Home ATTUALITÀ Buche, in 5 anni 41mila richieste risarcimento danni al Comune

    Buche, in 5 anni 41mila richieste risarcimento danni al Comune

    buche
    foto di repertorio
    Galvanica Bruni

    A Roma, tra il 2015 e il 2020, sono state oltre 41mila – con una media di 22 al giorno – le richieste di risarcimento danni per buche, insidie stradali o, più in generale, per omessa/insufficiente attività manutentiva delle strade ricevute dall’amministrazione capitolina.

    Di queste, 24mila riguardano le strade definite di primaria viabilità la cui manutenzione spetta al Campidoglio, le altre 17mila hanno a che fare con le strade secondarie di competenza dei municipi. Le prime assommano a circa 800 chilometri, le seconde a 5mila.

    E’ bene ricordare che alle attività di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade cittadine sia il Campidoglio sia i Municipi provvedono tramite affidamento a ditte in appalto che, a termini di contratto, sono tenute a manlevare il Comune dai danni derivanti da omessa o insufficiente conduzione delle attività a loro affidate.

    Tuttavia, in caso di sinistro, qualora la ditta appaltatrice non proceda al rimborso, è il Campidoglio a provvedere avvalendosi della sua partecipata Assicurazioni di Roma (ADIR) con la quale l’Amministrazione ha sottoscritto apposita polizza per la Responsabilità Civile.

    Tra il 2016 e il 2020 circa il 31% dei sinistri denunciati ha infatti trovato seguito in ADIR che, nello stesso periodo, ha corrisposto quasi 6 milioni di euro di rimborsi a fronte di sinistri liquidati definitivamente o parzialmente.

    Per gli amanti della tematica e delle statistiche, l’Acos – Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale – ha elaborato un documento riportando prima alcuni dati di tipo quantitativo sul numero delle denunce di sinistro raccolte a livello centrale e municipale negli ultimi anni, per poi proseguire con la descrizione delle modalità con cui sono condotte la fase di istruttoria e quella di rimborso, per concludere con l’analisi dei dati sulle denunce di sinistro trasmesse a ADIR e sui costi connessi alla loro liquidazione. Per prenderne visione cliccare qui

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    LASCIA UN COMMENTO

    inserisci il tuo commento
    inserisci il tuo nome