Home ATTUALITÀ Mercato Ponte Milvio, un albero di Natale come segno di rinascita

Mercato Ponte Milvio, un albero di Natale come segno di rinascita

Inaugurazione-albero-mercato-via-riano

Sabato 19 dicembre, alla presenza del Presidente del Municipio XV, Stefano Simonelli, dell’Assessore alla Cultura e Commercio, Daniela Giuliani, e della Presidente della Commissione Commercio, Aurora Quintilli, è stato inaugurato l’albero di Natale che il Municipio ha deciso di installare nel mercato rionale di Ponte Milvio, in via Riano, come segno di rinascita.

Un’idea che trae origine, secondo quanto dichiarato da Simonelli, “dalla voglia di portare, proprio in questa fase così delicata, un segnale simbolico all’unico mercato al coperto che abbiamo nel XV. Da quando è stato delocalizzato, diversi anni fa, gli operatori del settore lavorano con tenacia, sia pure tra notevoli difficoltà, per mantenere viva questa realtà e svilupparla come merita dal punto di vista commerciale”.

Che gli operatori ancora attivi lavorino con tenacia tra notevoli difficoltà lo si tocca con mano dal gran numero di box chiusi. Nel maggio del 2008, con l’inaugurazione del nuovo complesso, vi furono trasferiti  circa ottanta banchi del vecchio mercato ubicato all’aperto lungo viale Tor di Quinto. Al secondo e al terzo piano aprirono quaranta negozi, una ludoteca e un megastore di mille metri quadrati dedicato all’elettronica.

Voleva essere un centro commerciale, ma non lo è mai diventato.  Già pochi mesi dopo, gli operatori del mercato ortofrutticolo denunciavano un calo delle vendite del 60% ma il vero flop avvenne a due anni dall’inaugurazione quando tutti i negozi abbassarono le serrande definitivamente.

Bisogna arrivare a Marzo 2011, con il clamoroso arrivo di Trony che fece impazzire e bloccò mezza città, per sperare di rilanciare il centro e soprattutto il piano terra dove il mercato ortofrutticolo languiva e dove pian piano i box chiudevano fino a diventare quaranta, lo zoccolo duro degli storici irriducibili che non vogliono abbandonare quel mestiere e che li indusse, nel novembre del 2013, ad una plateale manifestazione pur di richiamare l’attenzione sulla loro sorte: al grido di “il mercato muore”, due camion di verdura, circa ottocento kg di carciofi, insalata e bieta furono distribuiti gratuitamente sotto la Torretta Valadier.

Arriviamo così ai giorni nostri. A maggio 2019 la giunta del XV inizia a lavorare a un progetto di riqualificazione. Come dichiarò a VignaClaraBlog.it l’ex assessore al commercio Alessia Vivaldi, “L’obiettivo che abbiamo per rivitalizzare questo mercato è creare un polo d’attrattiva all’interno e differenziare l’offerta nell’arco della giornata, sul modello del mercato Testaccio, arrivando a complementare la movida di Ponte Milvio“. Un progetto che prevede lavori di riqualificazione, la realizzazione di uno spazio polifunzionale e punti di aggregazione per i cittadini. Il tutto è in attesa dei relativi fondi.

In attesa che ciò avvenga, e mentre i quaranta operatori continuano a resistere a denti stretti,  a dicembre 2020, “Visto il momento abbastanza complicato, abbiamo pensato di rallegrare il periodo del Natale e di posizionare l’albero all’interno del mercato di Via Riano per dire che il Municipio c’è ed è al fianco delle attività commerciali e dei negozi di vicinato che oggi stanno soffrendo”, ha dichiarato Daniela Giuliani, da settembre 2020 Assessore alla Cultura e Commercio del XV, posando accanto all’albero per le foto di rito. E poi annuncia: ” grazie alla sindaca Raggi a breve verrà tolto il pagamento della Cosap (Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche ndr) che i mercati devono corrispondere al Comune”.

L’iniziativa dell’albero natalizio è stata accolta positivamente dai commercianti, in particolare dalla signora Emanuela che, da dietro il suo banco di frutta e verdura, ha manifestato il proprio entusiasmo ritenendola un piccolo gesto di speranza in un momento di grande difficoltà per lei e i suoi colleghi, molti dei quali ancora non sanno se potranno o meno rinnovare le relative licenze.

Abbiamo chiesto al Presidente del Municipio, Stefano Simonelli, ed alla Presidente della Commissione Commercio, Aurora Quintilli, cosa si aspettano nei prossimi mesi per le attività commerciali del XV Municipio.

 “In questo momento, a causa della crisi generata dal Covid-19, ci sono molte realtà che soffrono. A differenza di altri Municipi, il nostro non ha una vocazione turistica per cui, da un punto di vista economico e sociale, non abbiamo gravi sofferenze a differenza di quanto si è verificato nel centro di Roma. In ogni caso, ci sono senza dubbio delle criticità, che stanno vivendo in particolare le società sportive di zona, ma il Municipio sta reagendo molto bene e i cittadini, nel rispetto delle regole, cercano di creare e portare economia all’interno dei nostri territori” risponde Stefano Simonelli augurandosi che con l’arrivo dei vaccini “si possa tornare ad una vita normale con una ripresa completa delle attività commerciali e lavorative in generale ma, soprattutto, che si possa tornare a quella convivialità e serenità fondamentali per una buona qualità della vita”.

Gli fa eco Aurora Quintilli anticipando che in XV “è in via di approvazione il Piano del Commercio su Aree Pubbliche, che da sempre mancava in questo Municipio, e questo per noi rappresenta un grande traguardo. Finalmente possiamo mettere a bando le postazioni che, per ora, non sono utilizzate e ravvivare, di conseguenza, il commercio dei mercati, portando avanti anche progetti per aiutare i mercati saltuari della zona a ripartire. Questo albero di Natale può essere un piccolo esempio: il commercio è qualcosa che negli anni ha contribuito al mantenimento dell’Amministrazione pubblica e adesso è il momento in cui sia proprio l’Amministrazione pubblica a donare qualcosa ai suoi cittadini”.

Caterina Somma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome