Home AMBIENTE Roma – salviamo il Pincio: un appello alla sensibilità

Roma – salviamo il Pincio: un appello alla sensibilità

pincio.jpgDa Sandro Bari, Presidente del Comitato per il Tevere e membro di Italia Nostra, e Francesca di Castro, Vice Presidente dell’Associazione Roma Tiberina, riceviamo e giriamo ai nostri lettori l’appello a partecipare alla iniziativa del FAI (Fondo Italiano per l’Ambiente) che si svolge da anni col nome “Vota per i luoghi del cuore”: cliccando qui  si potrà segnalare un luogo in Italia da salvare dal degrado, dalla rovina, dallo scempio. “Ci auguriamo – scrivono Francesca e Sandro – che i lettori di VignaClaraBlog vogliano dedicare il loro voto al Pincio, che è sempre più a rischio in attesa della decisione del Sindaco: decisione certamente difficile, ancor di più perché una pressante campagna stampa, ben condotta da chi, interessato alla realizzazione dello sventramento, mira ad influenzarne l’esito”.

“Vorremmo anche rammentare – continuano Francesca e Sandro – che già esiste una petizione ‘Salviamo il Pincio’ online, contenente le prime 1496 firme internazionali dell’appello, indirizzata all’allora sindaco Veltroni il quale si è ben guardato (come d’abitudine) dal fornire una pur semplice risposta di cortesia. Per consultare il testo esplicativo della petizione cliccate qui . Vi invitiamo anche ad inviare una segnalazione alla rubrica ‘hai visto un ecomostro ?’ su EcoRadio.it , iniziativa promossa da Ecoradio e dall’Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente (che, chissà perché, ha taciuto sull’argomento Pincio da subito e per sempre): potremo così verificare se a loro, gli ambientalisti, lo sventramento del Pincio piace.
Le dichiarazioni ripetute e avventate di un sottosegretario ai Beni Culturali, le dissertazioni arrampicate sugli specchi di un Soprintendente archeologico, la campagna quasi intimidatoria de Il Tempo, il barcamenarsi degli organi di informazione – concludono Francesca di Castro e Sandro Bari – tutto lascia capire come il potere dei costruttori abbia rialzato una testa che non aveva peraltro mai chinato, come a voler riaffermare chi è che comanda veramente a Roma”.

nostri precedenti articoli correlati
23 Agosto – Parcheggio del Pincio, il parcheggio della vergogna
18 Agosto – Parcheggio del Pincio, un ferragosto di fuoco
12 Agosto – Parcheggio del Pincio, ecco la relazione della commissione dei 5 Saggi
16 Luglio – Parcheggio del Pincio, la commissione dei saggi al lavoro
19 Maggio – Nel frattempo continua lo sventramento del Pincio

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome