Home CRONACA Quattro murales per vivacizzare il mercato di Ponte Milvio

Quattro murales per vivacizzare il mercato di Ponte Milvio

murales-mercatoPM

L’arte si può fare ovunque, anche tra i banchi di un mercato rionale. Lo hanno dimostrato Tristano Monaca e Giacomo Calderoni, dello studio artistico e atelier Ultrablu. I due giovani artisti hanno realizzato quattro murales sulle serrande abbassate dei chioschi del mercato di Ponte Milvio, in via Riano 15.

I disegni fanno parte del progetto “Alla fine della città”, presentato dall’associazione Ti con Zero. Lavorando in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del XV Municipio, dopo aver vinto il bando capitolino “contemporaneamente Roma”, l’organizzazione ha ideato una serie di eventi per esplorare la Capitale. Dalle periferie fino al Centro storico.

Sabato 23 novembre è stato il turno del mercato di Ponte Milvio, dove i quattro murales sono stati inaugurati alla presenza dell’assessora alla Cultura del XV Municipio, Alessia Vivaldi, e dei commercianti.

Vorrei ringraziare l’associazione Ti con Zero e Ultrablu, che hanno partecipato al bando ‘contemporaneamente Roma’ proponendo questo bellissimo progetto di realizzazione di murales all’interno del mercato di via Riano”, ha detto Vivaldi durante l’inaugurazione. Ha poi aggiunto: “Il tema scelto è la famosa battaglia del 312 d.C., Costantino contro Massenzio”. E in effetti due delle opere rappresentano scene di guerra, mentre le altre due raffigurano Ponte Milvio in una versione più moderna.

Le hanno illustrate Monaca e Calderoni una volta conclusi i lavori. Il primo ha realizzato “una scena della battaglia di Ponte Milvio e una scena del paesaggio di Ponte Milvio”. Quest’ultimo disegno, in particolare, “è ispirato alle foto di archivio su come era la zona prima che venissero costruiti i palazzi intorno”, sottolinea l’artista. Il secondo, invece, si concentra su palazzi e monumenti che oggi costituiscono i simboli del quartiere. “Da questa parte – dice il fumettista – è totalmente il presente della città, quindi tutto il XV Municipio, e i suoi palazzi più rappresentativi”. Ad esempio la struttura del CONI, il ponte, il Tevere che scorre.

All’inaugurazione delle quattro opere, che da sabato colorano il mercato, hanno partecipato gli esercenti con entusiasmo. “C’erano circa una quarantina di persone”, racconta a VignaClaraBlog.it Mauro Rampazzi, che gestisce uno degli stand accanto ai murales. E continua: “Siamo contenti perché si tratta di una novità che riqualifica questo spazio e ha dato visibilità al mercato. È un’iniziativa bellissima e innovativa, che dona allegria alla situazione non sempre rosea di noi commercianti”.

Mauro, inoltre, ha apprezzato la cura dei dettagli e la precisione del lavoro. “Gli artisti – spiega – hanno terminato i disegni sabato, ma prima c’è stato un lavoro di preparazione durato quattro giorni. Si vedeva che avevano intenzione di fare le cose fatte bene. Infatti hanno scartavetrato le serrande prima di stendere il colore, e questo vuol dire che durerà più a lungo”.

Per ogni evenienza, comunque, i murales sono stati realizzati sulle serrande che vengono aperte e chiuse meno spesso, dal momento che attualmente i banchi coinvolti sono liberi.

Camilla Palladino

VignaClaraBlog.it

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome