Home VIGNA CLARA Stazione Vigna Clara, un sit-in per sollecitarne l’apertura

Stazione Vigna Clara, un sit-in per sollecitarne l’apertura

stazione-vigna-clara-new

Dopo aver raccolto oltre mille firme tramite una petizione on-line ancora sottoscrivibile, il Comitato “Un anello per Roma” invita a partecipare ad un sit-in che si terrà dalle 11 di sabato 8 aprile in piazza Diodati, alle spalle della stazione Vigna Clara.

Obiettivo della manifestazione “sensibilizzare gli enti preposti e l’opinione pubblica sull’apertura e messa in esercizio della tratta Vigna Clara – Valle Aurelia” pronta da mesi ma non utilizzabile in virtù di una sentenza provvisoria del Tar Lazio che ha rinviato la decisione di merito al prossimo ottobre.

Alla manifestazione hanno aderito diversi comitati e associazioni di utenti del trasporto pubblico ma “Un Anello per Roma” conta soprattutto sulla partecipazione dei residenti e dei tanti pendolari interessati.

La petizione è ospitata sulla community on-line Change.org. Chi fosse interessato a sottoscriverla può farlo cliccando qui o partecipando al sit-in di sabato.

I benefici

L’attivazione della linea, infatti, oltre a portare benefici ai residenti di Vigna Clara, Fleming, Corso Francia, inizio via Cassia, Flaminia e zone adiacenti, consentirebbe agli utenti di Roma Nord e ai pendolari provenienti dall’hinterland di lasciare l’auto a Vigna Clara e andare a Valle Aurelia in circa dieci minuti, dove passa sia la Metro A che la linea ferroviaria regionale FL3 Cesano-Viterbo, quest’ultima utile per raggiungere le stazioni di Roma San Pietro in altri 15 minuti e Roma Ostiense in circa 20.

Un percorso di grande aiuto per tutti coloro che lavorano nella zona ovest e sud-ovest della città e anche per gli studenti di Roma 3.

Da non dimenticare poi che in zona Valle Aurelia insistono due strutture di grande affluenza quotidiana: l’ospedale dermatologico IDI e la sede Equitalia Roma Nord (o come prossimamente si chiamerà) dove ogni giorno si riversano complessivamente migliaia di persone.

La vicenda in pillole

La vicenda ormai è più che nota, lo scorso 25 gennaio un nuovo stop in questa storia senza fine il cui esito doveva essere la riapertura della stazione Vigna Clara a giugno 2016 – con contestuale avvio del collegamento ferroviario con quella di Valle Aurelia – è stato segnato dal Tar del Lazio.

Il 25 gennaio infatti è stata resa nota la sentenza “non definitiva”  decisa nelle camere di consiglio tenutesi nei giorni 25 ottobre e 8 novembre 2016 con la quale la Terza Sezione del Tar di Roma si è espressa su due ricorsi, uno del 2002 e l’altro del 2015.

Ambedue erano contro RFI-Rete Ferroviaria Italiana, Regione Lazio e Ministero delle Infrastrutture e ambedue erano tesi, in sintesi, a bloccare la riattivazione delle linea Vigna Clara – Valle Aurelia.

La sentenza è “non definitiva”, in quanto il giudizio di merito finale è stato rinviato al 25 ottobre 2017 ma nel frattempo ha sortito come effetto il blocco della riapertura.

I giudici amministrativi hanno infatti deciso di conferire l’incarico di valutare i lavori effettuati dal 1990 ad oggi ad un “organismo verificatore” che dovrà consegnare il risultato entro questa estate.

Nel frattempo la stazione Vigna Clara, già pronta e collaudata, resta chiusa nonostante che la città abbia un enorme bisogno di trasporto su ferro.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome