Home POLITICA Campidoglio, M5S dice no al ritiro del bando “nuovo campo rom a...

Campidoglio, M5S dice no al ritiro del bando “nuovo campo rom a Roma Nord”

votazione

Torna prepotentemente alla ribalta l’ipotesi che nel XV Municipio o in quelli limitrofi nasca un nuovo campo nomadi dedicato ad ospitare 120 nuclei familiari di etnia rom.

Nella seduta odierna del Consiglio Comunale la maggioranza M5S ha infatti bocciato una mozione che chiedeva il ritiro del bando emesso il 14 giugno – gestione commissariale Tronca – “per reperire un’area attrezzata nel territorio del Municipio Roma XV o Municipi limitrofi per l’accoglienza e soggiorno di 120 nuclei familiari di etnia Rom dei quali  109, per 475 persone, sono attualmente residenti nel camping River in via Tenuta Piccirilli, sulla Tiberina.”

Un bando con scadenza 22 agosto, dal valore di circa 1,5 milioni di euro per 15 mesi, che nel territorio di Roma Nord non ha incontrato il favore di nessun cittadino e di nessuna parte politica, M5S compreso, tant’è che lo scorso 27 luglio il Consiglio del XV Municipio aveva votato all’unanimità un documento che ne chiedeva il ritiro sulla base del fatto che “l’intero quadrante di Roma Nord è stato già oggetto di rilevanti innesti senza una effettiva partecipazione alle scelte dei luoghi” motivo per cui un nuovo bando che vorrebbe imporre dall’alto un ulteriore campo nomadi non poteva proprio essere accettato.

Ma incredibilmente l’istanza del territorio non è stata recepita dal M5S in Campidoglio che oggi ha sonoramente sconfessato i colleghi del XV votando contro la mozione presentata da Fratelli d’Italia che chiedeva l’annullamento del bando.

Violenta la reazione di FDI che tramite Andrea De Priamo, primo firmatario del documento, Giorgio Mori, del dipartimento immigrazione, stigmatizzano la vicenda esclamando: “Perde Roma Nord, perdono i Romani, perde Stefano Simonelli, perde il XV Municipio”.

“Nonostante la reazione popolare unanime indignata per un bando tanto ardito quanto scorretto (firmato durante il ballottaggio e pubblicato dopo quasi un mese), nonostante la mozione votata dal municipio XV che si opponeva fermamente e chiedeva in modo unanime il ritiro del bando, al punto che la stessa maggioranza municipale sempre cinquestelle si era espressa insieme ai firmatari, la maggioranza capitolina ha deciso dunque che il bando non si ritira e che il campo si farà” dichiarano i due esponenti FdI sostenendo che “le surreali e imbarazzanti parole del consigliere comunale Catini (M5S) ‘non si possono scoprire i servizi e lasciare le persone per strada‘ indicano l’assoluta continuità ideologica di questa maggioranza comunale con quella di Marino e del PD”

“Al primo esame – incalzano -si mostra il vero volto di questa maggioranza che non intende operare alcuna discontinuità con le politiche di contiguità e di favore verso il ‘business dell’accoglienza‘. Forse è il caso che il presidente del XV Municipio Stefano Simonelli – concludono – si faccia dare il numero di telefono del sindaco  Virgina Raggi per concordare politiche quanto meno univoche in Comune e che non facciano perdere la faccia in modo così eclatante”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome