Home ARTE E CULTURA Li sette giorni de l’11 de lujo

Li sette giorni de l’11 de lujo

Sono le 12 di domenica 11 luglio e come ogni domenica a quest’ora, dopo il cannone del Gianicolo, torna a tuonare il il nostro sor Berti che in stretto romanesco ci offre 7 quartine per le 7 notizie più simpatiche degli ultimi 7 giorni. 7×7×7 quanto fa? Fa il Vernacolo di VignaClaraBlog.it: lo leggi in 2 minuti e sorriderai per i successivi 7, forse anche di più…

 Gnente se crea o se distrugge e tutto se trasforma:
è la vita, sor Semprogno mio, nun se n’abbia a male!
E’ inutile si se la prende, tempo perzo se ce sforma:
tosto ar Verano se opre er novo centro commerciale!  (clicca qui)

E’ un monno infame indo’ se sgretola ogni certezza:
se accorceno le vacanze pe’ ‘n fracco de piscialletto!
A occhio e croce, questa pare davero ‘na bassezza,
nun è mai stato raponzolo, caro sinnaco Giannetto?  (ora qui)

Si te zompasse in capoccia de diventà un canottiere,
der kayak te ricconteno tutto, la tecnica e li trucchetti!
Solo un conzijo, prezziosissimo, te dà er vernacoliere:
fà attenzione a li lanci inconsurti de chiavi de lucchetti!  (poi qui)

Senza de te, nun combino propio gnente qua al lavoro,
senza de te, ogni artra cosa me appare nojosa e vana;
vita mia sei, te farebbe un monumento, ‘na statua d’oro:
te amo a la follia, conturbante e appetitosa amatriciana!  (e qui)

Se distribuischeno in giro pe’ Roma d’acqua le bottijette,
ne le stazzioni de la metro te poi rinfrescà er gargarozzo;
sor Cajo mio, quanno che se ribbatteranno le brocchette,
gradirei trovà a Piramide de Brunello un ber bicchierozzo!  (e qui)

De notte vai a passeggià e ascortà li soni drento la natura,
scarpe commode e torcia elettrica, pe’ scanzà ogni dosso;
‘na lezzione de storia e puro racconti der brivido, de pavura
e a la fine de la faccenna: sor Semprogno, taja che è rosso!  (ora qui)

Se tengheno in forma smajante: belle, bronzee e scattanti,
de li destini de nojantri detteno le regole e scriveno le rotte;
drento l’uffici, ner sociale e in politica sempre più importanti,
e da ‘sta settimana in poi, occhio che ce corcheno de botte!   (ed infine qui)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome