Bancone, sedie e poltroncine invece ci sono già. Ed un parcheggio pure. Lì anziani ed invalidi avrebbero sbrigato comodamente la loro pratica, Ponte Milvio è facilmente raggiungibile da ogni dove.

Ed invece no. Partendo da Cesano, da La Giustiniana, o da valle Muricana, siti periferici notoriamente ben serviti, dovranno andare alla stazione Cipro.
Manca solo che gli si dica buon viaggio.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. ieri mi sono recata in via flaminia pensando di poter fare la tessera, ma l’impiegato dell’ufficio mi ha detto che non era possibile farla lì e che mi dovevo recare alla stazione metro cipro. E’ una vera indecenza che un municipio che si fregia di supportare gli anziani sappia fare solo feste e manifestazioni di dubbio gusto e non si crei il problema di chi è costretto a vagare per roma per poter ottenere un proprio diritto.
    Vergognatevi!!!!

  2. …. ma è possibile che il XX sia l’unico Municipio che non ha voluto attivare il servizio….???? se fosse davvero così il Sindaco dovrebbe dimettere il Presidente e sciogliere il Consiglio…. E’ INACCETTABILE !!!!

  3. avendo diritto come invalido a questa agevolazione come posso sopportare lo strapazzo di un angusta stazione trafficata come Cipro?Giacomini io con il mio voto e famigliari abbiamo contribuito a farti eleggere come presidente,credevo di attribuire gli errori solo agli sprovveduti,ora io ne faccio parte,ti disistimo come uomo.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome