Home VIGNA CLARA Lavori in corso e prove tecniche nella stazione Vigna Clara

Lavori in corso e prove tecniche nella stazione Vigna Clara

stazione-vigna-clara-binario

Sfalcio dell’erba e pulizie sono in corso in questi giorni nella Stazione Vigna Clara, segno che “qualcosa si muove” e che forse, come annunciato nell’assemblea pubblica dello scorso 13 aprile, a dicembre si potrà mangiare il panettone sul treno. Sul tema, diverse le voci in circolazione in questi giorni in merito alle quali Stefano Testi, fondatore e vicepresidente del Comitato “Un Anello per Roma” così dichiara a VignaClaraBlog.it.

“In questi giorni, sulla rete e sui social, sono uscite varie news sulla stazione di Vigna Clara e quindi mi sento in dovere di dare qualche notizia esatta. Le prove con il treno sono previste dal prossimo 15 giugno con un materiale TAF. Le voci secondo le quali il treno sia già arrivato in  Stazione sono prive di ogni fondamento”.

“Riscontro in rete ancora delle favole diffuse dai nostri “amici” ricorrenti. La prima è che il servizio sia limitato a Valle Aurelia, mentre invece arriva ad Ostiense in 26’. La seconda ancora recita che la galleria sia troppo stretta per posare due binari. Bene, si sappia – sostiene Testi – che è stato posato un binario solo perche’ RFI ne aveva Il pieno diritto senza fare Conferenza dei Servizi ed altro. La posa del secondo binario è già predisposta ed operativamente comporta un impegno di soli tre mesi”.

“In ogni caso – conclude – gli interventi di sfalcio e pulizia della stazione sono la prova tangibile dell’inizio delle attività operative”.

10 COMMENTI

  1. Come diceva il grande Manfredi: “fusse ca’ fusse la vota bona..”. Circa il secondo binario ricordo (con beneficio d’inventario visto il tempo trascorso ed i fiumi d’inchiostro) che nella stazione Farneto fu tolto il 2° binario per fare posto alla banchina. Circa la chiusura dell’anello mi sembra che l’opinione di RFI sia cambiata viste le mutate necessità orarie e qualitative di traffico a fronte delle numerose opere necessarie. Staremo a vedere. Sono curioso di vedere quale sia il risultato di tale nuovo collegamento ai fine dell’utilizzazione che ne sarà fatta. C’è sempre la questione della Clinica A. M. in ballo ….

  2. La stazione venne completata nel giugno ’16, quindi è vicenda che si trascina oramai da 3 anni. La speranza è che la soluzione sia vicina e che con la fine dell’anno la linea venga finalmente attivata. A questo punto, avendo fiducia che tutto abbia una positiva conclusione, si potrebbero porre delle domande in un certo senso collaterali:
    1) quale sarà l’orario e la frequenza dei treni? Sarebbe auspicabile un’attivazione della linea dalla mattina presto fino a tarda sera (allineamento ad orari metropolitana?), con corse almeno ogni 30 minuti, da portare a 20 nelle ore di punta (07 / 09 – 16 / 18);
    2) parcheggi: tema altre volte affrontato su VignaClaraBlog. Piazza Diodati è già in parte occupata dal traffico locale; è stato ipotizzato altro parcheggio a spina di pesce ristrutturando la lunga striscia di terreno incolto che fiancheggia via Monterosi, ma non si hanno notizie precise.
    Speriamo di avere a breve delucidazioni in merito.
    Vanni – Roma

  3. Grazie Stefano, sempre chiaro, puntuale e preciso.
    Va ricordato ai ricorrenti il significato del Panta Rei di Eraclito: accettare la vita in continuo mutamento, come il nostro quartiere.
    Se ne dovranno fare una ragione, la Stazione di Vigna Clara aprirà.
    Avanti tutta.

    Cristina Tabarrini
    Presidente Comitato Un Anello per Roma

  4. Durante la trasmissione Tg 3 Lazio il consigliere regionale Eugenio Patane’ ha comunicato che a Novembre 2019 la stazione di Vigna Clara apre all’esercizio commerciale.
    Questa e’ una notizia ufficiale, sulla quale si puo’ commentare come si vuole, ma e’ un dato di fatto.
    Buona giornata a tutti

  5. Alleluia, stando a quanto trasmesso dal TG3 delle 19,30, il Consigliere Patanè, in un incontro con i sindacati, avrebbe annunciato che la stazione di Vigna Clara aprirà a novembre, confermando la previsione che fa Stefano Testi nell’articolo. Forse siamo all’epilogo di questa triste vicenda, ma quanti danni alla collettività, più di 3 anni di ritardo nella messa in esercizio di una importante opera pubblica. Anche il rifacimento della ferrovia Roma Nord è bloccato per un ricorso al TAR. Oggi si parla di Sblocca Cantieri, bisogna anche trovare un metodo più rapido per affrontare i ricorsi in tema di Opere Pubbliche rilevanti, nel rispetto ovviamente di tutte le garanzie.

  6. Solo traffico commeciale! Per ora nessuna ricaduta su collegamento di Roma Nord alla rete del trasporto su ferro.

    • Rosanna, mi scusi, forse sono io che non capisco, ma cosa intende per “traffico commerciale”? E perché dice che non vi saranno ricadute sui collegamenti di Roma Nord alla rete del trasporto su ferro?
      Anche ammettendo che all’inizio il servizio possa avere delle frequenze basse (su questo staremo a vedere) una qualche ricaduta ci sarà, direi…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome