Home VIGNA CLARA Ciao Don Gianni, fa’ buon viaggio

Ciao Don Gianni, fa’ buon viaggio

funerale don gianni

Dopo 42 anni trascorsi  Vigna Clara come parroco della chiesa di Santa Chiara e 12 a Piazza Navona, torna a casa don Gianni. E’ lì che oggi la sua salma torna, a Grantortino in provincia di Padova, un paesino di soli quattrocentotrenta abitanti dove è nato.

Sono le 9.30 di mercoledì 10 agosto e la chiesa di Sant’Agnese in Agone a Piazza Navona è colma di persone venute a dare l’ultimo saluto a don Gianni Todescato, deceduto il 7 agosto scorso, all’età di 87 anni, mentre sulla soglia della basilica si accingeva a fare la sua passeggiata mattutina fra i vicoli nei dintorni della meravigliosa chiesa di cui era rettore dal 2004 dopo aver lasciato, per raggiunti limiti di età, la guida della parrocchia di Vigna Clara.

A celebrare la Messa funebre, Monsignor Filippo Iannone, vicegerente della Diocesi di Roma che così apre la cerimonia: “Oggi siamo tutti una famiglia; da Vigna Clara a Piazza Navona due luoghi dove don Gianni ha vissuto con dedizione tutta la sua vita”.

La Chiesa è talmente colma di gente che molti ascoltano la Messa da fuori. Ci sono persone di tutte le età ma la maggior parte sono di Vigna Clara. Ragazzi che don Gianni ha battezzato, coppie che ha unito in matrimonio, anziani che in lui trovavano conforto.

Quarantuno anni e mezzo sono una vita, sentimenti che mi attanagliano, ricordi, situazioni incancellabili. Quanta gente ho battezzato, quanta comunicato, cresimato e poi sposato, quanta cui ho chiuso gli occhi e accompagnato nell’altro mondo…” così ci aveva raccontato poco più di un anno fa quando gli avevamo chiesto di parlarci degli anni trascorsi a Santa Chiara.

Negli anni ho avuto l’impressione di aver creato una grande famiglia, solidi rapporti umani non soltanto con il pubblico dei cosiddetti “praticanti” ma anche tra i non credenti, una cordialità e una simpatia che mi accompagnano fino ad oggi. Tanta gente mi viene ancora a trovare. Ricordo ancora a memoria tutte le vie, i numeri civici e i volti dei tanti fedeli”, ci aveva detto allora. Parole profetiche perché a dargli l’ultimo saluto c’erano proprio tutti, tutti quelli che ne hanno apprezzato l’umanità e la rettitudine.

Un silenzio attento e commosso ha sottolineato le parole di Monsignor Iannone che ha ricordato don Gianni con affetto e gratitudine.
Nel cuore di ognuno di noi ci sono tre sentimenti: dolore per la perdita di una persona cara, gratitudine per quello che ha fatto, e serenità perché abbiamo la certezza che don Gianni ora è in Cielo. Cercava la bellezza ovunque: nelle persone, nella musica, nei luoghi che visitava. Donava parole di conforto. Le sue omelie domenicali poi affascinavano tutti, credenti e non credenti perché erano radicate nell’oggi. Era un buon pastore che camminava davanti a tutti. Innamorato e testimone della Bellezza, è stato al fianco di ciascuno di noi. Condivideva le gioie e le speranze. Era sempre pronto ad accogliere”.
L’applauso che accoglie queste parole sembra abbracciare Don Gianni lì nel feretro davanti all’altare.

Finisce la Messa e la bara che attraversa la navata centrale accompagnata da lacrime e applausi viene portata a nel carro funebre. Molti si avvicinano per dare una carezza al feretro.

E se don Gianni ci aveva detto: “No, non son più tornato a santa Chiara, sono troppo sentimentale. E’ stata al centro della mia vita. Ho ricordi così commoventi perché per me all’inizio lasciare quella Chiesa è stato un strappo quasi viscerale!”, beh, allora, oggi è Santa Chiara che è andata da lui per salutare l’uomo, la guida, il sacerdote che rappresenta un pezzo della storia di Vigna Clara.

Ciao don Gianni, fa buon viaggio.

Valentina Ciaccio

 

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. È stato Monsignor Nicola Filippi a pronunciare le belle parole dell’omelia: un ricordo di Don Gianni autentico e commuovente. Grazie Don Nicola!

  2. scusate
    ma a me risulta che l’omelia sia stata tenuta da Mons. Nicola Filippi, anni addietro viceparroco proprio con don Gianni a S. Chiara.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome