Home VIGNA CLARA Voragine Vigna Stelluti, perchè il cantiere si ferma alle 15.30?

Voragine Vigna Stelluti, perchè il cantiere si ferma alle 15.30?

vigna stelluti chiusa

Perchè alle 15.30 il cantiere di via Vigna Stelluti si ferma? Perchè non fare anche turni pomeridiani e notturni?

Sono queste le domande che si pongono residenti e commercianti di Vigna Clara, ai quali si aggiungono gli automobilisti dirottati su tortuosi percorsi alternativi, tutti penalizzati dalla chiusura di via di Vigna Stelluti nel tratto compreso fra piazza dei Giuochi Delfici e largo di Vigna Stelluti, a causa della voragine apertasi nella sera di martedì 21 novembre all’incrocio con via Napoleone Colajanni.

“La conclusione dei lavori, il rifacimento della strada e la conseguente riapertura alla viabilità è prevista per sabato 2 dicembre al netto di eventuali criticità riscontrabili in corso d’opera“.

Così ha fatto sapere Acea al presidente del XV Municipio, Stefano Simonelli, nel pomeriggio di giovedì 23.

Una previsione, ma non una certezza, che ha lasciato insoddisfatti gli interessati, in primis le tante attività commerciali locali.

“Lavori troppo a rilento”

A farsi portavoce del malcontento è Giovanna Marchese Bellaroto, Presidente di CNA Commercio, che in una nota invita “Acea e Campidoglio ad attivarsi per fare in modo che tutte le criticità relative alla voragine vengano risolte in tempi più brevi di quelli già comunicati ufficialmente dal presidente del Municipio“.

Non è accettabile che il cantiere chiuda alle 15. 30 e che a quell’ora non intervenga un’altra squadra che darebbe un’accelerazione allo svolgimento delle operazioni necessarie” afferma il numero 1 di CNA Commercio che ben conosce la realtà della zona.

“Anche questa volta – aggiunge – constatiamo che nessuno ha a cuore i problemi dei negozianti che nel mese di Natale già stanno perdendo fatturati importanti per il blocco della viabilità nell’intera area circostante al cantiere“.

Speriamo che prima o poi qualcuno si prenda la briga di tenere conto anche delle nostre difficoltà – conclude – difendendo le ragioni della nostra categoria”.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. non lavorano di pomeriggio figurati il sabato e la domenica! oggi sabato 25 cantiere fermo e domani pure. un quartiere è spaccato a metà ma alla ditta all’acea e al nostro caro municipio non gliene importa niente

  2. Acea e chi se no ? e chi ripaga cittadini dei disagi subiti e i negozianti dei mancati affari per il prolungarsi dei lavori che se venissero fatti anche nel pomeriggio e almeno di sabato finirebbero molto prima del 2 dicembre ?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome