Home AMBIENTE Stop pulizia strade nel XV, riprenderà a settembre con potenziamento attività

Stop pulizia strade nel XV, riprenderà a settembre con potenziamento attività

spazzamento-strade-xv
Promuovi la tua attività commerciale a Roma Nord

Fra alti e bassi, fra strade pulite grazie alla collaborazione dei residenti che hanno rispettato i divieti di sosta e strade nelle quali non è stato possibile farlo, o è stato fatto parzialmente, a causa di coloro che non hanno voluto cambiare posto all’auto fino al punto di far fioccare decine di multe, si è chiusa in questi giorni la prima fase dell’operazione “spazzamento strade” nel Municipio XV.

Un’operazione annunciata a fine giugno e che ha preso il via il 4 luglio coinvolgendo una settantina di strade principali nei diversi quartieri di Roma Nord. A fare il bilancio di questa prima fase è Marcello Ribera, assessore all’Ambiente del XV.

“Sapevamo che attuare il Piano sperimentale di spazzamento fosse un’impresa ambiziosa e che avremmo riscontrato delle criticità, tuttavia è sicuramente un’attività necessaria per ristabilire un metodo e raggiungere dei risultati in una città che da troppi anni è abituata all’anarchia, al disordine e all’inefficienza. Ogni giorno  – spiega Ribera – sono stati effettuati sopralluoghi e incontri da questo Assessorato per affrontare e risolvere le criticità”.

Nel ringraziare “tutti quei cittadini che hanno collaborato alla realizzazione del Piano rimuovendo temporaneamente le loro auto, gli operatori di AMA, l’Ufficio tecnico del Municipio e Polizia Locale per il lavoro svolto” l’assessore fa sapere che in questi giorni sta lavorando ad una seconda fase “per correggere e migliorare ciò che non ha funzionato, potenziare e integrare il Piano con ulteriori interventi”.

A quanto fa sapere Ribera, in questa seconda fase, che durerà da settembre a tutto dicembre, oltre alle strade oggetto della prima sperimentazione ne saranno aggiunte molte altre e le ditte incaricate provvederanno ad installare la segnaletica fissa con gli appositi avvisi riguardo la programmazione degli interventi.

Inoltre, annuncia l’assessore, “in una recente riunione con gli Uffici Tecnici, AMA, Servizio Giardini e Polizia Locale, ho richiesto un ulteriore sforzo, concordando di integrare ed effettuare in poche ore, grazie al divieto di sosta temporaneo, oltre alle attività di pulizia e spazzamento meccanizzato, anche lo sfalcio, la pulizia delle caditoie e altri interventi di manutenzione del verde a carico del Servizio Giardini. Si tratta di un ulteriore sforzo e impegno organizzativo e logistico per consentire di ottimizzare le attività di decoro e manutenzione con l’obiettivo di strutturare un nuovo metodo per riportare una semplice e sana normalità nei nostri quartieri”.

“Siamo consapevoli che ci vorrà del tempo e la collaborazione da parte di tutti ma Roma e il nostro territorio meritano molto di più e per questo continueremo a lavorare con umiltà, sempre disponibili all’ascolto, al confronto e condivisione, ma con grande determinazione. Prima dell’avvio di questa seconda fase – conclude Marcello Ribera – organizzeremo ulteriori incontri con le forze politiche del nostro territorio e con i Comitati e le Associazioni per condividere il Piano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 COMMENTI

  1. Ma fino a qualche tempo fa la pulizia meccanizzata non veniva fatta senza problemi particolari anche con le auto in sosta? Cos’è cambiato per cui ora non è più possibile? Se alcuni residenti poi non collaborano che facciamo? Il Comune farà le multe e noi rimarremo con le strade sporche??

  2. Ma dai? Stavano pulendo le strade?
    Giusto interrompere quando i cittadini sono in ferie e ancora più giusto riprendere a settembre quando tornano tutti e riprendono le attività… Sono riuscita a far trapelare l’ironia?

  3. Premesso che ” i ringraziamenti ” di rito non mancano mai, la cosa buffa è che un servizio appena iniziato viene subito sospeso..e proprio quando sarebbe piu necessario (agosto) prima dell’arrivo di qualche “bomba d’acqua”…
    Ma valli a capire questi qua…..

  4. Via della farnesina completamente floppata l’operazione. Riconosco le cacche sul marciapiede, tra mille anni le stesse saranno rinvenute come un caratteristico mosaico del secondo millennio, che importa? L’importante però è avere la macchina sotto casa.
    Che capocce…

  5. Small, medium 1, medium 2 e large.
    Per noi che lavoriamo normalmente , con queste parole generalmente indichiamo una taglia delle mutande.
    Per i “lavoratori” dell’AMA sono invece incentivi a compiere il loro dovere dal sabato al lunedì ( passi per la domenica ma perché anche sabato e lunedì considerati “festivi” ? )
    Da 150€ a 200€ in più se si lavora in questi giorni
    Questo partirà al 1 Agosto fino a giugno 2023.
    Piano strategico messo in campo da Gualtieri !
    Che dopo l’ennesima annunciata settimana nulla ha risolto
    Temo che dal martedì al venerdì avremo un accumulo di rifiuti per dare un senso al “trittico” sabato-lunedì
    Che se trovano pulito , saltano tutti gli incentivi

    Piano sperimentale di spazzamento meccanico

    Mi domando , se questo piano “ambizioso” – come lo indica l’ineffabile Ribera – non ha funzionato magari anche per pigrizia dei cittadini , non era possibile passare e subito al vecchio sistema della ramazza ? che manualmente guidata può anche infilarsi sotto le autovetture per eliminare i rifiuti ?
    Financo le pompette sanificatrici potrebbero insinuarsi sotto i veicoli
    Certo , devi chinare un po’ la schiena
    Troppo difficile ? troppo sforzo ? avrebbe reso vana tutta la pletora di incontri dibattiti , sopralluoghi ….
    Mamma mia che incompetenza e che furto alle tasche dei cittadini !

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome