Home ARTE E CULTURA Li dodici mesi der dumilaenove

Li dodici mesi der dumilaenove

Li dodici mesi der dumilaenove: una carrellata sui fatti accaduti a Roma Nord nell’anno che si chiude oggi. Un fatto per  ogni mese ed una quartina per ciascun fatto. E’ il Vernacolo di Capodanno di VignaClaraBlog.it, grazie all’improsciugabile vena poetico-romanesca di Giovanni Berti.

GENNARO
Se abbiti nelle vicinanze der corso Francia,
nun abbisogni de frequentà li boschi laziali:
sorti da l’uscio e, armato de frecce o lancia,
ancora ‘ncravattato vai a caccia de cinghiali. >>
FEBBRARO
Tarvorta ce penza l’AMA a complicà la vita:
zona Giustiniana, li cassonetti sò de intoppo.
Pedoni e disabili nun troveno via de sortita:
ma forze che pe’ quarchiduno sò de troppo? >>
MARZO
E’ sosta servaggia in via Manfredi Azzarita:
machine sur marciapiedi, pedoni slalomisti.
La signora – fijoletta in braccio – se fà ardita
e propio ar centro de la strada mò l’avvisti. >>
APRILE
Discarica e degrado annoso in via Mastrji:
n’antro politico se pija in carico le storture.
Nun chiedemo mica che ce naschino li giji,
abbasterebbe ‘n posto sano pe’ le creature. >>
MAGGIO
Barça e Manchester de scena a l’Olimpico,
scerta che Er Guardian dirà poi azzeccata,
er campo premia un carcio bello e tecnico:
vincheno quelli co’ la casacca blu e granata.  >>
GIUGNO
Sè pò entrà ne la riserva da via Panattoni?
Ma lo fanno er ponticello pe’ l’Insugherata?
Lo chiedeno in tanti, nun sortanto li pedoni.
Risposte chiare! La cittadinanza sarà grata. >>
LUJO
C’hai er potere de ribartà la sorte avversa,
pe’ la mano Tua se vince perfino er dolore:
lassa un fiore bianco a via Acqua Traversa
e a ‘sta famija de noantri penza con amore. >>
AGOSTO
Segnaletica nova ner quadrante Farnesina,
pe’ fà raccapezzà la gente ecco li pizzardoni.
Rientri da la villeggiatura ‘na carda matina
e rivoluzzionate trovi le vecchie indicazioni. >>
SETTEMBRE
Permetterete, sì, un riferimento personale,
de le campane dorce e giojoso è er rintocco:
a causa de l’impegno sociale ed ambientale
er giornale nostro vince er Premio Baiocco!  >>
OTTOBRE
Sarà stato er vento o la mancanza de cura,
è caduta la statua de Maria ar Don Orione.
Senza Te, la vita de nojantri se fà più dura,
Aritorni a Monte Mario la Tua benedizione!  >>
NOVEMBRE
“Arioprì mò ar doppio senzo la Cassia Antica!”,
ma quarchiduno da ‘sta recchia nun ce sente:
accosì, spontaneamente, senza ‘na gran fatica,
pe’ strada ha manifestato un fracco de gente. >>
DICEMBRE
Pare che li cani abbajeno, de quanno in quanno.
Ma latrà è un reato, contrario ar codice penale.
A me, me sembra ‘na cagnara che fa più danno
nun risorve la disputa cor bon senzo personale. >>


Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Decisamente ottimo questo Vernacolo.

    Un appuntamento settimanale da non perdere.

    Complimenti a Giovanni Berti ed a VignaClaraBlog che ce lo propone.

  2. Mazzateò Giovanni, le tue quartine so’ proprio gajarde!
    Auguri de Buon Anno a te e quei Pulitzer de Fabbrizzio e Claudio
    che ce tengheno aggiornati sui fatti e sui misfatti
    der XXmo e der nostro caro Residente.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome