Home AMBIENTE Nasce nel XX Municipio il primo Water Ski Complex di Roma

Nasce nel XX Municipio il primo Water Ski Complex di Roma

water.JPGE’ iniziato il conto alla rovescia per il “Parco del Tevere”, il 1° Waterski Complex della Capitale. L’impianto, che verrà inaugurato il prossimo 22 giugno dalle 14.00, rappresenta una perla nel territorio del XX Municipio, un piccolo scorcio di paradiso a Prima Porta, sulla via Tiberina al km 8,.00 dove è sorto un vero centro di eccellenza attrezzato per sport acquatici.

A darne l’annuncio alla stampa questa mattina, presso la Sala degli Arazzi in Campidoglio, il Presidente della neonata struttura, Stefania Caforio, l’assessore all’Ambiente, Fabio De Lillo, il Delegato alle politiche dello sport del Comune di Roma, Alessandro Cochi, l’on. Claudio Barbaro, il presidente del Centro Studi di Diritto, Economia ed etica dello sport, Gianfranco Tobia, il vicepresidente del XX Municipio e assessore allo sport Marco Perina, e il campione di surf e wakeboard, Alessandro Marcianò.

Dedicato a tutti gli appassionati di sci nautico e wakeboard, aperto dal lunedì alla domenica, dall’alba al tramonto, il “Parco del Tevere” si candida a divenire un vero polo di attrazione per sportivi o semplici appassionati. “Quello che sta per essere inaugurato – spiega Stefania Caforio – punta a diventare un vero e proprio centro di eccellenza e un polo di attrazione per campioni, neofiti e coloro che, magari anche solo per curiosità, desiderano avvicinarsi allo sci nautico. Si tratta di un’iniziativa, completamente privata, della società “Parco del Tevere”, che è diventata realtà grazie anche al patrocinio di varie istituzioni come il Comune di Roma, il XX Municipio nella persona dell’Assessore allo sport e cultura Perina ed il Coni. Il Water Ski Complex – ha aggiunto – è la risposta a quanti chiedevano di intervenire su un’area che richiedeva un progetto di riqualificazione. Allo stesso tempo intende diffondere questa disciplina tra i giovani e i meno giovani e offrire agli atleti un luogo dove allenarsi”.

“Il XX Municipio è tra i 19 municipi romani quello più all’avanguardia per numero di centri attrezzati per sport minori – ha commentato il vice presidente e assessore allo Sport, Marco Perina -. Oltre ad aver promosso il golf e il Festival del Fitness, quest’anno abbiamo introdotto nelle scuole anche la Scherma e l’arrampicata e il prossimo 25 giugno debuttiamo a Ponte Milvio con un importantissimo incontro di boxe”  (del quale, per inciso, VignaClaraBlog.it per primo ha dato la notizia lo scorso 9 giugno: leggi qui). “Il XX Municipio si candida ogni giorno che passa ad essere sempre più il municipio per eccellenza in quanto ad impiantistica sportiva” ha concluso Perina.

In dettaglio, l’impianto è costituito da due piani d’acqua di circa mille metri ciascuno, due ex cave di inerti, ormai dismesse. Un lago è destinato soprattutto all’allenamento di atleti e dilettanti nelle discipline classiche dello sci nautico, quindi slalom, figure e salto; su questo specchio d’acqua si terranno corsi per principianti, clinic per sciatori esperti e programmi di allenamento per giovani agonisti. Sull’altro piano d’acqua, invece, si svolgono tutte le attività didattiche per principianti e atleti impegnati nelle attività del wakeboard e del wakeskate, con strutture di allenamento.  Per tutti gli ulteriori approfondimenti vi rinviamo al nostro servizio in esclusiva di pochi giorni fa(clicca qui).

480×180c.jpg

 Tornando alla conferenza stampa di questa mattina, l’assessore capitolino all’ambiente, Fabio De Lillo, ha spiegato che “il Parco del Tevere, sotto l’aspetto della riqualificazione ambientale, rappresenta uno dei progetti più validi presentati alla nostra amministrazione, e per questo ha goduto del nostro appoggio fin dagli inizi” mentre per Alessandro Cochi, Delegato del sindaco alle politiche dello sport, “l’iniziativa è unica nel suo genere, in quanto raggruppa più discipline sportive e perché sorge in quel complesso ambientale che sarà il Parco Olimpico. Una iniziativa privata studiata in sinergia con il Comune per favorire e il recupero ambientale di una zona bonificata e lo spirito sportivo dei romani”.

L’obiettivo primario di istituzioni e imprenditoria è dunque arrivare a creare un vivaio di atleti facendo avvicinare a questo sport un maggior numero di bambini e ragazzi, al fine di diffondere questa disciplina in tutta la Regione. A tal fine il prossimo anno l’impianto verrà dotato di un cableski, ossia una sorta di skilift, che trainerà otto-dieci sciatori contemporaneamente riducendo i costi e rendendo questo sport accessibile a tutti; avere due piani d’acqua, infatti, è importante in quanto consente di far sciare più persone. Appuntamento dunque all’inaugurazione del 22 Giugno.  (red.)


Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome