Home AMBIENTE Alberi abbattuti, Italia Nostra: “zero trasparenza e partecipazione”

Alberi abbattuti, Italia Nostra: “zero trasparenza e partecipazione”

tronco

Stando alle stime fornite dal Campidoglio sono oltre 30mila gli alberi della capitale monitorati nel corso degli ultimi mesi. Dopo essere schedati con le relative condizioni di salute per ognuno di essi si indica la necessità d’intervento che può arrivare fino all’abbattimento urgente, come si è verificato e continua a verificarsi in tanti quartieri della capitale.  

Abbattimenti che però stanno provocando l’ira e la rivolta dei cittadini e delle Associazioni, in primis Italia Nostra che denuncia sul tema “nessuna trasparenza e zero partecipazione dei cittadini”.

“Gli alberi di Roma – scrive in un comunicato la sezione romana della nota associazione ambientalista – sono patrimonio dei cittadini che li hanno mantenuti, fino ad ora, con le loro tasse e con le loro tasse pagheranno anche i loro abbattimenti e che chiedono, anzi pretendono, di essere informati “preventivamente” sulla sorte del loro patrimonio arboreo” .

“No, cara Pinuccia, no così non va”  scrive Italia Nostra rivolgendosi direttamente all’assessore all’Ambiente Pinuccia Montanari alla quale vengono poste precise domande.

“Gli abbattimenti sono supportati da schede tecniche di esperti botanici o consulenti attendibili come i Carabinieri Forestali?
Aldilà di ogni ragionevole dubbio gli abbattimenti (strada molto più semplice per l’Assessorato all’Ambiente ma estremamente impopolare e non condivisa) sonoitalia l’unica opzione possibile per garantire l’incolumità dei cittadini? Questa bandiera troppe volte ha sventolato senza spiegazioni credibili.
Perché mai e in nessun caso le alberate demolite vengono sostituite e le ceppaie rimangono decenni a perenne memoria del danno subito dalla qualità urbana dei nostri quartieri?”

“Nessuna trasparenza né comunicazione né alcuna partecipazione dei cittadini, veri ed unici proprietari del verde storico e storicizzato, sono state ritenute indispensabili dall’Assessore Montanari. Ora, però – incalza Italia Nostra – dopo una campagna di demolizione massiccia, costosa e molto impopolare, noi chiediamo la massima trasparenza su questa operazione strisciante e la legittima partecipazione di cittadini, comitati di quartiere e associazioni per sapere quale sia la strategia globale su tutta la città, i lotti dove sono previsti interventi a breve termine ed i costi di questa campagna di abbattimenti così imponente”.

E la richiesta finale di Italia Nostra Roma è perentoria. Chiede, anzi pretende, “che venga immediatamente aperto un tavolo di concertazione e che tutte le decisioni sul patrimonio collettivo vengano prese con assoluta trasparenza degli atti amministrativi e con la partecipazione dei cittadini fino ad ora negata”.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. qui a vigna clara e fleming stanno continuando ad ammazzare i pini romani (simbolo mondiale di Roma) senza motivazioni..dicendo che sono malati. cosa nn vera perchè parlato con un amico agronomo che mi ha detto che per ogni albero abbattuto prendono soldi. Lasciano poi il mozzo per decenni e non piantumano mai nessun albero nuovo! è una vergogna! e la gente nons i ribella! andate a vedere in che stato sono ridotti i giardini di vigna clara a via antonio de viti de marco perchè non fate un articolo? li hanno dati ad una associazione e pure il servizio giardini non sa più come gestire i reclami, dicono che l’associazione abbia preso dei fondi e non ha mai fatto nulla se non peggiorato le situazioni distruggendo le siepi, abbattendo e potando male alberi e lasciando tutto li senza mai pulire da più di 6 mesi! come si può fare?

  2. Quando finiremo di fare del male a questa città? Come spiegheremo ai nostri nipoti come si è passati dalla musica di Respighi a quello che avranno sotto i loro occhi? Come tolleriamo che il degrado, il disordine, la sciatteria abbiano il sopravvento su quello che i nostri nonni avevano lasciato a noi? Perchè sotto casa mia tagliano gli alberi e non portano neanche via rami, tronchi, foglie e sterpi? Perchè tante domande malinconiche e inutili?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome