Home ARTE E CULTURA Li sette giorni der primo lujo

Li sette giorni der primo lujo

Oggi, domenica 1 luglio, si toccherà il record storico di caldo, superando anche quello della famosa estate 2003. Le previsioni dicono infatti che il termometro toccherà quota 39°C. Ma secondo voi tutto ciò poteva intimorire il nostro vernacoliere? Assolutamente no. Afa o non afa, anche oggi sor Berti ci propone le sue sette quartine in romanesco sulle sette notizie più curiose degli ultimi sette giorni.  Buona lettura, buona domenica e buon caldo!

Dunque, ‘a tinta nova, li peroncini,
‘r parmiggiano? No, già comprato!
E accosì scrivenno, sor Giacomini
er discorzetto ha bbell’e preparato.
‘A relazzione inzù ‘e cose fatte e da fà.

‘A prossima vorta fate ‘sta bravata
e, preparanno a lo scopo ‘e tonzille,
e ‘sta cittadinanza ve ne sarà grata,
ripetete pe’ mezzora: sò ‘n imbecille!
Co’ ‘a machina sur ponte pedonale.

Parcheggià ‘a machina in fila siconna
vor dì intoppo, ossia blocco stradale:
che sii opera de l’omo o de la donna
sempre è sinonimo de blocco mentale.
Siconna fila forever!

Servite puro, ‘r ricordino portete via:
ar Foro c’è l’offerta der due pe’ zero!
E, accosì, se ne va ‘a storia tua e mia
e a la civirtà appicciamo ‘n artro cero.
Addio civirtà!

Doppo che, da parte de li sinistrorzi,
a getto continuo diverzi no sò arivati,
‘sta discarica bbis, senza tanti rimorzi,
se potrebbe fà vicino a casa Torquati.
Doppo Pian de l’Olmo, Pian de Torquati?

Ariva uno che nun è quello che dice
e che fà finta de controllà ‘e cardaie:
‘sta truffa è subdola, te renne infelice,
per cui attenzione, anziani e massaie!
‘A truffa d’a cardaia.

Se ciancica a lungo co’ er sor Pezzella
riguardo ar destino der Parco de Vejo;
‘a verità che se scopre è sempre quella,
cioè che in sempiterno se pò fà de mejo.
Riguardo a le sorti der Parco de Vejo.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome