Home TEMPO LIBERO Amadeus, il film con colonna sonora dal vivo all’Auditorium

Amadeus, il film con colonna sonora dal vivo all’Auditorium

amadeus

Mercoledì 20 e giovedì 21 giugno, con inizio alle ore 20.30, la Sala Santa Cecilia dell’Auditorium farà da cornice ad “Amadeus Live“, un evento imperdibile per tutti gli amanti del cinema e della musica.

Infatti, mentre su uno schermo ad alta definizione verrà proiettato (in lingua originale con i sottotitoli in italiano) il film capolavoro di Miloš Forman, l’Orchestra e il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretti da Ludwig Wicki, eseguiranno dal vivo la colonna sonora.

Uscito nelle sale nel 1984, insignito di una valanga di riconoscimenti e otto premi Oscar, “Amadeus” è uno spettacolo visivo ed uditivo, una pellicola preziosa che fotografa e registra i dieci anni di permanenza a Vienna di Mozart (interpretato da un bravissimo Tom Hulce) e che consegna alla storia della settima arte la romanzatissima invidia di Antonio Salieri (uno strepitoso F. Murray Abraham) per il compositore di Salisburgo, invidia che sfocerà in una fantasiosa quanta accattivante ipotesi di omicidio.

Perché Dio avrebbe scelto un fanciullo osceno quale suo strumento?“, si domanda un Salieri dilaniato dall’odio e dall’ammirazione mentre sullo schermo si succedono scene tratte da opere come “Le Nozze di Figaro” e “Il Flauto Magico“, mentre si ascoltano i frammenti sublimi dei concerti e delle sinfonie, mentre incombe minacciosa ed inquietante l’elaborazione sofferta del “Requiem“, che la morte prematura di Mozart rese un capolavoro incompiuto.

“Amadeus” è un film interpretato magnificamente, curatissimo nei dettagli e nei costumi, arguto ed incisivo nel proporre le situazioni relative alla vita privata di Mozart, potentissimo nel concentrare l’attenzione dello spettatore sulla musica e su sentimenti ancestrali come l’amore e l’odio, sempre illuminato dalla luce naturale o da quella delle candele, come fece quasi un decennio prima Kubrick per il suo straordinario “Barry Lyndon”.

Miloš Forman, emigrato negli Stati Uniti dopo la repressione della primavera di Praga, girò il film a Vienna, Kroměříž e nella capitale dell’allora Cecoslavacchia, sorvegliato costantemente dalla polizia di stato e dopo che la produzione aveva abbondantemente  rimpinguato le casse del partito comunista con pregiata valuta straniera.

Amadeus durerà circa tre ore ed è previsto l’intervallo. I biglietti possono essere acquistati presso la biglietteria dell’Auditorium e su www.ticketone.it.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome