Home AMBIENTE XX Municipio, a colloquio con il Presidente Gianni Giacomini

XX Municipio, a colloquio con il Presidente Gianni Giacomini

gianni-giacomini.jpgNei giorni scorsi il Presidente Gianni Giacomini ha ricevuto i curatori di VignaClaraBlog.it e di Vejo.it per un incontro informale. Fra un caffè e tanti discorsi in libertà, abbiamo fatto il punto degli argomenti più spinosi affrontati dal Presidente nei primi due mesi del suo mandato. Abbiamo parlato di Via Mastrigli, dei parcheggi di Ponte Milvio, della mancata attuazione dei centri ricreativi estivi, della nuova sede del Municipio, della situazione dei Vigili Urbani, dei manifesti elettorali, del caso della Commissione Trasparenza e, infine, della tanto invocata richiesta di informazione e trasparenza  da parte dei cittadini. Ecco il resoconto. 

Via Mastrigli, discarica abusiva e situazione del residence: il Presidente ci ha confermato che è in attesa di ricevere il risultato dei carotaggi effettuati dall’AMA in base ai quali capire quanto sia profondo il manto di cemento e cosa nasconda; il tutto per ipotizzare quali e quanti interventi siano necessari per la bonifica. Per quanto riguarda il residence, ha confermato l’impegno preso in Consiglio ribadito nella  Risoluzione n.16 : entro il 10 Agosto farà effettuare un sopralluogo congiunto dalla ASL, dalla Polizia Municipale, dalla Unità Tecnica Municipale e dai Vigili del Fuoco per accertare la fondata ipotesi che nel residence sussistano decine di violazioni alle norme di abitabilità e di sicurezza.

Parcheggio Ponte Milvio: rimossi tutti i banchi del vecchio mercato, il Presidente Giacomini tenterà di far realizzare direttamente dal Municipio un parcheggio pubblico. Qualora l’iter risulti troppo lungo, la realizzazione del parcheggio e la successiva gestione saranno affidate ad un soggetto terzo dopo l’espletamento di una gara pubblica, fermo restando che l’aggiudicatario dovrà rispettare l’obbligo di applicare tariffe ragionevoli (si è parlato di 0,50 euro/ora).

Centri ricreativi estivi: il Presidente si è dichiarato amareggiato per non essere riuscito a realizzare alcun centro ricreativo estivo per i giovani del territorio. In primis l’assoluta assenza di fondi e poi il poco tempo a disposizione (ci ha ricordato che la sua Giunta è operativa solo dal 30 Maggio)  glielo hanno impedito. Pur consapevole che ciò accade per il secondo anno successivo (ma ricordando che allora non ricopriva l’attuale incarico)  ha promesso che nell’estate 2009 ogni quartiere del territorio avrà il suo centro estivo ricreativo. E’ anche vero, abbiamo aggiunto noi, che lo scorso anno sono state effettuate dalla precedente Giunta delle scelte e delle spese discutibili e che tali fondi potevano invece essere accantonati per creare dei centri estivi. Ma tant’è, contiamo sull’impegno preso per il prossimo anno.

Nuova sede del Municipio: l’attuale situazione è insostenibile. Oltre alle sedi periferiche di Cesano, Prima Porta e La Storta, la macchina amministrativa municipale è ora frazionata su quattro sedi (via Poma, Via Sabotino, Via Cassia e via Caprilli) due delle quali addirittura fuori del territorio di appartenenza, per i cittadini non facili da raggiungere e prive di parcheggi, per l’amministrazione dai costi di affitto esorbitanti e per gli impiegati disagevoli e per nulla funzionali. Il Presidente ci ha dichiarato che sta lavorando a più soluzioni mirate a portare il Municipio vicino ai suoi cittadini nel più breve tempo possibile (misurabile in una manciata di mesi) ma di più non ci ha voluto e non ha potuto anticipare. Rispettiamo il suo riserbo.

XX Gruppo di Polizia Municipale: l’azione avviata di concerto su Ponte Milvio con il Comando del XX Gruppo sta dando i suoi frutti. Le notti e la movida sembrano essere più quiete  grazie alla presenza dei Vigili, presenza che rischia però di essere interrotta per la mancanza dei fondi necessari a retribuire lo straordinario notturno. Il Presidente sta facendo gli opportuni passi sul Campidoglio perché tali fondi vengano rimpinguati. Nel frattempo al Comando del XX Gruppo sono stati assegnati 12 neo-vigili: non sono tanti, ho già fatto le mie rimostranze al Comando Generale, ha detto Gianni Giacomini, consapevole che un  territorio talmente vasto come quello del XX ne avrebbe meritati di più. E’ comunque certo che questo innesto di nuove energie contribuirà a migliorare il servizio di Polizia Municipale alla comunità locale.

Manifesti elettorali: una vivace discussione si è sviluppata su questo tema in quanto, rappresentando il malumore dei cittadini che si son visti e vedono ancora le loro strade e le loro case tappezzate dai manifesti elettorali, abbiamo sottolineato come il decoro urbano abbia subito un grave degrado da questo fenomeno del quale il Presidente non è stato solo un comprimario. Gianni Giacomini si è rammaricato per  i suoi numerosi manifesti affissi ovunque, ha ammesso che avrebbe dovuto esercitare un maggior controllo sugli addetti all’affissione. Nel frattempo ha ricevuto già delle multe, perché chi sbaglia paga. Ma saranno pagate ? Sembra che una sanatoria sia in fieri.

Caso Presidenza Commissione Trasparenza: nella querelle in atto fra l’opposizione e la maggioranza relativamente alla liceità dell’elezione di Andrea Antonini (consigliere de La Destra) alla Presidenza della Commissione Trasparenza del Municipio il Presidente non vuole entrare nel merito, rispettando l’autonomia della Commissione e le interpretazioni del Regolamento date dal Segretariato Generale del Comune di Roma. Fa notare però che quest’ultimo sembra essersi espresso in due modi diversi in due occasioni diverse ed è per ciò che ne attende un parere definitivo, al quale è suo intendimento attenersi strettamente.

Trasparenza e Comunicazione con la comunità: abbiamo fatto i nostri complimenti per i primi passi intrapresi dal Presidente sulla via della comunicazione istituendo sul sito del Municipio la rubrica “il presidente informa”, pur segnalandogli che le notizie sono poche e frammentate. Lo abbiamo invitato a dare una forte sterzata all’immagine  ed ai contenuti del sito istituzionale: oggi è fermo, scarsamente aggiornato, privo di notizie utili, deludente al primo approccio. Non è questa la trasparenza e la comunicazione invocate dai cittadini e tanto trattate in campagna elettorale da tutti i candidati alla presidenza, Gianni Giacomini compreso.
I cittadini vogliono conoscere le delibere di giunta, quelle di consiglio, vogliono leggere on-line le determinazioni dirigenziali, vogliono vedere pubblicati gli appalti, gli importi, gli aggiudicatari, vogliono l’attuazione del pubblico registro degli interessi: in sintesi chiedono una leale trasparenza. Il Presidente ci ha confermato che questi temi gli stanno a cuore pur non nascondendo che per realizzare tutto ciò occorrono risorse economiche e risorse umane delle quali, ad oggi, non dispone a sufficienza.

Ringraziando Gianni Giacomini per le quasi due ore dedicateci, gli abbiamo fatto i nostri auguri di buon lavoro e di buone, per quanto brevissime, vacanze dandoci appuntamento per la fine di Settembre. Allora sapremo se potremo sciogliere i nodi del fazzoletto del Presidente.

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. dal breve resoconto di due ore di incontro, mi sembra di ascoltare le dichiarazioni di un presidente venuto dallo spazio e paracadutato in XX.
    Tenterà di…. è amareggiato di non essere riuscito a…. nuova sede in una manciata di mesi…… rimostranze al comando dei vigili… rammaricato per i suoi numerosi manifesti abusivi….. fa Pilato sulla commissione trasparenza e aspetta che il sinedrio decida anche per lui…. i temi della comunicazione gli stanno a cuore….
    Come la vedo male!

  2. @ Fabio
    Non voglio difendere il nuovo presidente ma dall’inizio del suo mandato abbiamo già visto alcuni risultati. Tra tutti scelgo:
    – la rimozione delle bancarelle del mercato di Ponte Milvio promessa entro la fine di Luglio è portata a termine 15 giorni prima
    – la migliorata situazione di Ponte Milvio durante la sera grazie alla presenza di Polizia, Carabinieri e Municipale.

    Se il buongiorno si vede dal mattino possiamo sperare di veder risolti alcuni problemi del nostro territorio. Lasciamolo lavorare e giudichiamolo dai fatti.

    Il vero alieno del XX municipio è stato il Presidente della scorsa consigliatura Massimiliano Fasoli che poco o mai si è visto se non a bordo del suo UFO, pardon Jeep pagata da noi.

  3. Tra le tante voci di bilancio che posso essere tranquillamente tagliate per realizzare i prossimi centri estivi senza che i cittadini ne sentano la mancanza consigliamo al presidente Giacomini di eliminare la rievocazione della Battaglia di Costantino e Massenzio. Chissà quanto è costata.

    Se poi vogliamo parlare di sprechi perchè non parlare della ristrutturazione anzi ricostruzione della manufatto di Via del Podismo costato alla cittadinanza ben 128.000 euro. Per inciso la ricostruzione è stata bloccata da due atti amministrativi della Procura in quanto sembra esistere il presupposto di ampliamento della cubatura e dell’Italfer in quanto il fabbricato sembra essere stato costruito senza rispettare i vincoli derivanti dall’esistenza della galleria VignaClara Farneto.

    Sommando le due cifre sicuramente si sarebbero potuti tenere i centri estivi.

  4. Io c’ero alla rievocazione della battaglia di Costantino e devo dire che non è stata proprio un granchè, mi chiedo quale coreografo l’abbia ideata, sembrava una cosa da fiera paesana o da film in costume degli anni 50. Qualcuno mi ha detto che è costata 70.000 euro, non oso crederci, è una cifra spropositata con la quale veramente ci si poteva fare qualcosa di meglio. Mi auguro anch’io che non venga rifatta il prossimo autunno e che questi soldi vengano destinati ai bisogni dei cittadini.
    Martina

  5. Forse è ancora presto, tuttavia il sig. Presidente in campagna elettorale aveva assicurato, qualora fosse stato eletto, un suo intervento risolutivo per il nostro problema.
    Ad oggi niente.
    Il problema è la pulizia di Via Suzara, L’AMA non passa.
    Ricontattato il Municipio ci è stato detto di attendere.
    Quanto dobbiamo ancora sopportare la nostra piccola Napoli?
    Forse, ci vorrebbero gli ispettori della ASL per constatare il pericolo igienco che corriamo.
    Grazie

  6. Un messaggio in chiaro per i consiglieri del XX Municipio e per il presidente Gianni Giacomini: noi cittadini del villaggio dei cronisti siamo arcistufi di promesse elettorali non mantenute e di scuse per giustificare i ritardi nell’intervento sul residence di Via Mastrigli.
    Non meravigliatevi se ci saranno eclatanti forme di protesta, magari in una delle prossime riunioni del consiglio di municipio. E’ nostro diritto portare alla attenzione di tutta Roma quello che sta succedendo in quell’area, è vostro dovere darvi da fare. Vi abbiamo votati alle ultime elezioni e vi abbiamo messi al municipio per curare gli interessi di tutta la cittadinanza, non quella di amici e parenti.
    Se non siete in grado di governare o di fare l’opposizione, lasciate l’incarico ad altre persone più serie.

  7. Non so se vi è servito per soffiarvi il naso o se l’avete indossato a mo’ di befana ma sto fazzoletto dovremmo riguardarlo tutti.
    Trascorso ferragosto, li morti.., natale, capodanno , epifania.
    Nuovo anno , impegno vecchio per i nostri consiglieri.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome