Home ATTUALITÀ Il suono delle parole, talenti nascosti emergono a Labaro

Il suono delle parole, talenti nascosti emergono a Labaro

scrittrice
Beauty journal

Sabato 30 aprile, alle 20.30, appuntamento con “Il suono delle parole” al Teatro Le Sedie di Labaro, uno spettacolo originale che darà voce ad autori inaspettati e talenti nascosti.

“Sarà una serata dedicata all’arte parlata. L’idea è di raccogliere poesie e piccole racconti scritti della gente comune, non da poeti o scrittori di professione. Molte persone, anche le più inaspettate, hanno qualcosa di scritto nel cassetto e che spesso si rivela bellissimo”, ci racconta Giancarlo Ruta, musicista eclettico, nonché direttore artistico dello spettacolo.

“I testi – continua – verranno recitati sul palco da attori e speaker radiofonici, quindi da persone che conferiranno ai brani un aspetto completamente diverso, un valore in più. D’altronde sapere scrivere non vuol dire saper interpretare”.

Dare suono alle loro parole, questo è l’intento. Durante la serata saranno quindi letti e interpretati da esperti brani di vario genere, dal romantico all’ironico, raccolti tramite una candidatura spontanea. Sul palco saliranno Lorenzo De Santis, Silvia Ponzo, Claudio Germanò e Roberto Bubbico e il tutto sarà accompagnato dalla musica.

“La cosa più bella di questa iniziativa – sostiene Giancarlo Ruta – ritengo sia la condivisione. Saper riconoscere le diverse doti di ognuno di noi e condividere il proprio lavoro con l’altro affinché il risultato sia perfetto, questo è un tema difficile per molti artisti, ma che secondo me è importantissimo”.

“Il suono delle parole” sarà in scena sabato 30 aprile, alle 20.30, al Tetro le Sedie in via Veientana Vetere 51. L’evento è patrocinato dal Comune di Roma e dal XV Municipio. Per info e prenotazioni: info@teatrolesedie.it – 3201949821

Giulia Vincenzi

Giancarlo Ruta, musicista eclettico, curioso e instancabile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome