Home CRONACA Borghetto San Carlo, luglio e dicembre decisivi per conclusione vicenda

Borghetto San Carlo, luglio e dicembre decisivi per conclusione vicenda

sopralluogo-borghetto-san-carlo

Proseguono i lavori a Borghetto San Carlo, la tenuta a La Giustiniana immersa nel parco di Veio che ospita 1.400 mq di casali dei primi del ‘900 su 22 ettari di terre pubbliche.

Per valutare l’avanzamento della ristrutturazione che interessa il complesso edilizio e che finalmente dopo anni entro dicembre dovrebbe restituire la struttura al territorio, nella mattinata di oggi, martedì 1 giugno, si è riunita la terza commissione urbanistica e lavori pubblici convocata dal XV Municipio e presieduta dal Presidente Stefano Labardi e dai consiglieri municipali Marcello Ribera (PD), Luisa Petruzzi (FdI) e Gaetano Morgillo (M5S).

Un incontro utile alla verifica delle attività in corso sui casali che, seppur in ritardo già di due mesi rispetto al cronoprogramma presentato all’inizio dell’anno, dovrebbero terminare comunque entro il 2021.

Luglio e dicembre mesi decisivi per la consegna

Due le nuove date per la ripartenza del centro agricolo, con accesso da Via Cassia 1420, annunciate questa mattina al presidente della Cooperativa C.or.ag.gio, Giacomo Lepri, che dal 2015 con la vittoria di un bando pubblico di Roma Capitale ha in affido i terreni di Borghetto: si parla dicembre per la consegna definitiva dei lotti – che comprendono anche gli stabili destinati al XV Municipio –  mentre una parte della struttura, quella assegnata appunto alla Cooperativa, già questa estate dovrebbe essere utilizzabile.

Dopo anni di immobilismo è una grande soddisfazione vedere il nostro progetto prendere forma, progetto che rincorriamo da tanto tempo e che ancora non riusciamo a realizzare completamente – ha commentato Lepri al termine dell’incontro – L’impegno della Cooperativa qui a Borghetto è totale e ora con l’avanzamento dei lavori dei casali, per anni lasciati in completo stato di abbandono, siamo all’ultimo miglio. Chiediamo a tutti ancora un grande sforzo per terminare in fretta la ristrutturazione degli edifici senza trascurare però la qualità delle opere e la conservazione del bene”.

Come per gli scorsi incontri anche oggi era presente l’Assessore capitolino all’urbanistica Luca Montuori, che con Pietro Scaglione del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica (PAU) e la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, hanno verificato l’andamento dei lavori e garantito un cambio di rotta concreto che mira alla conclusione degli stessi.

Borghetto, storia di una compensazione edilizia

Svolta che per i casali di Borghetto sembra essere arrivata da quando la società incaricata ai lavori, la Impreme S.p.a, non appartiene più ai Mezzaroma, i costruttori a cui erano stati affidati i lotti e che viaggiavano con un ritardo di otto anni sul recupero degli edifici.

Quello di Borghetto San Carlo è infatti uno dei tanti casi di compensazioni edilizie mai portate a termine, con decine di milioni di euro mai riscossi dall’Amministrazione comunalebeni verdi persi per sempre e accordi non rispettati.

Quando i costruttori romani Mezzaroma ricevono dal Comune gli ettari di verde da cementificare per costruire il nuovo quartiere di Parco Talenti – palazzine ormai messe in vendita – in cambio promettono la ristrutturazione dei casali di La Giustiniana, un impegno di oltre due milioni di euro.

Con la ristrutturazione dei casali la Cooperativa avrebbe potuto avviare progetti di formazione, ospitalità, accoglienza e servizi verdi per la città, ma i lavori invece di essere completati sono iniziati solo alla fine dello scorso anno con il cambio di proprietà.

Lo stato dell’arte dei lavori segna un passo importante per una vicenda che ormai seguiamo da anni e che abbiamo sottoposto sempre con forza all’attenzione dell’amministrazione capitolina. E’ arrivato il momento che un bene privato diventi finalmente pubblico per la creazione di nuovi servizi al territorio.” – hanno dichiarato i consiglieri PD Daniele Torquati e Marcello Ribera in una nota a margine dell’incontro.

La stessa speranza e determinazione arriva proprio dai ragazzi della Cooperativa Co.r.ag.gio che dopo anni di attesa su una vicenda che sembrava non avere fine sperano davvero di poter finalmente impiegare i due terzi di casali loro assegnati per andare avanti con i tanti progetti di sviluppo del bene pubblico.

Coltiva il tuo futuro, parte il progetto dedicato ai giovani

Progetti che la Cooperativa non riserva soltanto ai terreni di Borghetto San Carlo ma che per la sesta volta e con un’edizione speciale dedicata all’amica, giornalista e attivista Lara Facondi, venuta a mancare prematuramente all’inizio dell’anno, offre ai giovani agricoltori.

Partirà infatti a breve la nuova edizione di “Coltiva il tuo Futuro- Edizione Lara Facondi” il ciclo di seminari gratuiti organizzati proprio dalla Cooperativa e aperto a soci BCC, disoccupati, NEET (Neither in Employment nor in Education or Training), addetti ai lavori e cooperative agricole e sociali che intendono accrescere le proprie competenze nell’ambito della multifunzionalità agricola e trasformare la sensibilità ecologica in opportunità di lavoro.

Con quattro incontri gratuiti i partecipanti potranno seguire la formazione in quattro aziende agricole cooperative romane – tutte operanti su terre pubbliche – utili all’acquisizione di competenze, capacità e tecniche necessarie per l’avvio di un’attività agricola cooperativa, moderna, agroecologica, efficiente.

L’11 giugno la giornata di presentazione e l’apertura delle iscrizioni al progetto che prenderà ufficialmente il via dopo l’estate.

Sostenuto dal Fondo Sviluppo con BCC Federlus Lazio-Umbria-Sardegna, e patrocinato da Confcooperative Roma e Lazio, “Coltiva il tuo futuro” mira alla conoscenza e all’acquisizione delle nozioni fondamentali per l’avvio di una start-up agricola, con un approfondimento dei settori dell’economia gestionale, degli aspetti socio-ambientali e della prospettiva dell’agro ecologia.

Ludovica Panzerotto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome