Home AMBIENTE XV Municipio, Ribera: “Diteci dove volete i cassonetti”

XV Municipio, Ribera: “Diteci dove volete i cassonetti”

ribera.jpgIl XV Municipio ha attivato un servizio per il nuovo piano di ri-allocazione dei cassonetti dell’Ama. I cittadini avranno a disposizione 3 settimane, da lunedì 9 a lunedì 30 giugno, per scrivere alla mail decorourbano.mun15@comune.roma.it e segnalare eventuali proposte sugli spazi dove posizionare i cassonetti.

“Abbiamo introdotto questa mail – spiega Marcello Ribera, Presidente della Commissione Ambiente del XV Municipio – per fornire uno strumento di partecipazione cittadina e quindi per prendere visione delle proposte che ci perverranno dagli abitanti del nostro territorio. Dopo il 30 giugno la mail rimarrà attiva per ogni tipo di segnalazione riguardante il tema del decoro urbano.”

Visita la nostra pagina di Facebook

42 COMMENTI

  1. RI-ALLOCAZIONE???????
    incompetenti, continuiamo con la politica delle chiacchiere…
    se voi foste presenti sul territorio sapreste già quali sono i bisogni delle persone!!
    I cassonetti ci sono e basterebbero se fossero svuotati invece cumuli di immondizia assediano marciapiedi non piu utilizzabili da chi ha un passeggino o sedia a rotelle…per cui ci si trova a transitare in strada, giorno e notte, coi rischi che ne conseguono.
    siamo fuori dai vostri pensieri….l’ importante è il bonifico a fine mese..capisco
    ma per favore non chiedeteci di fare il vostro lavoro…siamo già occupati a risolvere i problemi che create!!

  2. Gent. Consigliere, Le vorrei porre due quesiti semplici, semplici:
    1) prima di un nuovo piano cassonetti, non sarebbe meglio ripristinare quelli mancanti e sostituire quelli rotti (delle due ipotesi, ce ne sono migliaia in XV)?;
    2) ma Lei la vorrebbe una bella fila di cassonetti maleodoranti sotto casa sua (immagini quindi che suggerimenti potrà ricevere)?

  3. Ribera: PURA DEMAGOGIA !! Se non spiegate ai cittadini dove, come e perché un cassonetto può essere collocato (o non collocato) “a richiesta”, come pretendete di acquisire istanze che possano essere esaudite ???
    Preoccupatevi PRIMA di sostituire quelli malmessi (che sono tantissimi) e di pulire le strade, poi fate le vostre (inutili) operazioni di facciata….

  4. siete ridicoli !!! L’AMA (l’azienda preposta ai cassonetti) già svolge questo servizio di segnalazione: lo riporto di seguito:

    Dillo ad AMA Dillo ad AMA
    Ama incoraggia la partecipazione dei cittadini per contribuire a tenere Roma pulita. Si può inviare il modulo per segnalazioni relative ai cassonetti o alla pulizia delle strade, indicando l’indirizzo preciso del luogo dove si richiede l’intervento. Ama invia all’indirizzo di posta elettronica indicato dal cittadino un messaggio con il numero della pratica aperta per la segnalazione e i tempi di soluzione previsti.

    Per segnalazioni sul servizio di raccolta porta a porta, spostamenti cassonetti, servizi a pagamento,chiamare il numero verde AMA 800867035

    Attenzione! Se invece cerchi informazioni o i moduli per la tariffa rifiuti, clicca qui.

  5. Questi commenti dimostrano che nel XV la raccolta rifiuti è un FALLIMENTO TOTALE.
    Presidente Ribera,
    prenda atto della situazione e si metta a lavoro per risolvere i problemi invece di perdere tempo con iniziative inutili…in modo da giustificare lo stipendio che con la mia addizionale comunale,TASI etc. etc contribuisco a pagarLe.
    Cordiali saluti

    Un pagatore puntuale della tariffa rifiuti nonchè uno dei suo datori di lavoro!!!

  6. subito tutti pronti ed allineati a criticare qualunque iniziativa positiva .
    se rileggete i vs commenti con un minimo di onesta intelettuale, vi accorgereste che sono pieni di contraddizioni. come si fa a sostituire quelli malmessi se non c’è un piano di intervento? Ci vorrebbe in questo paese maggiore spirito propositivo piuttosto che distruttivo e di posizioni prese. Non sarà la soluzione del problema ma è un’iniziativa da lodare cosi come quelle che spesso vedono coinvolto il consigliere Ribera in prima persona (con ramazza e secchiello) proprio sul degrado urbano.

  7. …ecco un’altro che non conosce il territorio e si permette di giudicare chi invece lo vive quotidianamente!
    Non si tratta di essere distruttivi ma questo tipo di politica non porta nulla e vedrai che a fine mandato staremo ancora a individuare le postazioni dei cassonetti mentre altrove sorgeranno roghi come funghi.
    POLITICA DELLA CHIACCHIERA

  8. @ MARCO
    La rabbia (coi “politici” oggi siamo tutti arrabbiati, e ne abbiamo ragione) che traspare dai suoi commenti le impedisce di essere lucido e di avere quell’ “onestà intellettuale” ,di cui parla Fabrizio nel suo commento, necessaria per valutare obiettivamente il nuovo servizio.
    L’iniziativa è da interpretarsi quale applicazione di uno dei punti fondamentali del programma del Presidente Torquati: la partecipazione.
    Il fatto che l’Amministrazione “apra” ai cittadini e li coinvolga non significa che sia gestita da persone incompetenti e non presenti sul territorio! Nè significa che non si attivi, contemporaneamente, per la sostituzione dei cassonetti rotti e vecchi, nè che non si faccia di tutto perchè la spazzatura venga raccolta .
    Quest’iniziativa è solo una cosa “in più” e, come tale, andrebbe apprezzata!
    Gentile Marco, credo che sia ingeneroso dire che noi cittadini “siamo fuori dai vostri pensieri….l’ importante è il bonifico a fine mese”: anzi, il “bonifico” dei consiglieri municipali, per quello che è il loro impegno, è anche esiguo!
    Io sfogherei le mie arrabbiature con i “politici” (e i loro collaboratori) che stanno un po’ più…”su”.

  9. Demagogia allo stato puro!!!
    1) perché non si comunicano quali siano le prerogative per poter collocare un cassonetto : sul marciapiede, sulla strada, distanza minima ad altri già esistenti, lato destro o sinistro della carreggiata ( in alcune strade anche a doppio senso sono solo su un lato), vicinanza con ospedali, ristoranti, ecc….
    2) perché l’ AMA già ha un sito per queste segnalazioni
    3) perché pulizia strade, cassonetti distrutti da sostituire, rovistatori di cassonetti che lasciano tutto sparso, materassi e lavandini abbandonati per strada ecc.. ecc.. sono priorità che non sono state ne’ affrontate ne’ tantomeno risolte.
    Invece di queste iniziative “di facciata” fate una pagina di segnalazioni di discariche a cielo aperto o di strade sporche e impegnate i ad intervenire subito…!!!!

  10. @ Fabrizio e Diamante: gli unici a contraddirvi siete voi….!! Dite che “non c’è un piano di intervento” per sostituire i cassonetti distrutti ma non vi preoccupate che nessuno se ne faccia carico, sostenete che l’Amministrazione con questa iniziativa “apra ai cittadini” ma non vi interessa dei cumuli di immondezza e delle discariche abusive che sono ormai ovunque, lodate questa “iniziativa in più” ma quello che interessa il popolo non sono “iniziative in più” ma anche qualcuna “in meno” a patto di vedere risolto o perlomeno affrontato un problema…..
    Questa trovata è solo uno spot senza sostanza né realizzabilità che, come al solito, si tradurrà in un nulla di fatto…..
    Sfido pubblicamente il presidente Ribera a pubblicare su questo sito tutte le richieste ricevute e quelle che saranno esaudite….!!!

  11. Ribera e Torquati, non voglio entrare nel merito dell’iniziativa, i fatti diranno se è stata utile o meno.
    Mi volevo però soffermare su un aspetto che reputo molto più importante: ma perché tutti questi annunci non trovano MAI spazio istituzionale sul sito ufficiale del Municipio XV ??? Non ce ne è traccia !
    Non dovevate “rivoluzionare” la comunicazione ? Non doveva diventare una “casa di vetro” ?
    Sarebbe bello leggere UFFICIALMENTE (e non su un Blog, con tutto il rispetto per VCB !!) di cosa si sta occupando il Consiglio e la Giunta, dei tempi, ad esempio, della riapertura della Cassia, dello stato dei lavori, del piano cassonetti (se ce ne è uno…) delle iniziative a tutela del decoro (marciapiedi fai da te ecc…).
    Ecco, trovo assurdo e avvilente che per sapere qualcosa si debba “ricorrere” ad un sito privato e non alle pagine ufficiali dell’Amministrazione.

  12. @ Diamante
    La mia non è per niente rabbia, si tratta di un estremo realismo maturato da anni di dimostrata incompetenza di chi amministra ed ha amministrato.
    L’ onesta intellettuale di cui parla dovrebbe richiederla a chi è chiamato a gestire e governare il territorio; la invito inoltre ad averne un poco anche lei perchè nel momento in cui scarica la responsabilita di quel che accade nel nostro territorio a i “piani alti” assolve dalla loro i politici\amministratori locali che si fidi… sono retribuiti molto di piu per quel che fanno…nessuna azienda privata li pagherebbe un decimo del loro attuale stipendio per produrre zero risultati.
    Tornando all’argormento dell’articolo, servono RISPOSTE…non parole al vento….Ribera, Torquati non c’è piu tempo…il malcontento sale e bisogna scongiurare soluzioni individuali (leggi roghi).

  13. Io non capisco tutta questa stucchevole polemica su questa iniziativa. Il Municipio deve realizzare ed aggiornare il piano dei cassonetti e visto che arrivano una miriade di segnalazioni rispetto al vecchio piano di cassonetti per spostamenti, eliminazioni e riallocazioni, invece di procedere volta per volta abbiamo promosso questa iniziativa al fine di definire una volta per tutte il piano fino all’inizio della raccolta differenziata prevista per il 2015 e ricondurre le segnalazioni ad un periodo specifico. Vogliamo evitare che ci siano segnalazioni ad personam o per lo meno che le segnalzioni facciano parte di un piano complessivo.
    E’ totalmente diverso da “Dillo ad AMA” che serve per sollecitare la pulizia.
    Capisco che nel tempo si è stati abituati a telefonate specifiche per questo o quel problema sotto casa, ma non è più come prima, perchè noi crediamo che le richieste non debbano essere “esaudite”, ma verificate e applicate.

    Cordilai Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  14. Per il presidente Torquati le critiche dei cittadini sono polemiche stucchevoli…. questo fa capire quale considerazione ha di essi..
    Piuttosto tra poco arriverà il grande caldo, e con esso aumenteranno puzza e olezzi maleodoranti provenienti dai cassoni che vengono lasciati costantemente aperti con cassette di plastica dagli extracomunitari …. Invece di chiacchierare , faccia qualcosa… VIENE PAGATO PER QUESTO, non per criticare i cittadini..

  15. questo è il classico esempio di quando un’amministrazione chiede la partecipazione attiva dei cittadini alle scelte programmatiche, ed il cittadino invece che essere contento di essere chiamato in causa prima che le cose si facciano instaura una polemica fine a se stessa.

    vediamo quanti cittadini che sanno sempre tutto, come si deve fare, cosa non si deve fare, in che tempi, con quali mezzi etc, se sono in grado di proporre soluzioni efficaci !!!!!

    sarebbe stato molto piu’ carino leggere nei commenti le proposte inviate via email e magari fare un lavoro insieme qui…..ma con questo approccio disfattista è veramente impossibile….

  16. Nel commercio si dice “il cliente ha sempre ragione” visto che la politica non è il commercio e i cittadini, come gli amministratori, possono sbagliare, quando si hanno opinioni diverse è giusto dirsele.
    Noi siamo pagati per ascoltare, rappresentare e poi decidere, non per “accontentare” o “esaudire”. So che per lei, Nico Ferri, questo concetto è lontano visto è il fan più accanito di una politica vecchia e da prima Repubblica, ma per noi è così.

    Cordilai Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  17. Ringrazio il presidente per i “cordilai” saluti , ma nessuno ha chiesto di accontentare i cittadini, le abbiamo chiesto sin dall’inizio del suo mandato di AMMINISTRARE, quando inizia a farlo, dato che fino ad oggi ha solo fatto chiacchiere al vento ???

    CORDIALI SALUTI A LEI

  18. @ Valentina
    Voglio essere contento del servizio che mi sto accingendo a pagare (I rata AMA) non che mi chiedano come farlo??.
    Definire scelta programmatica la posizione del cassonetto mi sa bla bla bla
    Il nostro territorio usufruisce di un servizio AMA indecente e questo lo puoi imputare alla posizione del cassonetto?
    Il processo di audit del cittadino si fa a posteriori, prima fai un servizio adeguato poi chiedi un riscontro ai tuoi datori di lavoro\elettori
    I FATTI contano

  19. @ marco, non si sta parlando del servizio di AMA, che gestisce il servizio, e che è totalmente altro discorso. Si sta parlando di una pianificazione a monte del servizio.

    la pianificazione è qualcosa che si fa prima (piano), l’audit si fa dopo per verificare che il programma implementato non presenti criticità, che nel caso ci fossero, presupporrebbero una nuova pianificazione.

    Il municipio, nello specifico, ha una funzione di pianificazione, indirizzo e controllo, che non ha nulla a che vedere con la gestione del servizio svolto appunto da una società.

    il posizionamento dei cassonetti ha la sua importanza, perchè ha impatti sulla vita quotidiana dei cittadini, sulla viabilità, e anche sulla qualità del servizio.

    se a lei non interessa, spreca meno tempo non fornendo il suo contributo via email che a scrivere messaggi fuori contesto.

  20. Apparizioni e sparizioni, mi ricorda il vecchio drive-in!
    Non è che movimentando un po la situazione cassonetti si possa dire di risolvere il problema rifiuti.
    La soluzione e la differenziata, come la fanno in altri comuni allora si che si risolve!
    Ma per il momento queste so manovre di dubbia se non inutile efficacia, perchè all’incivile che ci sia un cassonetto in piu’ o in meno poco interessa, butta in terra e se ne va.

  21. ma volete finirla di lamentarvi??? iniziate a pensare come persone adulte e capite che siamo nel 2014 e che la partecipazione attiva dei cittadini è un elemento indispensabile per far migliorare questo paese. Tutti a criticare e a piangere “pago la tasi, pago l’imu, pago questo pago quest’altro”…e allora proprio perchè pagate rendetevi protagonisti ed accogliete le richieste di partecipazione da parte delle amministrazioni, così sarete voi in prima persona a far parte delle scelte che riguardano la vostra vita. Basta co sta storia della pappa pronta servita dall’alto! partecipazione partecipazione! e se non viene data la possibilità di partecipare alle decisioni ci si lamenta, se invece si da la possibiltà di partecipare ci si lamenta lo stesso perchè non si possono “perdere” dieci minuti della propria vita a pensare al bene comune, bisognasolo pensare a dove andare a cena fuori o in vacanza…e basta lamentarsi!!!! ma che siamo diventati???

  22. Partecipare a decisioni di questa portata??
    Mi ricorda un po la telenovela di domenica in dei primi anni 2000 in cui si chiedeva al telespettatore che disegni far incidere sulle nuove monete.
    Ma se vuoi farti prendere in giro puoi accomodarti in prima fila.

  23. Gentile Marco, anzi marco, ma che cosa è scomodo? Io non ci trovo nulla di scomodo, forse scomode sono le risposte e la mancanza di argomenti nella critica.
    Ma lo sa che stiamo parlando di cassonetti? Ma che cos’è scomodo? Ma è assurdo pensare che ogni giorno arrivano mail sullo spostamento o meno dei cassonetti e visto che dobbiamo rifare il piano abbiamo deciso di concentrare le indicazioni in una sola volta per evitare che ogni giorno ci sia una serie infinita di richieste per un piano che non è stato per nulla condiviso in passato?
    E poi chiarisca bene la frase: “il malcontento sale e bisogna scongiurare soluzioni individuali (leggi roghi).” Grazie.

    Cordilai Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  24. @ Torquati: le ribadisco rispettosamente la domanda: i tanto decantati “processi partecipativi”, la “possibilità di partecipare alle decisioni” come pensate di renderli pubblici ? Come pensate di avvicinare e rendere partecipi i cittadini ??
    Non una riga sul sito ufficiale del Municipio né su quello del Comune o dell’AMA, non un manifesto, un avviso alla cittadinanza, non un volantino, una conferenza stampa, non una comunicazione più circostanziata, nessuna informazione dettagliata….solo un “post” (… anagramma di spot..) su VignaClaraBlog…. “DITECI DOVE VOLETE I CASSONETTI”….e basta!
    Non mi sembra un grande piano di comunicazione….
    Attendo risposta, grazie M.M.

  25. …questa della posizione ordinata e puntuale dei cassonetti forse da fastidio ad alcune persone. Quelle stesse persone che magari buttano rifiuti fuori dai finestrini delle loro macchine o che usano i cassonetti come luogo ideale per parcheggiare in doppia fila, gli stessi che magari da fastidio la raccolta differenziata inutile e costosa a loro dire. Insomma gli stessi che non riescono a vivere civilmente al di là del colore politico.

  26. …beh, Facebook e VCB (..con tutti i suoi meriti…) non sono proprio gli strumenti più idonei ai “processi partecipativi” e alla comunicazione istituzionale….
    Ma non c’era un Assessore delegato alla comunicazione….????

  27. Presidente Torquati
    Buongiorno

    Mi spiace sentirla parlare di “mancanza di argomenti nella critica” perchè è la conferma che i miei ammistratori locali non sono a conoscenza delle problematiche esistenti sul territorio e non le comprendono.
    Per la frase “il malcontento sale e bisogna scongiurare soluzioni individuali (leggi roghi).”
    vale la stessa cosa.

    Le chiedo: ma lei si trova mai a passeggiare per le vie del municipio?? non come politico, non per presentazioni o lavori…intendo un giro nei quartieri del municipio parlando di persona con la gente? Glielo chiedo perchè io nel mio non l’ho mai vista

    Saluti a lei

  28. Gentile Michela Madia,
    – 4 Tavoli dei bisogni sul sociale durati tre quattro ore l’uno con innumerevoli interventi da parte dei cittadini. Oggi l’ultimo.
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW634928&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Tavolo della Mobilità e della Ciclabilità Sostenibile convocato periodicamente
    https://www.vignaclarablog.it/2014040427579/xv-municipio-si-comincia-a-parlare-ciclabilita-mobilita-sostenibile/
    – Mail sui lampioni spenti
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW601598&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Mail sulle proposte della collocazione dei cassonetti per comporre il piano
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW656362&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Albo dei comitati di quartiere
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW641191&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Processo partecipativo PRINT Tomba di Nerone
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW635455&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Albo delle associazioni Culturali e Sociali
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW606947&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Albo delle Associazioni Sportive
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW527709&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Utilizzo di locali scolastici per attività culturali e sociali
    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW606947&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode
    – Assemblea sul Piano Generale del Traffico
    https://www.vignaclarablog.it/2014042127776/nuovo-pgtu-ne-parla-xv-municipio/

    Io credo che in questo anno abbiamo promosso tutti gli strumenti per la partecipazione, se vuole la veniamo anche a prendere a casa.

    Cordilai Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  29. Gentile Marco, ma perchè le domande retoriche sono argomenti? Il fatto che lei dica se io parlo con le persone sono argomenti? Lavoro 12 ore al giorno e parlo con le persone, ma quali sono queste “argomentazioni”? Quali sono queste questioni? Su piano piano ci arriviamo. Se vuole vengo direttamente a casa sua come per la signora Michela Madia?

    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  30. michela un municipio non ha le risorse per fare campagne di comunicazione come quelle del governo o del comune di roma o dell’enel o di qualsiasi altra grande azienda..e non credo nemmeno che torquati scriva i titoli di vignaclarablog…saranno i giornalisti di questa testata che fanno gli articoli e i titoli come meglio credono…

  31. @michela madia, sul portale di Roma Capitale , “in primo piano” trova esattamente l’articolo di cui stiamo parlando.

    per i piu’ pigri, comodamente su VCB. Per i social fun su FB. Cos’altro vuole di piu’? un maxischermo sotto casa sua?

  32. Oggi ho utilizzato il servizio per segnalare quella che secondo me è una collocazione poco razionale dei cassonetti nella mia strada; vediamo cosa succede. Certo è che come è stato segnalato da Cecilia Di Livio il servizio esiste già da tempo sul sito AMA con le modalità descritte; tuttavia le segnalazioni ad AMA relativamente alla tematica cassonetti per esperienza non danno buoni frutti, e il degrado che riscontriamo quotidianamente per quel che riguarda il decoro urbano nel nostro municipio e in particolare la situazione della raccolta rifiuti giustificano la rabbia espressa da molti in questo blog. Non credo che sia solo un problema di soldi che mancano. L’AMA andrebbe riorganizzata con nuovi manager e anche i sindacati devono fare la propria parte: queste aziende servono ad erogare servizi alla città e non a creare posti di lavoro, per quello ci dovrebbero pensare i privati, aiutati dallo stato con meno tasse, servizi e burocrazia più efficienti.

  33. @Davide
    Il Presidente Torquati non scrive i titoli di Vignaclarablog (e ci mancherebbe altro), ma in compenso sta sempre a “comunicare” su VCB (solo per questo articolo, ieri alle 11.44, alle 13.58 e alle 20.06; oggi alle 11.32, alle 12.21 e la giornata non è ancora finita….).
    Vabbene la partecipazione, ma quando pensa ad amministrare?

  34. Si, sono d’accordo con te Mauro, e credo che si stia lavorando in tale direzione : il cda di AMA è stato cambiato e i relativi compensi sono stati drasticamente ridotti per riportare il max stipendio e lo stipendio medio ad un rapporto “ragionevole”. Oggi tocca (in queste ore) ad ACEA. E’ il primo passo, ma se non si cambia dall’alto, in basso non si migliora.

    E’ anche vero però che non bisogna per forza sfogarsi a 360gradi e proprio laddove si cerca di migliorare un servizio, con delle polemiche , a mio avviso, inutili (il servizio c’è già, andate a lavorare…..) e da “piazza”. Addirittura si dice che non viene dato spazio alla comunicazioe quando la proposta è in primo piano sul sito di Roma Capitale /XV muniipio……

    tralatro, mi pare di capire, che questo piano di collocazione dei cassoneti è un transitorio in attesa di attivare la raccolta differenziata vera e propria che probabilmente comporta qualche novità sull’argomento.

  35. @ ALBERTO LUPO
    …e se il Presidente Torquati risponde su Vcb, ci si lamenta perchè scrive e “non pensa ad amministrare”.
    …e se il Presidente Torquati non risponde, “eh, non risponde”.
    Scusate, ma che volete da lui??
    Io suggerisco di essere collaborativi e di cogliere l’invito a “partecipare”. Lamentarsi sempre e comunque non è proficuo per nessuno.

  36. @albertolupo ormai chiunque ha i telefonini con cui si collega a internet e fa qualsiasi cosa dovunque si trovi.
    io dico solo una cosa: non è arrivata una comunicazione che dice “da domani andremo in guerra”
    è arrivata una comunicazione che dice “siccome dobbiamo fa sto benedetto piano dei cassonetti, mandateci le vostre proposte cosi le teniamo in considerazione mentre facciamo il piano”
    ma che c’è de male?
    ma stamo a parlà di un municipio non di obama o della merkerl, non c’è bisogno de tutta sta dietrologia!

  37. Finora sono state fatte riunioni su riunioni, istituiti albi su albi, ma quand’è che questo presidente passerà dalla teoria alla pratica?? La cosa importante non è spostare i cassonetti di monnezza, ma ritirarla tutti i giorni… pensassero alle cose serie…
    p.s. : ma non è che tutti questi discorsi sulla monnezza servono solo a far digerire la pilloletta dell’ecodistretto di Santa Maria di Galeria??? chi abita lì passerà da un tipo d’inquinamento ad un altro…. AH TORQUA’ è VERAMENTE TUTTA N’ALTRA STORIA…

  38. vabbè nico ferri…hai ragione tu…alzo le mani…facciamone un caso di stato e scendiamo in piazza per protestare contro la possibilità di segnalare dove gradiremmo vedere i cassonetti….portiamo pullman da tutta italia!!!

  39. davide, prima di fare battute, fatti un giro per il municipio e vedi se il problema è lo spostamento dei cassonetti o la raccolta giornaliera dei rifiuti… p.s. : il caso di stato l’hanno fatto gli amichetti sinistroidi che per 30/40 anni sono stati in combutta con il re della monnezza romana… E STATE ANCORA A PARLA’ !!!!

  40. Sono venuta a conoscenza solo oggi dell’iniziativa, che reputo non male……..E’ vero che esiste già un servizio AMA, ma non funziona ho personalmente segnalato e sollecitato un cassonetto che intralcia l’ingresso, ad un regolare/autorizzato passo carrabile, senza successo oramai sono diversi anni. Gli addetti dell’AMA di Viale Tor di Quinto e di Prima Porta, dietro mie sollecitazioni/telefonate, sono venuti ma il cassonetto è sempre lì. Pago un passo carrabile che può essere utilizzato solo con una piccola macchina perchè il cassonetto è sul dosso e copre completamente la strada…… Troviamo un posto dove collocare i cassonetti che non dia intralcio a nessuno. Pubblicizzerò l’iniziativa tra i miei conoscenti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome