Home VIGNA CLARA Commercianti Vigna Stelluti: “Riaprire subito una carreggiata della strada”

Commercianti Vigna Stelluti: “Riaprire subito una carreggiata della strada”

cantiere acea vigna stelluti assocommercio
VignaClaraBlog.it

Assocommercio Roma Nord, Associazione territoriale aderente a CNA Commercio e che rappresenta la maggior parte delle attività  presenti nel quadrante commerciale denominato “Vigna Clara Shopping“, ha preso carta e penna e ha scritto una vibrata protesta All’Assessore capitolino al Commercio Adriano Meloni, al presidente del Municipio XV Stefano Simonelli, e al presidente ACEA Ato2 Paolo Tolmino Saccani per protestare contro la prolungata chiusura di via di Vigna Stelluti a seguito della voragine apertasi lo scorso 21 novembre.

I lavori, come da una prima comunicazione, dovevano concludersi sabato 2 dicembre; poi, con una successiva nota inviata al XV Municipio, Acea Ato 2 ha fatto sapere che, salvo imprevisti, la nuova data di riapertura della strada è l’8 dicembre.

Tutto ciò, oltre a creare notevoli disagi alla viabilità e ai residenti, a detta di Assocommercio Roma Nord si sta pesantemente riflettendo sulle vendite dei numerosi negozi della zona che denunciano pesanti cali degli affari proprio nel momento in cui, con l’approssimarsi delle festività natalizie, auspicavano una ripresa.

La richiesta di Assocommercio

La richiesta dei negozianti è perentoria, chiedono l’immediata riapertura di almeno una carreggiata dal 2 dicembre.

Inoltre, visto che sono subentrati dissesti dell’impianto fognario che richiedono tempi più lunghi di lavorazione, chiedono che venga temporaneamente chiuso il cantiere e ripristinata per intero la viabilità rimandando al 27 dicembre le altre fasi invasive di lavorazione per il posizionamento dei nuovi condotti.

Qualora questa nostra indifferibile richiesta non venga presa in considerazione costringendoci a continuare a subire una interdizione dei regolari flussi di transito con il conseguente crollo dei nostri fatturati – così si chiude la lettera di  AssoCommerico Roma Nord – non ci soddisferà alcuna generica per quanto apprezzabile giustificazione del Presidente Simonelli, ma essa dovrà esserci presentata, in forza della trasparenza sugli atti della PA, con tutta la documentazione tecnica, e/o amministrativa correlata, prodotta sia da ACEA Ato2 che dagli uffici tecnici municipali competenti, riservandoci di tutelare, gli interessi dei nostri associati imprenditori nelle sedi più opportune“.

Per leggere il testo intero della lettera cliccare qui

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome