Home ATTUALITÀ NCD XV: “Cassia Antica, tempo scaduto promessa non mantenuta”

NCD XV: “Cassia Antica, tempo scaduto promessa non mantenuta”

“Promessa non mantenuta, solite bugie!” E’ dura la replica del Nuovo Centrodestra del XV Municipio alla notizia data ieri, nel corso della conferenza stampa sulla Tangenziale, che la riapertura definitiva di via Cassia Antica è slittata dal 30 giugno al 15 luglio a causa delle violenti piogge dei giorni scorsi.

“Le promesse non bastano più. Perché a via Cassia Antica i lavori procedono a rilento? Perché non viene riaperta? E’ da gennaio, periodo dell’alluvione che ha messo in ginocchio il nostro Municipio, che Marino e Torquati non fanno altro che perdere tempo. Intanto, i disagi per i cittadini di Roma nord continuano” dichiarano all’unisono i consiglieri NCD del XV Municipio Stefano Erbaggi, Giuseppe Mocci, Gianni Giacomini, Isabella Foglietta e Dario Antoniozzi.

“Non possiamo rimanere inermi davanti alla goffaggine dell’Amministrazione capitolina e della Giunta Torquati – proseguono – perché alla frana di via Cassia Antica non sono state rivolte le stesse attenzioni riservate alla Tangenziale? E dire che si tratta di un intervento molto meno invasivo e costoso! I cittadini – sostengono i consiglieri NCD – esigono una risposta. Vedono Torquati e Marino andare in giro per feste e festini, ma impegnarsi davvero poco per il territorio”.

Visita la nostra pagina di Facebook

22 COMMENTI

  1. ERA il 19 DICEMBRE 2012
    “A gennaio partiranno le rilevazioni necessarie al fine di garantire la sicurezza delle abitazioni circostanti. Subito dopo si procederà con l’avanzamento dei lavori”. Lo comunicano Gianni Giacomini e Stefano Erbaggi, rispettivamente Presidente e Assessore ai Lavori Pubblici del XX Municipio, sostenendo che già lo scorso marzo avevano “lanciato un nuovo allarme” in quanto via Comparini “necessita da anni di una soluzione e, finalmente, oggi gettiamo basi solide affinché il problema della voragine possa essere risolto per tempo debito, ma senza ulteriori ripensamenti”.
    “Ringraziamo tutto il Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale per l’impegno dimostrato – concludono Giacomini ed Erbaggi – e cogliamo l’occasione per rassicurare ulteriormente i cittadini: la prima tranche dei lavori inizierà subito dopo la rilevazione”.
    https://www.vignaclarablog.it/2012121921241/erbaggi-giacomini-pdl-voragine-via-comparini-a-gennaio-le-rilevazioni/

    ERA IL 15 APRILE 2013.
    “La voragine di via Comparini presto sarà solo un vecchio ricordo. Sono infatti iniziati i lavori per risolvere questa incresciosa situazione che da anni affligge i cittadini di Labaro”. Con queste parole Gianni Giacomini e Stefano Erbaggi, rispettivamente ex presidente ed ex assessore ai lavori pubblici del XX Municipio, rendono noto l’inizio dell’opera a distanza di più di tre anni dall’evento, una ferita aperta nel territorio del popoloso quartiere di Labaro durata trentotto mesi.

    “Questo intervento – commentano Giacomini ed Erbaggi – ci permette di mettere la parola ‘fine’ alle tante falsità che sono state dette nel corso degli ultimi anni. Nonostante le polemiche, abbiamo lavorato sottotraccia e oggi vi presentiamo il risultato del lavoro nostro; un grazie particolare al Dipartimento alle Infrastrutture e all’Assessorato ai Lavori Pubblici di Roma Capitale, che ci hanno supportato”.
    https://www.vignaclarablog.it/2013041522631/labaro-erbaggi-giacomini-pdl-voragine-via-comparini-presto-solo-un-ricordo/

    Tranquilli che SICURAMENTE non saranno 4 anni come quelli di Via Comparini, strada da noi aperta dopo pochi mesi dall’insediamento nonostante i lavori fossero bloccati su un ulteriore cavillo burocratico.
    Non c’è nessun ritardo, a metà mese sarà aperto il tratto di Cassia.

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  2. I cittadini vedono Torquati a “feste e festini”??? Davvero??
    Cari consiglieri del NCD, è sufficiente già soltanto questa affermazione a qualificarvi, essendo emblematica di quanta poca verità e quanta meschinità ci sia nel vostro modo di fare opposizione, connotato da quella stessa mancanza di credibilità di cui accusate il Presidente! Con la differenza che, per quanto riguarda voi, il non essere credibili è una realtà.

  3. …dai che avete gli ultimi comunicati da “sparare” sulla cassia ora che la tangenziale è stata riaperta….sbrigatevi però che avete solo 15 giorni ancora…

  4. Un consigliere che invece di rispondere ad una critica su un problema attuale gioca a “specchio riflesso” è veramente inadeguato e la dice lunga sul suo spessore politico.

  5. Davvero fantastici quelli del Nuovo Centrodestra (ed il “vecchio”…?):

    “Non possiamo rimanere inermi davanti alla goffaggine…”.

    Inermi? Non “inerti”? Inermi? Non volete rimanere “inermi”? Armatevi!!

  6. La risposta del presidente si commenta da sola…. Siccome sa di non avere scuse tira fuori altri argomenti! Bene così….

    Ps per inciso in tre mesi si riaprì via della Giustiniana non un intervento MOLTO più invasivo (venne ti profilata l’intera collina!) e spendendo 800.000 euro…. Qui stiamo ancora ad aspettare e verranno spesi 1.500.000,00 …. A voi i commenti….

  7. Promesse… questo è il problema… tutta la gente che avete illuso con le vostre parole… mamma mia… Sinceramente, penso che né a Torquati né a Marino importi qualcosa di risolvere i problemi del Municipio e di Roma… Li vedi andare in bicicletta, sorridere alle feste sull’omosessualità… Ma che si ridono? Roma è ancora ridotta così!!! Vergogna. I soldi per le feste sì, i soldi per le strade no

  8. Torquati, francamente mi aspettavo una risposta diversa… argomenti pertinenti e anche delle scuse per l’ennesimo ritardo (ormai insostenibile e offensivo).
    Giustificarsi citando fatti o dichiarazioni risalenti al 2012 (che non conosco) non è un buon modo per un amministratore di spiegare ai cittadini cosa sia successo né per legittimare una colpa.
    Ci dica il perché di questo ulteriore, ennesimo ritardo sulla data prevista di riapertura Cassia e lasci perdere fatti, situazioni, responsabilità passate che nulla hanno a che vedere con il disagio che stiamo – ancora – subendo.

  9. “SU CIÒ DI CUI NON SI PUÒ PARLARE È BENE TACERE” ludwig wittgenstein …..capisco il livore di questi DISOCCUPATI della politica…però un pò di dignità!!

  10. Torquati & co. non si sono dimostrati all’altezza nella gestione delle frane in via cassia antica, ma quelli dell’NCD sono davvero imbarazzanti con questo comunicato davvero infantile…. e non dico altro per non essere moderato.

  11. Dopo i mesi passati per sistemare la frana della Cassia/piazza dei Giuochi Delfici, mi pare di poter dire che la giunta Torquati ha dimostrato grande attenzioned equilibrio rispettando tute le scadenze di legge e dando il tempo di fare approfondimenti geologicie credo, anche amministrativi. Purtroppo si è dimostrato, ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, che in Italia si chiede fretta e non qualità dei lavori. La qualità dei lavori ha permesso, peraltro, che nonostante le piogge torrenziali degli ultimi giorni non sia successo nulla di grave. Forse il dissesto idreogeologico e la scarsa manutenzione del territorio sono proprio figli di questa logica. ” mettiamoci una pezza, facciamo in fretta e con l’urgenza, magari, chiamiamo anche una ditta amica”. sono contento di avere questa giunta

  12. Concordo pienamente con Silvio Marino.
    tralatro spero che in molti abbiano letto con attenzione il report di Alberto Prestininzi, Professore Ordinario presso la Sapienza e direttore del “Centro di Ricerca CERI Previsione Prevenzione e Controllo dei Rischi Geologici”, il cui link è sull’articolo della riapertura della tangenziale per capire quanti anni di pessima amministrazione di tutte le parti politiche e a tutti i livelli ( comune, regione, provincia , stato) , assenza di prevenzione e programmazione oltre gli anni di mandato, hanno impattato sul territorio i cui effetti, che vediamo quotidianamente ormai, necessitano interventi STRUTTURALI e non contingenziali. E questa è la direzione intrapresa dall’attuale amministrazione, in un clima politico generale che lascia poco spazio all’inefficenza.

  13. Gentile Valentina, mi può citare un intervento, uno solo, che sia stato fatto nei modi (e nei tempi) “non contingenziali” e preventivi dall’attuale amministrazione in un anno?

  14. Michela, rispondo con le prime cose che mi vengono in mente:

    1) i lavori sulla tangenziale, hanno riguardato la messa in sicurezza della collina in quanto indagini idrogeologiche condotte da esperti hanno evidenziato pericolo di frane degli edifici circostanti. dunque l’intervento è stato ampio, strutturale e a carettere preventivo oltre che di risanamento delle frane verificatesi a seguito delle forti precipitazioni
    2) riduzione del n. dei componenti e relativi compensi dei cda delle municipalizzate: intervento struttrale in senso lato, che introduce un precedente virtuoso che difficilmente può essere ignoranto da futre amministrazioni (di dx o sx che siano)
    3) aumento dei posti disponibili nelle scuole infanzia/nidi grazie alla semplificazione della presentazione della domanda, oggi online e non cartacea (riduzione degli sprechi di tempo e denaro a vantaggio del servizio)
    ……………………
    Ma per rientrare in tema pongo l’attenzione sulla forte contraddizione di linea dell’opposizione che si chiede “perchè la frana di via Cassia Antica non sono state rivolte le stesse attenzioni riservate alla Tangenziale? E dire che si tratta di un intervento molto meno invasivo e costoso!”
    Ma non si accusava Marino di aver abbandonato un cantiere, di non vedere uomini a lavoro tant’è che il sindaco proponeva schermo e telecamere? Non si accusava di impiegare troppo tempo (5 mesi) per un lavoro tutto sommato da risolvere in poche settimane perchè non soì invasivo?

    mettetevi d’accordo con voi stessi.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome