Home ARTE E CULTURA Li sette giorni der 20 dicembre

Li sette giorni der 20 dicembre

Domenica, ore 12: è l’appuntamento con il Vernacolo di VignaClaraBlog.it, il riepilogo delle notizie degli ultimi sette giorni scritto in dialetto romanesco. Grazie alla vena poetica ed alla sottile ironia di Giovanni Berti, proponiamo un modo diverso per ricordare sorridendo gli argomenti più discussi dell’ultima settimana. 

 Li palazzinari ne fanno de tutti li colori:
eccetto er verde, je piaceno tutti quanti.
Dipendesse da loro, ce sarebbe a li Fori
un centro commerciale co’ tre ristoranti. >>

Ma li cittadini su pe’ la collina Fleming
riguardo a li prati sò de diverso avviso;
accosì se sò riuniti un giorno a meeting
e de fermà ‘sta distruzione hanno deciso. >>

Ce sfaciolerebbe un municipio funzionale,
che raddrizzasse tutte le questioni storte.
Ar concijo ariamanca er nummero legale,
sor Giacomini: sò cinqantaquattro vorte! >>

Se convoca la riunione la vigija de Natale.
Ma nun volemo drento ‘ste righe esse duri,
è cosa ributtante in sempiterno penzà male:
ar presidente Ariola je vorranno fà l’auguri! >>

Opre vicino a Ponte Mollo er novo ristorante
ma nun te devi sentì a casa, è posto esclusivo:
all’inaugurazione te offreno puro er diamante,
pesce crudo e sciampagna fanno da aperitivo. >>

Crescheno come li porcini dopo la gran piova
li cartelloni abbusivi in via de l’Orti Farnesina.
Sor Tizzio sorte e davanti l’uscio se li ritrova,
spuntati dar bujo pesto che nisconne la matina. >>

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Sor Berti,
    c’arioco con li complimenti!

    Signor Berti, le chiedo scusa, ma io non sono nè romana nè del Lazio. Desideravo però, ancora una volta, ringraziarla per la sua simpatia.
    Abbiamo così pochi motivi per sorridere…Grazie e buone feste.

  2. Per la signora Giuliana:

    Sora Giuliana, sò io che assai ringrazio:
    se sa, esse leggeri ce tira fora da le peste,
    nun sarà de Roma o nata drento el Lazio,
    ma è cittadina come noantri, buone feste!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome