Home ATTUALITÀ XX Municipio – centri ricreativi estivi 2008 si o no ?

XX Municipio – centri ricreativi estivi 2008 si o no ?

cre.jpgTerminato l’anno scolastico, per migliaia di famiglie del nostro territorio si ripropone il problema di dove far passare le giornate ai bambini ed ai giovani in attesa delle vacanze con tutta la famiglia. Una nostra lettrice ci ha detto: ” l’estate scorsa alcune mamme si erano lamentate del fatto che essendo nella situazione di dover lasciare i loro figli da soli avevano trovato solo costose soluzioni offerte da circoli privati mentre fino all’anno precedente avevano avuto a disposizione con modica spesa i Centri Ricreativi Estivi istituiti dal XX Municipio. Poiché sono interessata anch’io, visto che nel 2007 non stati organizzati, si può sapere in anticipo se nel 2008 ci saranno ?”

E’ vero, pubblicammo la segnalazione il 3 agosto 2007 (leggi qui) alla quale seguì però il silenzio, riteniamo imbarazzato, da parte del Municipio ad eccezione di un commento rassicurante, pervenuto nel successivo Gennaio da parte del consigliere Erbaggi, nel quale dichiarava che per il 2008 si stava già pensando a come organizzare i CRE e a dove reperire i fondi necessari, oltre ad ipotizzare accordi e convenzioni con i centri sportivi privati che insistono sul nostro territorio.

A tutt’oggi però il XX Municipio, esclusione fatta per la possibilità di poter usufruire degli asili nido comunali anche o solo per il mese di Luglio (leggi qui) nei quali comunque permane un limite di età che non può soddisfare la domanda generale, non ha ancora dato ai cittadini interessati alcuna notizia in merito ai CRE.

Ed allora gli giriamo la domanda della lettrice: nel 2008 ci saranno i centri ricreativi estivi organizzati dal Municipio in locali e siti pubblici a costi alla portata di tutti ? Per rispondere alla domanda è sufficiente una risposta con solo un SI, e relativo elenco oppure, un malaugurato NO e la motivazione. Qualcuno ce la darà ?

Visita la nostra pagina di Facebook

12 COMMENTI

  1. L’anno scorso ho dovuto pagare 110 euro a settimana per poter lasciare mio figlio mentre io lavoravo. Dovrò pagare così tanto anche quest’anno o posso sperare che facciano partire i centri estivi del municipio ? Fra tutte le mie colleghe io sono la più sfortunata di tutte perchè nei quartieri e nelle scuole di altri municipi di Roma sono stati già aperti e nel nostro ancora no. Quando si saprà qualcosa ?

  2. Quando si saprà qualcosa ? lo chiedo pure io, mia figlia ha 8 anni, mi hanno chiesto 100 euro a settimana a luglio per guardarla in un circolo privato mentre nel quartiere dove lavoro i circoli finanziati dal comune ne chiedono solo 45 ma non me la prendono, mi hanno detto di rivolgermi alla circoscrizione dove vivo !

  3. Per favore volete insistere con chi di dovere ? pure io sono nella stessa situazione e fino a due anni fa mi trovavo benissimo con i circoli organizzati dalla circoscrizione. Poi sono spariti e ora mi tocca pagare un sacco di soldi ai circoli privati. Perchè nelle altre zone di Roma ci sono i centri estivi pubblici e da noi ora solo quelli privati ?

  4. siamo 3 amiche, abitiamo sulla Cassia e tutte e 3 abbiamo lo stesso problema: dove lasciare i nostri figli nel mese di luglio, prima delle vacanze di famiglia, senza dover spendere cifre esorbitanti visto che il comune dovrebbe mettere a disposizione i centri estivi a prezzi modici. Ha risposto il nostro Municipio, esiste un elenco ?
    grazie per il vostro interessamento.
    Elisabetta, Patrizia e Tiziana.

  5. Gentili lettrici, il 16 giugno, subito dopo la pubblicazione di questo articolo abbiamo inviato una mail al Presidente ed al Direttore del Municipio chiedendo informazioni sull’eventuale implementazione dei centri ricreativi pubblici per questa estate. A distanza di 7 giorni non abbiamo ricevuto risposta e quindi abbiamo ora inoltrato un sollecito.
    Comunque, sorvolando sul fatto che alle mail dei cittadini non si risponda mai, il silenzio in questo caso sembra ciarliero. …i centri ricreativi non ci saranno neanche per quest’anno, nonostante le assicurazioni di gennaio.
    Ma attendiamo l’esito del sollecito prima di metterci una pietra sopra.
    Buona giornata.
    VignaClaraBlog

  6. Gentili lettrici,
    rispondo alle vostre domande sulla carenza di centri estivi avendo vissuto prima come mamma e poi come consigliera questo incivile problema perchè tutti debbono essere ascoltati .Il problema non è mai stato facile,ma tenteremo di risolverlo cercando soluzioni concrete.Purtroppo la nuova legislatura si è insediata da poco al municipio e credo che per questo luglio sia difficile trovare una soluzione immediata.
    Spero di poter portare le vostre istanze presto in consiglio .
    Rita Brunella, Presidente della Commissione Pari Opportunità del Municipio Roma 20

  7. Ringraziamo Rita Brunella per essere intervenuta interrompendo l’imbarazzante silenzio del Municipio (resta il fatto però che nessuno ha ancora risposto alle nostre due email).
    Contiamo sul suo interessamento per dare una risposta concreta alle nostre lettrici, risposta che potrà essere anche (e malauguratamente) negativa purchè venga presto data, in modo che le stesse abbiano il tempo ed il modo di organizzarsi diversamente.
    Facciamo però educatamente notare che Giunta e Consiglio sono operativi da oltre un mese, che in altri Municipi l’operazione “centri estivi” è stata lanciata e realizzata nel giro di pochi giorni e che comunque, a nostro avviso, pur in assenza di una guida politica il “management” del Municipio aveva titolo ed autonomia per mettere in piano fin dalla primavera un programma di centri estivi ricreativi, trattandosi di un intervento sociale e per le famiglie dovuto alla comunità a prescindere dagli indirizzi politici.
    Con questo non vogliamo polemizzare, che ben venga l’intervento della Consigliera Brunella, ci auguriamo che sia risolutivo e la invitiamo sinceramente a diventare ospite fissa di VignaClaraBlog.
    VignaClaraBlog

  8. alla consigliera Brunella vorrei chiedere se ci sono novità rispetto al suo intervento di 10 giorni fa nel quale ci aveva promesso il suo interessamento ! La mia domanda è retorica perchè il suo silenzio è molto esplicativo, è così esplicativo che io mi sono arresa ed ho iscritto mia figlia a un circolo estivo privato.
    Grazie signora Brunella, signor Presidente e signor Direttore !

  9. Come papà di un bambino di 10 anni, come marito di donna lavoratrice e come coppia attenta a spendere il denaro che ci sudiamo non posso che essere sconcertato anch’io dell’assenza di iniziative da parte del nostro municipio a favore della famiglia nel periodo estivo. In tante altri parti di Roma sono stati organizzati i centri estivi del comune ad un costo variabile fra i 50 e i 70 euro a settimana. Nel nostro municipio no ed io sono costretto a pagare 150 euro a settimana a una struttura privata pur di non tenere mio figlio chiuso a casa con i nonni tutto il giorno.
    Chi dobbiamo ringraziare di tanta disattenzione a questo problema ?
    Roberto

  10. grazie sig Presidente, grazie sig Direttore ci avete sommerse di scuse e di motivazioni per non aver fatto neanche quest’anno i centri estivi pubblici per i nostri figli lasciandoci nelle mani dei privati !
    Basta così, non ce la faccio a leggere tutte le vostre dichiarazioni di scuse ai cittadini, sono veramente tante e tutte contrite, finirò per crederci !
    grazie, tante grazie però non promettetemi che l’anno prossimo li farete perchè non c’è due senza tre.
    Anna Maria

  11. Tra le tante voci di bilancio che posso essere tranquillamente tagliate per realizzare i prossimi centri estivi senza che i cittadini ne sentano la mancanza perchè non eliminare la rievocazione della Battaglia di Costantino e Massenzio. Chissà quanto è costata.

    Se poi vogliamo parlare di sprechi perchè non parlare della ristrutturazione anzi ricostruzione della manufatto di Via del Podismo costato alla cittadinanza ben 128.000 euro. Per inciso la ricostruzione è stata bloccata da due atti amministrativi della Procura in quanto sembra esistere il presupposto di ampliamento della cubatura e dell’Italfer in quanto il fabbricato sembra essere stato costruito senza rispettare i vincoli derivanti dall’esistenza della galleria VignaClara Farneto.
    Sommando le due cifre sicuramente si sarebbero potuti tenere i centri estivi.

  12. dalla nostra intervista al Presidente Giacomini del 24 Luglio stralciamo questo passaggio inerente la mancata realizzazione dei centri estivi ricreativi nel XX Municipio:

    ” il Presidente si è dichiarato amareggiato per non essere riuscito a realizzare alcun centro ricreativo estivo per i giovani del territorio. In primis l’assoluta assenza di fondi e poi il poco tempo a disposizione (ci ha ricordato che la sua Giunta è operativa solo dal 30 Maggio) glielo hanno impedito. Pur consapevole che ciò accade per il secondo anno successivo (ma ricordando che allora non ricopriva l’attuale incarico) ha promesso che nell’estate 2009 ogni quartiere del territorio avrà il suo centro estivo ricreativo. E’ anche vero, abbiamo aggiunto noi, che lo scorso anno sono state effettuate dalla precedente Giunta delle scelte e delle spese discutibili e che tali fondi potevano invece essere accantonati per creare dei centri estivi. Ma tant’è, contiamo sull’impegno preso per il prossimo anno”

    VignaClaraBlog

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome