Home ARTE E CULTURA Li sette giorni der 21 ottobre

Li sette giorni der 21 ottobre

Se vi siete persi le notizie più curiose o quelle più interessanti pubblicate da VignaClaraBlog.it negli ultimi sette giorni non vi preoccupate. Ci pensa sor Berti, il nostro Vernacoliere, che con le sue solite sette quartine in stretto romanesco ci ripropone le sette notizie più “cliccate”. Con il Vernacolo di VignaClaraBlog la redazione augura buona domenica.

A Ponte Mollo co’ ‘sto segno vincerai,
arivò er presaggio ‘na vorta addormito;
se rievoca ‘a battaja in zona centro rai,
ma de ‘sti tempi te sogneresti er mojito.
Costantino ieri e oggi.

Dunque, si sò anarcoliche le bbevande
e ‘a musica se propaga cor silenziatore,
nun era mejo nun invità ‘ste rock bande
e fà, invece, er festival der sacro rigore?
Ponte Mollo: ‘a notte der silenzio?

Pischelli cari, a favore de l’Europa unita
spezzerei co’ gioia vera più de ‘na lancia,
si nun fosse che ‘st’Unione tanto ambita
è diventata er derby Germania – Francia.
L’Europa spiegata ai pischelli.

Wow, perdita occurta da ‘na tubbazzione:
l’ACEA realizza de novo er corpo gobbo;
e voi vedè che, p’arisorve ‘sta situazzione,
hanno dimannato er parere de Giacobbo?
‘A perdita occurta d’acqua a Grottarossa.

E’ vero che l’azzienne in famija acchittate
sò sempre più redditizzie, oggi come jeri,
perlomeno fino a quanno nun sò sgamate
da quarche investigatore dei carabbinieri.
Affari de famija…

Der bancomat era pronta ‘a clonazzione,
ma ‘a verità, a la Storta, viè infine a galla;
e voi me scuserete si lancio ‘sta quistione:
che se clonaveno questi, quarche farfalla?
‘A clonazzione der bancomat e ‘a crisi.

Er marchio de Roma è ‘na lupa stilizzata,
è ‘n logo novo che me sembra fuorviante:
pe’ come la vedo io, ‘na strada dissestata,
piena de bùcie, sarebbe stata più carzante.
Er novo logo de Roma.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome