Home TEMPO LIBERO Auditorium, il 28 febbraio c’è Chiara Civello

Auditorium, il 28 febbraio c’è Chiara Civello

chiara civello

Mercoledì 28 febbraio, con inizio alle ore 21, la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica ospiterà il concerto di Chiara Civello.

Accompagnata dalla sua band, la cantautrice romana presenterà i brani dell’ultimo album “Eclipse” insieme alle canzoni di un repertorio unico che fonde il pop con il jazz, le sonorità brasiliane con i ritmi latini.

Ragazza con la valigia e cittadina del mondo

Nata e cresciuta a Roma, Chiara Civello lascia l’Italia all’età di 18 anni per frequentare il Berklee College of Music di Boston, con ogni probabilità il più importante istituto universitario privato dedicato alla musica contemporanea, allo studio del jazz e della musica moderna.

Prima artista italiana ad incidere per la Verve Records, la prestigiosa etichetta discografica USA specializzata in  dischi jazz, nel 2005 pubblica il suo primo album “Last Quarter Moon“, dando così inizio ad un viaggio che la porterà successivamente ad esplorare anche i ricchissimi territori e gli spazi aperti della musica brasiliana e latina.

Chiara scrive e canta in quattro lingue, suona la chitarra e il piano, è un’affascinante ragazza con la valigia dotata di una voce calda ed empatica, una cittadina del mondo che da anni vive a New York e che la musica la va ad annusare laddove nasce, respira e si diffonde.

Stati Uniti, Brasile, Italia: Chiara Civello non sta mai ferma un attimo, è sempre in cerca di ispirazione, di un suono da afferrare e di una nuova strada da percorrere.

Il suo stile unico – raffinato e popolare, ardimentoso e trasversale – è segnato dall’incontro e dalla contaminazione, la sua carta d’identità è un mosaico di suoni e di ritmi differenti, come testimoniano anche le collaborazioni con Burt Bacharach e James Taylor, Tony Bennett e Pino Daniele.

Eclipse e il concerto all’Auditorium

Registrato quasi interamente a Parigi, cantato in tre lingue e pubblicato il 31 marzo 2017, “Eclipse“, il suo album più recente, è essenzialmente un disco di musica pop italiana nel quale confluiscono le influenze brasiliane, arditi arrangiamenti elettronici e una manciata di cover davvero sorprendenti, come la versione post-moderna di “Parole Parole” o gli omaggi a compositori di colonne sonore del calibro di Ennio Morricone e Piero Piccioni.

L’eclisse – ha raccontato Chiara Civello – è un’ombra nel sole o un sole nell’ombra, è una macchia scura che ha il sapore del vuoto e gli argini infuocati. È la fine di qualcosa e l’inizio di altro. La vita ha tante eclissi, tanti vuoti e col tempo ho imparato a farli risuonare…e a farli ballare“.

Insieme alle canzoni del suo repertorio, che ormai abbraccia quasi tre lustri, saranno proprio i brani di “Eclipse” a risuonare all’interno della Sala Sinopoli e a far ballare gli spettatori dell’Auditorium i quali, nel corso di questo seducente viaggio musicale e per il tramite della voce avvolgente e comunicativa di Chiara Civello, avranno l’occasione di afferrare e respirare i tanti chiaroscuri dell’esistenza e di scorgere una nuova, fiammeggiante, possibilità fra le sfumature di grigio.

L’alba dentro l’imbrunire, per dirla con Battiato.

Giovanni Berti

Ndr: i biglietti sono in vendita su www.ticketone.it/

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome