Home POLITICA Inizia l’era del XV Municipio a 5 Stelle

Inizia l’era del XV Municipio a 5 Stelle

giunta-simonelli

11 Luglio 2016, forte del successo elettorale che ha travolto la Capitale portandolo alla guida del Campidoglio e di 12 Municipi, il Movimento 5 Stelle inaugura la sua era nel XV occupando i banchi della maggioranza con quindici consiglieri e con Stefano Simonelli sullo scranno da primo cittadino del territorio Cassia-Flaminia.

La cronaca del primo Consiglio targato M5S

Un’aula gremitissima di supporter, di amici e parenti dei consiglieri, accoglie l’ingresso dei neo eletti. Di posti a sedere neanche a parlarne, quelli in piedi difficili da trovare: il pubblico gremisce anche i corridoi e la terrazza esterna affollandosi davanti le finestre.

Se non fosse che siamo in via Flaminia 872, in attesa che abbia inizio la prima seduta del nuovo Consiglio del XV Municipio, sembrerebbe di trovarci nell’aula magna di una facoltà della Sapienza per una sessione estiva di laurea.

Scattano gli smartphone, ronzano le telecamere mentre i consiglieri emozionati rispondono all’appello e subito dopo dai loro banchi intonano a voce decisa l’inno d’Italia.

E a proposito di banchi in XV non c’è stato l’arrembaggio come avvenuto nel Consiglio Comunale. Qui, in via Flaminia, i rappresentanti del PD siedono, come da tradizione, in prima fila a sinistra del presidente. Sempre in prima fila, ma a destra, i rappresentanti di FI, FDI e Lista Marchini. La nutrita rappresentanza M5S si distribuisce invece in ordine sparso alle spalle delle due opposizioni.

consiglio xvSi dà il via ai lavori. Stefano Simonelli siede compunto al posto da presidente del Municipio mentre Cristina Cruciani, in qualità di consigliere anziano, cioè quello col maggior numero di preferenze ottenute nella lista più votata, dà il via ai lavori con le votazioni di rito: per alzata di mano si approvano le delibere di nomina del presidente e di tutti i consiglieri e il Consiglio viene quindi così ufficialmente costituito.

A rappresentare il Movimento 5 Stelle sono dunque Cristina Cruciani,  Luisa Petruzzi, Tiziana Mancini, Emanuele Anzoino, Ignazio Squillante, Aurora Quintili,  Francesco Ardu, Domenico Corrao, Angela Di Cola, Rosella Marcella Silvana, Marco Mileti, Stefano Labardi, Leonardo Chiari, Giuseppe Fina, Gaetano Morgillo.

All’opposizione, per il PD Daniele Torquati, Agnese Rollo, Gina Chirizzi e Marcello Ribera, per la Lista Marchini Giuseppe Mocci e Andrea Imbimbo, per Forza Italia Antonello Derenti e per Fratelli d’Italia Isabella Foglietta e Giuseppe Calendino.

Secondo momento importante della giornata è l’elezione del presidente del Consiglio.

Uno per uno i consiglieri vengono chiamati a deporre la loro scheda nell’urna dalla quale esce la seconda novità della giornata. Sarà Cristina Cruciani (M5S) a presiedere l’aula assistita dai due vice presidenti, Emanuele Anzoino (M5S) e Antonello Derenti (FI) la cui elezione avviene subito dopo.

La seduta prosegue con il giuramento del presidente. Stefano Simonelli, visibilmente emozionato, prende il microfono e recita la formula di rito: “Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservarne lealmente la Costituzione“.

simonelliCon non poche emozioni e responsabilità – aggiunge subito dopo Simonelli – iniziamo un nuovo cammino per ridare luce al nostro bellissimo municipio partendo da quanto di buono è stato già fatto ma accingendoci a mettere mano a quanto e tanto c’è da ancora fare“.

Dobbiamo rimboccarci le maniche per fare il bene di tutti. Pensare progettare programmare attuare, lo faremo tutti insieme ascoltando con attenzione anche le critiche, purchè – conclude Simonelli nel chiudere il suo breve discorso – siano costruttive e non fini a sé stesse“.

Ecco la Giunta

La seduta si avvia a chiusura col momento topico del pomeriggio, la presentazione della Giunta. Gli assessori sono cinque, come le stelle del Movimento:

Alessia Vivaldi
Vice presidente del Municipio e assessore al Commercio, al Turismo e alla Cultura.

Paola Chiovelli
Assessore alle Politiche Sociali, alla Salute e alle Pari Opportunità

Claudio Bollini
Assessore ai Lavori Pubblici, Urbanistica, alle Periferie, alla Mobilità e ai Trasporti

Andrea Pagano Mariano
Assessore al Bilancio, Patrimonio, alla Semplificazione amministrativa, alla Trasparenza e all’Anticorruzione

Pasquale Annunziata
Assessore all’Ambiente, al Decoro Urbano, ai rapporti con l’AMA.

Restano in capo al presidente Simonelli le deleghe alla Scuola, allo Sport, al Personale, alla Sicurezza, al Decentramento Amministrativo e all’Innovazione Tecnologica.

giunta simonelliBuon lavoro

Non resta che dire “buon lavoro” a questa giunta, di problemi appesi da affrontare da subito ne hanno a piacimento. Solo da un punto di vista ambientale, dalle strade invase dalla sporcizia all’allarme topi, dall’immonda e immensa discarica abusiva di via del Baiardo – forse attualmente la più grande di Roma – a una vigorosa sterzata alla raccolta differenziata che non è decollata.

Ma ad attendere una soluzione è anche il caso del nuovo reparto oncologico del San Pietro bloccato da problemi burocratici, piuttosto che la  rotatoria della Giustiniana in attesa di realizzazione.

Senza dimenticare l’ipotesi del nuovo campo rom che potrebbe sorgere nel XV, l’ecomostro del Parco Colli d’Oro a Labaro, il centro polivalente di via Sulbiate a Valle Muricana, i diversi bandi di gara in attesa di aggiudicazione, come quelli per il parcheggio di Ponte Milvio, per l’area di via del Podismo e per i sette punti vendita di prodotti agricoli, passando poi per il Piano di Massima Occupabilità nell’area di Ponte Milvio, la riapertura della Torretta Valadier e la viabilità intorno alla stazione di Vigna Clara per quando entrerà in esercizio la nuova tratta.

Ce n’è per tutti gli assessori. Buon lavoro dunque.

Claudio Cafasso

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. caro presidente, la prego intanto di dedicarsi all’area di via del Podismo con un nuovo bando sensato e aperto ai privati. E’ tra le questioni dell’elenco menzionato nell’articolo più facile di tutte …. basta avere buon senso….

  2. Tra tutte le priorità del municipio …la più inutile e dannosa!!! Dove sta il buonsenso in un ennesimo esercizio commerciale? Rimango basita!!!L’area è sì abbandonata ma non è detto che debba essere terreno per le speculazioni.

  3. Chiedo cortesemente al presidente Simonelli di occuparsi anche del bando del parcheggio di Ponte Milvio per due buone ragioni: 1) è una vergogna averlo lasciato in mano ai parcheggiatori abusivi per così lungo tempo, 2) il Municipio ha perso già troppi soldi, che potevano essere utilizzati per situazioni concrete e magari urgenti.

  4. Buon lavoro a tutti. Per favore signor Bollini si occupi della riapertura della fermata della metro a Vigna Clara, di nuovo bloccata dopo la fine dei lavori per il ricorso di solo due, dico due, cittadini. In tantissimi aspettavamo l’inaugurazione prevista per giugno 2016 ed è stata una doccia gelata vedercela pronta e chiusa.

  5. Gentile Stefano Simonelli,
    le scrivo per chiederle di risolvere al piu’ presto il problema della spazzatura.Da quando è iniziata la raccolta differenziata su via cassia e via della Giustiniana,la spazzatura è ovunque fuorchè nei cassonetti,anche perchè questi ultimi sono diminuiti di numero.Non tutte le zone sono servite da tutti i tipi di cassonetti,quindi non c’è modo, in alcuni casi, di collocarla,soprattutto per le persone anziane ,che non si possono spostare da casa per cercare il cassonetto apposito.Io vivo in zona Giustiniana e la situazione è al collasso!!si potrebbero aggiungere ulteriori cassonetti e far passare l ama piu’ frequentemente per tenere pulito e decoroso il quartiere???Marin ,il senza tetto che vive nel mio quartiere ,che taglia l erba delle aiuole e del ciglio della strada,che spazza lungo la via,DA SOLO riesce a fare cio’ che l AMA NON RIESCE A FARE!!! Grazie e BUON LAVORO A TUTTI!

  6. confido nella vostra amministrazione a 5 stelle è cos’ tanto il degrado che davvero è difficile capire da dove iniziare
    1
    spazzatura a mucchi per via grottarossa all’incrocio con veientana paradiso di gatti e di chi vi rovista
    2
    ogni tipo di rifiuto dai materassi ai divani da mobili a finestre buttate per strada
    3
    il parco papacci che ogni giorno perde un albero sta diventando un campo di terra una vokta c’erano dei gazebo o delle aree dove sedersi ora le fest domenicali dei sudamericani o simili hanno provocato veramente un abbandono insostenibile, VI PREGO PASSATECI GUARDATE CON I VOSTRI OCCHI NON ESAGERIAMO PER NIENTE!!
    4
    vi prego fate qualcosa per la cultura e l’area adolescente, resta solo l’alcol e la strada vorrei fosse come nella costituzione francese che lo Stato è il garante del diritto alla fruizione della Cultura e non come da noi che è semplicemente promotore di essa che vuol dire tutto e nulla, anzi vuol dire lasciare al mediatico commerciale troppo spesso trash il settore culturale.
    5
    Torno ora dalla Cina dopo una splendida tournèe certo tanto controllo e limitazione della libertà ma quanta partecipazione, quanto interesse quanto entusiasmo!
    6
    negli autobus 1 poliziotto che non ti lascia finchè non metti i soldi nel cassetto previsto….E NESSUNO FA IL PORTOGHESE!!!!!
    ovviamente!

    grazie e buon lavoro
    patrizia

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome