Home ATTUALITÀ Incidente mortale Foro Italico, costituito il pirata della strada

Incidente mortale Foro Italico, costituito il pirata della strada

polizia-locale-notte

L’uomo che ha travolto uno scooter causando la morte di un giovane la notte di lunedì 5 luglio a Largo Bratislava, di fronte al Ministero degli Esteri, si è costituito.

Secondo le agenzie che hanno battuto la notizia, si tratta di un agente della polizia penitenziaria in servizio al tribunale di piazzale Clodio. Nella tarda serata di ieri si è presentato al Commissariato di Tivoli ammettendo le proprie responsabilità.

Stando alle testimonianze dei presenti l’uomo è passato col rosso e dopo aver travolto lo scooter è fuggito anziché fermarsi a prestare soccorso.

Ma la Polizia Locale di Roma, in particolare gli agenti del XV Gruppo, dopo aver visionato le immagini di videosorveglianza della zona, avevano accertato il modello ed il colore della sua auto e parte della targa. Erano quindi già sulle sue tracce.

L’incidente

Il tragico fatto è avvenuto intorno alle 23 di lunedì 5 luglio in zona Foro Italico, esattamente in largo Bratislava, il piccolo spiazzo di fronte al Ministero degli Esteri dove nel gennaio del 2011 venne inaugurata una stele con il busto di Alexander Dubček.

Proprio in quel punto, una Jeep Renegade, proveniente da via dei Colli della Farnesina, ha impegnato l’incrocio nonostante il semaforo fosse rosso travolgendo uno scooter con in sella Angelo Soldani, un giovane di 28 anni, e un uomo di 35 che si stavano dirigendo verso l’ingresso della galleria Giovanni XXIII per fare ritorno a casa.

Sul posto, chiamati dai testimoni, sono subito giunte due autoambulanze del 118 che hanno prestato i primi soccorsi ma purtroppo Soldani, che era alla guida, è morto dopo il trasporto al Pronto Soccorso dell’ospedale Santo Spirito. Il suo amico è stato trasportato d’urgenza al policlinico Gemelli di Roma, dov’è tuttora ricoverato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome