Home CRONACA Ponte Milvio, Cozza (PD): “Ufficio Anagrafico, sconcertanti parole di Antoniozzi”

Ponte Milvio, Cozza (PD): “Ufficio Anagrafico, sconcertanti parole di Antoniozzi”

cozza.jpgE’ una  vera bagarre quella che si sta scatenando intorno all’ufficio anagrafico del XV Municipio (ex XX) che, come annunciato dagli esponenti PdL Gianni Giacomini e Stefano Erbaggi, seguiti a ruota da Dario Antoniozzi, aprirà prossimamente i battenti al piano terra del mercato di via Riano, a Ponte Milvio. E’ innegabile che l’operazione, di certo apprezzabile, giunga con significativo ritardo rispetto alle promesse e alle premesse ed è contro il loro trionfalismo che si scaglia l’opposizione. Dopo le dichiarazioni di Daniele Torquati, candidato presidente per il centrosinistra, è ora il turno di Alessandro Cozza, ex consigliere PD, al quale non sono andate giù le affermazioni di Antoniozzi.

“È sconcertante il fatto che l’ex capogruppo PdL Dario Antoniozzi – dichiara Cozza – rivendichi il successo di una operazione che il Consiglio Municipale aveva chiesto di realizzare oltre quattro anni fa con la risoluzione n.9/2009. Se con il suo intenso lavoro e quello dell’ex presidente Giacomini ci hanno messo tutto questo tempo per annunciare che a breve partiranno i lavori nel locale che a dovrebbe ospitare il nuovo ufficio anagrafico” è davvero giunto il momento che nel XV Municipio si cambi passo”.

“Ricorda bene Antoniozzi che a votare quel documento fu solo il PdL perchè proprio in quell’occasione il gruppo del PD propose di individuare il locale nel mercato di Ponte Milvio su cui oggi si sta lavorando, così da velocizzare i tempi e non lasciare quel documento un semplice pezzo di carta senza indicazioni, come spiegammo in un nostro comunicato. È triste constatare oggi – incalza Cozza – che avevamo pienamente ragione perchè in questi anni non si è fatto assolutamente niente se non annunciare ciclicamente la prossima apertura con inutili spot elettorali. Oggi inoltre dobbiamo constatare anche un altro danno che in questi anni l’intenso lavoro di Giacomini e Antoniozzi ha prodotto e cioè il doppio senso su Via Riano che ha tolto la possibilità di parcheggio e che quindi rende impossibile usufruire del nuovo ufficio anagrafico”.

“Il gruppo del Pd votò contro il doppio senso su Via Riano e oggi, ancora di più, questa situazione dimostra che avevamo ragione. Chiediamo quindi che con l’apertura del nuovo ufficio anagrafico, sperando che questa volta gli annunci siano seguiti dai fatti, via Riano torni a senso unico e – conclude – vengano istituiti posti auto, in particolar modo quelli obbligatori per i portatori di handicap”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome