Home ATTUALITÀ I consigli dell’INPS per evitare truffe e raggiri

    I consigli dell’INPS per evitare truffe e raggiri

    L’istituto ripropone il suo decalogo di regole per stare alla larga dagli imbrogli anche sul web. Ecco come non ritrovarsi in situazioni spiacevoli e dannose

    truffa
    Ottica Artigiana Carli

    L’Inps ha rilanciato il suo vademecum contro le truffe: i malintenzionati spesso, approfittando del ruolo centrale dell’Istituto previdenziale nel contesto italiano, attuano diversi tentativi di sottrarre dati e soldi ai suoi iscritti. Ecco quali sono i principali a cui fare attenzione.

    On line

    L’Istituto previdenziale fa sapere di non chiedere mai dati sensibili inviando email certificate, sms o WhatsApp. Solitamente i sistemi di raggiro più frequenti avvengono tramite email non certificata o sms, attraverso il quale chi imbroglia chiede le generalità o le proprie coordinate bancarie tramite un link cliccabile.

    Phishing

    Questo è un tipo di frode informatica che mira al furto dei dati sensibili, attraverso l’invio di mail che fingono di provenire dall’Istituto.

    L’Inps ha ricevuto numerose segnalazioni dagli utenti su questo fronte: una delle modalità riscontrate più di frequente è l’invio di false email che invitano ad aggiornare i propri dati personali o le proprie coordinate bancarie, tramite un link cliccabile, per ricevere l’accredito di pagamenti e rimborsi da parte dell’Istituto.

    Smishing

    Lo smishing è una forma di phishing, quindi una frode informatica, che invece di utilizzare email utilizza sms. Il meccanismo è analogo a quello del phishing: malintenzionati provano a rubare dati sensibili attraverso l’invio di sms che fingono di provenire dall’Istituto.

    Sono stati segnalati all’Istituto sms provenienti da un falso mittente Inps in cui l’utente viene invitato a cliccare su un link per aggiornare i propri dati, anagrafici o bancari, per ricevere il pagamento di una prestazione generica o specifica.

    Telefonate

    Una modalità diffusa di truffa agli utenti è quella telefonica. L’Istituto ha ricevuto segnalazioni di telefonate nel corso delle quali finti operatori Inps hanno chiesto di essere messi a conoscenza di dati relativi alla propria posizione nell’ambito di soggetti di diritto privato, come società o associazioni.

    In altri casi falsi dipendenti dell’Istituto hanno chiamato ignari utenti affermando che questi avessero diritto a un rimborso per un calcolo sbagliato in una busta paga e che presto sarebbero stati inviati documenti cartacei.

    Le truffe porta a porta

    Con la pandemia da Covid-19 non sono mancati anche i tentativi di raggiro porta a porta, con falsi funzionari che hanno finto di essere addetti Inps. L’istituto previdenziale però non manda mai suoi funzionari casa per casa a raccogliere informazioni.

    Istituti convenzionati fasulli

    Va fatta attenzione anche a quelle società terze che hanno nel loro nome dei riferimenti a Inps o si dicono in qualche modo associate all’istituto previdenziale italiano e che pubblicizzano, tramite sms, prestiti da estinguersi dietro cessione fino a un quinto della pensione sponsorizzati come “convenzionati” con l’Istituto.

    I siti di queste agenzie non rimandano affatto ai benefici erogati dall’Inps. Spesso i loro tassi sono sfavorevoli, a contrario di quelli convenzionati, decisamente più a buon mercato.

    E a proposito di truffe…

    Vi invitiamo a non cadere nel tranello di chi via mail, fingendosi in fin di vita, vorrebbe donarvi cifre iperboliche di denaro a titolo di beneficenza. E’ una truffa bella e buona.

    Così come lo è quella di chi, scrivendovi in un italiano zoppicante e dichiarandosi residente in Costa d’Avorio o in qualunque altro paese del Sud-Africa, intende acquistare un oggetto da voi messo in vendita on line. Che sia un’automobile o una spilla da giacca, è una truffa, non cadeteci.

    Volete saperne di più? Leggete i due seguenti articoli.

    La truffa della finta donazione in denaro

    La truffa online del bonifico dalla Costa D’Avorio

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome