Home ATTUALITÀ Vigna Clara, Via Cassia: Italgas e le promesse da marinaio

Vigna Clara, Via Cassia: Italgas e le promesse da marinaio

marinai.jpgIl manto stradale “sgarrupato” e le buche lasciate dopo i lavori mal eseguiti a novembre (leggi qui), dovevano essere riparati giovedì 3 dicembre, stando agli impegni presi dall’Italgas (leggi qui) nei riguardi dell’assessore ai Lavori Pubblici del XX Municipio, Stefano Erbaggi. Dovevano, ma non lo sono stati.

A distanza di una settimana dalla data nella quale Italgas avrebbe dovuto provvedere a riparare i guai combinati sull’asfalto di via Cassia, nel tratto via Colucci – Piazza Giochi Delfici, la situazione è esattamente la stessa.

[GALLERY=585]

Un lungo serpentone si snoda fra buche e dislivelli pericolosissimi per chi viaggia su moto e scooter, perché le ruote vi sbandano ed il rischio di caduta e d’incidente è forte. Ma all’Italgas a quanto pare ciò poco importa e una promessa non la nega a nessuno.
Nemmeno ad un assessore al quale va la nostra solidarietà per non aver visto rispettato un impegno con i cittadini preso per il suo tramite  ed al quale chiediamo se non sia invece il caso  di imporre stretti controlli sull’operato delle ditte che lavorano sul territorio per conto delle società di servizi. Controlli da effettuare a cantieri aperti però, per evitare che a cantieri chiusi si ricevano solo promesse da marinaio e che si ripetano situazioni come questa di via Cassia o come quella della scorsa estate, quando VignaClaraBlog.it denunciò più volte un’altra inadempienza Italgas che impiegò circa quattro mesi per chiudere due buche in via Nemea (leggi qui) nelle quali addirittura erano cresciuti degli alberelli, tanto era il tempo passato. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome